AGNO
22.02.19 - 09:160

Meno microplastiche: arriva il primo "Clean up Lake"

Martedì 26 febbraio il primo pomeriggio di sensibilizzazione nell'ambito della campagna d'informazione sul tema delle microplastiche

AGNO - Martedì 26 febbraio 2019 avrà luogo ad Agno, a partire dalle ore 13.30, il primo degli eventi denominati “Clean up Lake”. Al pomeriggio di sensibilizzazione, organizzato dal DT in collaborazione con il Comune di Agno, nell’ambito della campagna d’informazione sul tema delle microplastiche, e aperto a tutta la popolazione, parteciperanno gli allievi delle classi 3a, 4a e 5a elementare dell’Istituto scolastico intercomunale Agno-NeggioVernate.

Per l’occasione sarà possibile assistere alle operazioni di pulizia del fondale del lago, a cura del gruppo subacqueo Pesce Sole Sub Lugano (nella spiaggetta del Parco comunale), nonché alla pulizia della riva lago (Lido comunale) a cura della Sezione pescatori Agno (Ceresiana). La locale Sezione pescatori sarà inoltre presente con pannelli informativi dedicati alla fauna ittica.

Nel villaggio “Clean up Lake”, che verrà allestito negli spazi del Parco comunale, sono previste alcune postazioni informative: presso lo stand del DT sarà possibile ottenere informazioni sul tema delle microplastiche, mentre l’Azienda cantonale dei rifiuti (ACR) proporrà un’attività concernente l’abbandono dei rifiuti. Parteciperanno, inoltre: l’associazione Sea Shepherd Switzerland e, infine, il Consorzio della pulizia rive e dello specchio d’acqua del Ceresio che, per l’occasione, sarà presente all’evento con uno dei propri natanti nelle acque antistanti al Parco comunale.

Microplastiche nel Ceresio - L’inquinamento da microplastiche delle acque dolci, contrariamente a quello degli ambienti acquatici marini, è un fenomeno ancora poco approfondito. Il primo studio condotto in questo senso in Svizzera risale al 2014, quando la Scuola politecnica federale di Losanna, su mandato dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM), ha proceduto a un approfondimento volto principalmente all’individuazione di microplastiche nelle acque e nella sabbia delle spiagge di sei laghi svizzeri, tra cui il Lago Maggiore.

Sulla scorta del rapporto che ne è scaturito, il DT, considerata la mancanza di dati concernenti la presenza di microplastiche nel Ceresio, ha ritenuto opportuno, per la prima volta, compiere una ricerca analoga sul Lago di Lugano. I dati raccolti confermano l’inquinamento da microplastiche delle acque del Lago di Lugano.

Considerato che, secondo le conoscenze attuali, il rischio ambientale derivante dalle microplastiche non va sottovalutato, si rendono necessari ulteriori approfondimenti. Il DT proseguirà, pertanto, nell’attività di monitoraggio e di sensibilizzazione.

Lo studio è consultabile al seguente indirizzo internet: www.ti.ch/microplastiche.

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
45 min
Coronavirus: dimesso il paziente a Lugano
La decisione è stata presa secondo disposizione del Medico cantonale
BELLINZONA
1 ora
Il Rabadan aiuterà gli ambrosiani
Numeri da urlo per la manifestazione: + 4,5% di affluenza sull'arco dei sei giorni
CANTONE
1 ora
«Il caso in Ticino è solo uno»
Errore in conferenza stampa a Berna da parte del capo della Divisione malattie trasmissibili.
CANTONE
4 ore
Scappano dai postriboli per il coronavirus
Il panico per la pandemia non risparmia i locali a luci rosse. Cala la clientela e le ragazze si prendono una “pausa”
FOTO E VIDEO
CANTONE
5 ore
Coronavirus: uno sguardo nelle tendine per il triage
Lo scopo? Evitare i contatti tra eventuali contagiati e altri pazienti
CANTONE
6 ore
«Ecco perché la gente ruba le mascherine»
Panico da Coronavirus, il sociologo Sandro Cattacin critica le autorità: «Sbagliato fermare carnevali ed eventi».
CANTONE/ITALIA
7 ore
L'odissea di una famiglia ticinese a Malpensa
Cancellato il volo per le Canarie, senza rimborso. «Faremo causa»
CANTONE
14 ore
Nuova notizia fake, si scherza con la salute di tutti
Sono stati diffusi alcuni nostri articoli volutamente modificati. Seguite solo i canali ufficiali
FOTO E VIDEO
VACALLO
18 ore
Rapina a un distributore di benzina
È accaduto in via del Breggia. I tre malviventi si sono dati alla fuga
CANTONE
18 ore
Quindici aziende "lasciano a casa" per il virus
Telelavoro "coatto" per evitare contagi. La lista delle aziende si allunga. L'indagine Aiti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile