tio/20minuti
+1
BELLINZONA
05.03.19 - 08:000
Aggiornamento : 12:19

«Sono scappati tutti lasciando i lavori a metà»

Due palazzi in costruzione abbandonati di colpo in Viale Olgiati. Cosa c’è dietro? Il quartiere si interroga. Intanto, sul fondo sono maturati 600'000 franchi di ipoteche legali

BELLINZONA – I lavori erano iniziati nel 2017. Da due mesi, invece, tutto è fermo. Quelle due palazzine di Viale Olgiati, a Giubiasco, sono rimaste a metà. Gli artigiani che ci lavoravano si sono dileguati di colpo. E pare che nel frattempo sul fondo in questione siano maturati circa 600'000 franchi di ipoteche legali. Nel quartiere sono in molti a farsi la stessa domanda. E adesso cosa accadrà? «Se ne sono scappati tutti – dice un residente della zona – lasciando i lavori in sospeso».

Tensioni tra proprietaria e committente – Guardando i due edifici, la mente balza subito al “mostro” di Breganzona, palazzo in costruzione abbandonato da anni e tristemente legato a un crac milionario, da cui partì l’inchiesta sulla banca Wir. Stavolta, però, il problema è di tutt’altra natura. Ci sarebbero, infatti, tensioni tra la proprietaria e il committente dei lavori. Moglie e marito.

Addio in fretta e furia – Nel frattempo, si sarebbero accumulati i precetti esecutivi inoltrati dalle varie ditte che non sono state pagate per i lavori eseguiti. Fa riflettere il fatto che l’impresa incaricata per la posa dei ponteggi abbia letteralmente smontato e asportato tutte le impalcature. Sembra avere salutato tutti definitivamente, con tanto di rimozione delle insegne, anche l’azienda a cui erano stati delegati i lavori.

La voce dell’autorità – «Il Municipio – spiega Simone Gianini, capo del dicastero territorio e mobilità –, tramite i propri servizi, ha subito chiesto informazioni alle parti coinvolte e intimato il proseguimento dei lavori. La risposta da parte della direzione, anche a nome della committenza, è stata che ci sono delle problematiche interne tra promotore e proprietaria, in corso di verifica. E che i lavori sarebbero ripresi in primavera».

Margini di manovra – Cosa può fare la Città in casi del genere? Trattandosi di edilizia privata i margini di manovra sono ridotti. «Oltre al controllo costante e alla pressione tramite diffide – riprende Gianini – l’unico strumento che la legge edilizia offre in casi del genere, rari e su cui il Municipio evidentemente nulla può, è la revoca della licenza edilizia e l’intimazione del riordino del fondo allo stato originario. Questo, però, solo se il cantiere non dovesse riprendere nei modi e tempi usuali».

tio/20minuti
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Andrea Insolia 1 anno fa su fb
Non avete letto l'articolo ma a sparare sull'Italia siete bravi.
Michele Dotta 1 anno fa su fb
scommettiamo che l'impresa neo costituita é già fallita e i titolari sono scappati con gli incassi? grazie a chi abbiamo queste situazioni?
Francesco Bubba 1 anno fa su fb
Sono gia finiti i soldi per andare avanti.....?
moma 1 anno fa su tio
Qualcuno nel blog si dimentica che gli svizzerotti ticinesi sfamano giornalmente 60'000mila italiani.
curzio 1 anno fa su tio
@moma E si dimentica anche dei vari mucchi di macerie finanziarie lasciate dai suoi connazionali, sedicenti imprenditori, che in Ticino hanno trovato terra fertile per freg... ehm... fare affari.
F/A-18 1 anno fa su tio
@ Giuseppe Giacalone, i ticinesi danno sempre la colpa ai frontalieri ? Ma non è come per gli italiani che fanno sempre la colpa agli immigrati ???
Gladys Jelmini 1 anno fa su fb
Comunque leggendo l'articolo qui si parla di tensioni tra moglie e marito, quindi trattasi di questioni private.
Giuseppe Giacalone 1 anno fa su fb
Ma questo è chiaro che i ticinesi ? Dano sempre la colpa a gli italiani loro non fanno mai niente sono sempre i più bravi in tutto ne riparliamo fra qualche anno
Jampi 1 anno fa su tio
Abbiamo appena respinto una legge che voleva limitare un po le costruzioni
F/A-18 1 anno fa su tio
@Jampi Si bravo, limitiamo un po' anche il tuo lavoro sempre che lavori, facciamo che stai a casa due o tre anni senza stipendio, poi ne riparliamo, sempre che sopravvivi, cordiali saluti neh.
F/A-18 1 anno fa su tio
Ogni costruzione, grande o piccola che sia, va di pari passo con il promotore/proprietario di turno e con la sua serietà ed onestà. Questa opera chiaramente non fa eccezione, si vede che i promotori difettano in qualcosa sicuramente. Speriamo solo che qualcuno non abbia anticipato soldi quale anticipo sulla vendita perché sarebbero tutti soldi persi.
Evry 1 anno fa su tio
Aprite le porte ai investitori e imprenditori stranieri e poi vi lamentate, mettete la testa sotto la sabbia come gli struzzi e vergognatevi,
albertolupo 1 anno fa su tio
@Evry li conosci? più la moglie o più il marito?
Martino Rinaldi 1 anno fa su fb
NON DATE SEMPRE LA COLPA ALL'ITALIA SE NON SIETE STATI CAPACI DI CONTROLLARE
Rosamore Ross 1 anno fa su fb
Che vergogna.... Per i litigi di marito e moglie ci vanno di mezzo gli onesti lavoratori. Scendete dai piedistallo...
Roberto Cavallero 1 anno fa su fb
solita presa per il cul.
Monica Longo 1 anno fa su fb
Anche io mi sono chiesta come mai non ci fosse più il ponteggio e lo stabile ancora tutto da finire 🙈
Santina Fogu 1 anno fa su fb
Dalle battute di qualche scienziato pare che la colpa anche stavolta sia dell'Italia, stai attento che la paga divina arriva quando meno te la aspetti caro vicino di casa.
Graziella Abbate 1 anno fa su fb
Santina Fogu tranquilla..quando sbagliano per pulirsi la coscienza danno la colpa alla vicina italia..che poi fa comodo con spesa ristoranti acquisti serate..e vacanze....almeno sti citu...
SosPettOso 1 anno fa su tio
"...riordino del fondo allo stato originario..." In tempo di carnevale, ha fatto la battuta! Una volta che son finiti (spariti?) i soldi, non ce n'è nemmeno per il riordino... Il comune dovrebbe controllare da vicino. Al momento che i debiti superano il valore di terreno + opere già costruite ritirare e ridistribuire tra i creditori con un termine preciso per il termine dei lavori. In caso contrario esproprio.
albertolupo 1 anno fa su tio
@SosPettOso sulla base di quale Legge?
Bacaude 1 anno fa su tio
Non c'è la volontà politica di fare controlli preventivi sulla solidità di certe imprese. Inoltre la scellerata pratica di cominciare a prima a costruire, poi "vediamo se li vendiamo tutti, tanto con la metà siamo già rinetrati nei margini", ha reso tutto ancora più selvaggio. Le modalità ci sarebbero. Controlli preventivi, aggiornamenti sullo stato lavori, penali pesanti. Siamo però in un Cantone che agli imprenditori, nostrani e non , concede tutto. Non mi meraviglierei di trovare le mogli o i figli di qualcuno di questi soggetti in una nuova gabola l'anno prossimo.
flowerking 1 anno fa su tio
Dovrebbero rilasciare le licenze edilizie solo a coloro che sono "sani" finanziariamente (previo visione degli estratti UEF e/o di un serio piano di finanziamento bancario o assicurativo).
bananasplit 1 anno fa su tio
...che problema c'è :- )) ... fra 1 qualche mese occupino i palazzi gli alternativi ... semplicemente
Marco Giuseppe Morelli 1 anno fa su fb
normale ... sono i vicini che vengono in TI a fare affari poi ti trovi la chiave csotyo lo zerbino ...
Mami Bi 1 anno fa su fb
No maaa...continuiamo a costruire palazzi e soffochiamo nel cemento!!! Che tristezza...
Anica Ljubomirova 1 anno fa su fb
Mami Bi E vero questo!Dove abito io avevo una bella vista davanti prima, e adesso hanno fatto 4 palazzi mi hanno rovinato tutto,mi stanno soffocando, giuro!Poi tutti questi rumori che erano, e che ci sono ancora mamma mia!! ☹️☹️Costruzioni, costruzioni costruzioni, e al fine rimangono vuoti 🤔☹️
Erion Rejan 1 anno fa su fb
Anica Ljubomirova e il paradosso è che gli affitti restano cari come il fuoco...
Anica Ljubomirova 1 anno fa su fb
Erion Rejan Appunto! Buon pomeriggio.
Maruska Di Vito 1 anno fa su fb
Ma non è mica lo stesso del palazzo vicino al cimitero che da anni è chiuso?
Rosa Milano 1 anno fa su fb
Maruska Di Vito quello di Giubiasco ? Stessa proprietaria
mombelli 1 anno fa su tio
Indagare PRIMA di dare via libera a tutti quanti ... !
Brigitte Gill 1 anno fa su fb
Alessandro Crippa 1 anno fa su fb
Vi dice niente n'drangheta che ha in mano la edilizia per riciclare?
Erion Rejan 1 anno fa su fb
Alessandro Crippa mi sa che ha in mano pure legge, nessuno fa nulla per regolamentare tutte queste costruzioni.
Rosa Milano 1 anno fa su fb
A chi lo dite? Io ora ho una vista bellissima e chissà x quanto 😱😱😱😱
Anica Ljubomirova 1 anno fa su fb
Rosa Milano Io la bella vista lo avuta per 12 anni.e adesso è un inferno per me!Mi sembra che sto soffocando davanti con tutti questi palazzi che li stanno costruendo. Oramai è così. Bello che qui i palazzi li fanno infretta, crescono come i funghi!😊E spero per te che ti la godi più a lungo la tua vista! Auguri🍀🍀🍀🤗
Emidio Rosamilia 1 anno fa su fb
L'ho sempre pensato io che... "C’è del marcio in Danimarca" e non solo in Danimarca.😄
Olivia Albergati von Bergen 1 anno fa su fb
Speculazione e lavaggio di denaro....tutte ste ditte che fanno di tutto e apparentemente di alto standing, che spuntano dal nulla con investimenti milionari...per me sono solo mafiosi che fanno i loro “business” ...
Arminda Armi 1 anno fa su fb
ctu67 1 anno fa su tio
quella di rubare i soldi degli anticipi ...una moda dilagante... risparmi di una vita buttati in auto di lusso
Nelson Martins Teixeira 1 anno fa su fb
Se fosse solo quello il problema è lo schiaffo che anno lasciato in tutto il cantiere io la vedo essendo da parte a casa ed è un vero schiffo
Rossana Galli 1 anno fa su fb
Andiamo bene ?
Sandro Devittori 1 anno fa su fb
Cominciamo ad assomigliare sempre di più agli amici della vicina Repubblica......
Stefano Todisco 1 anno fa su fb
Ma infatti non è mica un caso che i ticinesi parlino italiano :D
Erion Rejan 1 anno fa su fb
Che degrado e che tristezza! Stiamo pagando cara la libera circolazione.
Giancarlo Schraner 1 anno fa su fb
Erion Rejan libera circolazione in cavolo, le persone a cui volevano le palazzine costruite non caciavano I soldi. Se il datore non può pagare gli operai, logico che prende su e se ne va. Nessuno lavora gratis
Sara Violetti 1 anno fa su fb
C è anche un cantiere abbandonato a Pregassona, in via al fiume.. Diventa una moda
Vesna Setek 1 anno fa su fb
?????
TOP NEWS Ticino
FOTOGALLERY
LUGANO
28 min
Dopo il lockdown, la lordura
Una "epidemia" di littering alla Foce del Cassarate e sul Brè. Le foto vergognose. La Città: «Problema in aumento»
CANTONE
2 ore
«Ora incrociamo le dita»
I campeggi hanno riaperto i battenti, oggi. L'associazione di categoria: «La stagione si può ancora salvare»
CONFINE
2 ore
Niente gite in Italia, le dogane restano vuote
Nonostante la riapertura della frontiera, i ticinesi sembrano ancora restii dal recarsi in Italia
MURALTO
6 ore
Aggredito sul lungolago, notte in ospedale
La vittima, un 35enne della regione, è stata picchiata da un ragazzo più giovane. Per futili motivi.
CANTONE
8 ore
«Quest'estate troppi giovani a casa»
I Giovani UDC ticinesi sono preoccupati per la disoccupazione under 25. E chiedono misure urgenti
CANTONE
20 ore
Garzoni: «Sì a piscine, fiumi e laghi. E dimagriamo»
Il direttore della clinica Moncucco sulle dichiarazioni di Zangrillo: «Non è certo che il virus sia mutato».
CANTONE
23 ore
L'ex infermiere dell'OBV è stato ritrovato morto
Il 45enne era scomparso lo scorso 30 maggio da Balerna. La sua automobile era stata rinvenuta ieri a Buseno.
CANTONE
23 ore
Al via su Piazzaticino.ch la seconda serata di Poestate
Il festival letterario luganese ritorna questa sera alle 18.00 con la sua edizione 100% online
FOTO
LUGANO
1 gior
Il nuovo volto della Foce per contenere gli assembramenti
Uno specifico arredo, con panchine e altri accorgimenti, è stato posato per delimitare il numero di presenze.
CANTONE
1 gior
Galleria del Ceneri, discoteche e spesa in Italia. Norman Gobbi a 360°
Il presidente del Governo ha toccato diversi temi durante un'intervista rilasciata a Radio Ticino.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile