tipress
BELLINZONA
27.02.19 - 10:410

Al via la 156° edizione del Carnevale Rabadan

“Metti il sole al Centro” è lo slogan di quest'anno, caratterizzato da un programma d’intrattenimento eterogeneo e di grande qualità

BELLINZONA - Prende il via domani la 156° edizione del Carnevale Rabadan di Bellinzona. Dopo un anno è di nuovo tempo di indossare maschere e costumi per immergersi nella suggestiva atmosfera che solo nel regno di Re Rabadan si può respirare.

Oltre ai numerosi appuntamenti tradizionali e ai variopinti cortei vi saranno diverse novità e naturalmente tanta musica dal vivo ad animare il centro storico.

“Metti il sole al Centro” è lo slogan della nuova edizione, caratterizzata da un programma d’intrattenimento eterogeneo e di grande qualità. Inoltre si ricorda che acquistando i biglietti in prevendita si beneficia del trasporto pubblico offerto dal proprio domicilio a Bellinzona e ritorno.

Da ormai qualche anno l’evento che sancisce l’inizio del Rabadan è all’insegna della solidarietà, si tratta del pranzo del Cuore organizzato dalla Società Rabadan in collaborazione con gli Amici del Cuore che da quest’anno si terrà al Capannone eventi di Piazza del Sole.

L'apertura - La Cerimonia d’apertura, evento principale della serata si terrà come di consueto alle ore 21.00 in Piazza Nosetto, questo per poter permettere anche alle famiglie e ai più piccoli di partecipare. La tradizionale consegna delle chiavi tra il Sindaco Mario Branda e Re Rabadan vedrà anche quest’anno il balcone di Palazzo Civico quale “teatro” della cerimonia che si concluderà con un corteo della Corte e dai Tamburini del Re che da Piazza Nosetto si sposteranno su Piazza Collegiata, viale Stazione, Largo Elvezia per poi arrivare in Piazza del Sole e concludersi al Capannone principale.

La festa prosegue con lo show di apertura “Opening Party” nel grande capannone eventi di Piazza del Sole, confermato anche quest’anno fulcro della manifestazione. A seguire due concerti dal vivo che vedono protagonisti due ospiti d’eccezione: alle 21.45 THE VAD VUC e a seguire SCIALPI. La festa prosegue poi con due band pronte a farvi ballare per tutta la notte, alle 23.00 gli ANTANI PROJECT e alla 01.00 gli EXPLOSION BAND.

La festa prosegue in tutto il centro storico, nelle tendine e nei ristoranti fino alle 4.00 del mattino.

Sicurezza - La sicurezza è da sempre uno dei capi saldi dell’organizzazione e non ci sarà tolleranza per chi non rispetta le normali regole di comportamento, a partire dall’utilizzo dei mezzi pubblici. Importante dunque ribadire il rispetto di persone e cose al fine non rovinare la propria festa e quella degli altri. Si rinnova l’invito a recarsi a Bellinzona con i mezzi di trasporto pubblici.

Nez Rouge - L’Associazione Ticinese Nez Rouge comunica che saranno attivi al Rabadan di Bellinzona le seguenti notti: Giovedì, Venerdì, Sabato e Martedì dalle ore 23.30 alle ore 06.00. Per tutte le sere bisognerà calcolare circa 20-30 minuti di attesa.

Se qualcuno volesse iscriversi in qualità di volontario è sufficiente inviare un E-mail a info@nezrougeticino.ch oppure chiamare allo 079 740 00 41.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora

Ben 350mila franchi per la TI 7851. Ma è un errore

La Sezione della Circolazione si è mostrata comprensiva con l'offerente. E la targa ritornerà all'asta

CANTONE / FRANCIA
4 ore

Ticinesi bloccati in Corsica: «Nella notte se le sono date di santa ragione»

Incubo finito dopo 24 ore bloccati sul traghetto. «Questa mattina siamo ripartiti. Ma che esperienza...»

CANTONE
6 ore

Un esercito di ticinesi indebitati

I numeri di Caritas Ticino: in quattro anni le richieste d'aiuto sono decuplicate. «E non riguardano solo giovani o disoccupati»

CANTONE
8 ore

Dal licenziamento a 50 anni alla rinascita. Passando per una tragedia

La storia di Giovanni Ardemagni che dalla sua esperienza ha tratto il romanzo “Un momento fa, forse”: «Un racconto a tinte giallo noir che pesca dalla realtà, ma in grado di far riflettere»

CANTONE
8 ore

Allievi difficili e vacanze estive: «In Ticino non è prevista la scuola speciale»

A differenza di Zurigo, la presa a carico avviene tramite il Sostegno pedagogico. E non si interrompe con le ferie, spiega la responsabile

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report