Keystone
LUGANO
13.02.19 - 11:440

Le opere della Fondazione Gottfried Keller al Masi

La mostra di Lugano si svolgerà dal 24 marzo al 28 luglio e presenterà attraverso i capolavori della pittura, le tappe più importanti della storia dell'arte svizzera. Esposizione anche a Zurigo

LUGANO - I più celebri capolavori della Fondazione Gottfried Keller vengono presentati per la prima volta dopo quasi 30 anni in due grandi esposizioni a Zurigo e a Lugano. Al Museo nazionale si apre giovedì una mostra incentrata in particolare sulla storia della fondazione.

L'esposizione di Zurigo potrà essere visitata fino al 22 aprile e propone una varietà di «oggetti davvero preziosi», scrivono in una nota i responsabili del Museo nazionale.

Quella allestita al Masi di Lugano è invece in programma dal 24 marzo al 28 luglio prossimi e presenterà, attraverso capolavori della pittura, le tappe più importanti della storia dell'arte svizzera degli ultimi due secoli.

La Fondazione Gottfried Keller - si legge nella nota - possiede una delle più importanti collezioni d'arte della Svizzera. Istituita nel 1890 da Lydia Welti-Escher, figlia del politico, capitano d'industria e imprenditore Alfred Escher (1819-1882), la fondazione ha acquisito nel tempo più 6500 opere, donate alla Confederazione, ed esposte per volere della fondatrice in diversi musei sotto forma di prestito permanente.

La fondazione porta il nome del poeta e pittore svizzero Gottfried Keller (1819-1890), amico e coetaneo di Alfred Escher: di entrambi ricorrono quest'anno i 200 anni dalla nascita. Attualmente le opere della Fondazione Gottfried Keller sono ospitate in circa 70 musei e 30 istituzioni di 23 cantoni.

La mostra al Museo nazionale di Zurigo riunisce per la prima volta opere di spicco della collezione ed in particolare oggetti di valore, come un busto-reliquiario di San Pietro del XIV secolo (attribuito alla bottega dell'abbazia di St. Maurice, in Vallese) o un antifonario del convento domenicano di St. Katharinental del 1312, che con le sue iniziali riccamente decorate rappresenta una delle opere di arte gotica più importanti della Svizzera.

Sono inoltre esposte opere del periodo pionieristico della fotografia, come i dagherrotipi di Jean-Gabriel Eyard-Lullin (1775-1863).

Fra le opere pittoriche che dal 24 marzo potranno essere ammirate a Lugano figura invece in particolare il celebre "Trittico della natura" di Giovanni Segantini, che per l'occasione lascerà eccezionalmente, per la seconda volta in 100 anni, la sua usuale sede all'interno del Museo Segantini di St. Moritz (GR).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
Prete arrestato: resterà in carcere almeno per le prossime 6 settimane
La decisione del giudice dei provvedimenti coercitivi. Il 50enne è finito in manette sabato scorso per abusi sessuali
CANTONE
6 ore
«Nessuna quarantena per chi rientra dall'Italia»
Al via la conferenza stampa a Palazzo delle Orsoline. Norman Gobbi fa il punto della situazione
GORDOLA
7 ore
Corinne Suter come James Bond
Abituata all'adrenalina della velocità, la sciatrice svittese ha voluto provare il noto bungee jumping ticinese
LUGANO
9 ore
Canetta lascia la Rsi
Prepensionamento per il direttore dell'emittente di Comano. Si prepara la successione
CANTONE
11 ore
Pentecoste impegnativa per la Rega: un weekend con 130 interventi
In Ticino la Guardia aerea svizzera di soccorso è decollata sette volte
CANTONE
11 ore
Altro giorno senza morti e senza nuovi casi
I contagi da coronavirus registrati nel nostro Cantone rimangono 3'315, i morti 348.
CANTONE
13 ore
Il Covid che separa papà e figli
Durante il lockdown il diritto di visita tra genitori separati ha subito limitazioni, che in qualche caso continuano
BELLINZONA
14 ore
Troppa rigidità per le startup ticinesi?
Post Covid-19. A sollevare la questione è un imprenditore che si sente penalizzato: «Così ci escludono dagli aiuti».
CANTONE
23 ore
Scattano le manette per un badante
L'uomo, di origine straniera, è stato arrestato giovedì. L'accusa è di aver sottratto 20mila franchi a un anziano.
FOTO
LUGANO
1 gior
Godersi la foce con la distanza sociale
Per il lungo weekend di Pentecoste sono entrate in vigore le nuove misure per favorire il distanziamento sociale.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile