MANNO
25.01.19 - 17:130

Mercato del lavoro al centro del dibattito

L’evento è stato anche l’occasione per annunciare la costituzione di un gruppo di riflessione sulle sfide future

MANNO - Alla presenza di un folto pubblico – circa 300 persone – si è tenuto oggi a Manno l’evento “Il mercato del lavoro ticinese: tra presente e futuro”, organizzato dal Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE).

L’evento ha permesso di discutere dei fenomeni e delle tendenze in atto sul mercato del lavoro ticinese, così come di identificare le sfide e le opportunità che, in futuro, si presenteranno in Ticino.

Dopo il saluto del Sindaco di Manno, Giorgio Rossi, il Consigliere di Stato Christian Vitta ha presentato ai presenti una panoramica sui principali temi concernenti il mercato del lavoro, un ambito prioritario per il Dipartimento delle finanze e dell’economia (DFE).

Partendo da un’analisi del presente e volgendo lo sguardo al futuro, il Consigliere di Stato ha definito l’evento odierno un momento di confronto privilegiato sull’importante tema del mercato del lavoro ticinese. L’evento è stato anche l’occasione per annunciare la costituzione di un gruppo di riflessione sulle sfide future del mercato del lavoro.

Nel corso del pomeriggio sono poi intervenuti diversi relatori, che hanno offerto diversi spunti utili per leggere alcuni importanti fenomeni attuali. Il Prof. Fabio Losa, docente ricercatore presso il Dipartimento economia aziendale, sanità e sociale della Scuola Universitaria Professionale della Svizzera italiana (SUPSI), ha chiarito alcuni concetti specifici del mercato del lavoro, offrendo uno sguardo sul presente e sul futuro. Futuro che è stato anche al centro dell’intervento del Prof. Luca Maria Gambardella, Direttore dell’Istituto Dalle Molle di Studi sull’Intelligenza Artificiale (IDSIA), che si è soffermato soprattutto sui rischi e sulle opportunità della digitalizzazione.

In seguito è stato il turno per gli addetti ai lavori di illustrare le loro visioni sul mercato del lavoro: quella dei sindacati è stata delineata dal Segretario Cantonale dell’Organizzazione Cristiano Sociale Ticinese (OCST), Renato Ricciardi, e quella delle associazioni economiche dal Direttore dell’Associazione Industrie Ticinesi (AITI), Stefano Modenini.

Non poteva infine mancare un approfondimento dedicato all’ambito del collocamento: sono pertanto intervenuti dapprima il Prof. Giuliano Bonoli dell’Università di Losanna (IDHEAP UNIL), portando alcuni esempi concreti a livello internazionale, e in seguito la Capo Sezione del lavoro del DFE, Claudia Sassi, che si è soffermata sul sostegno al collocamento nel nostro Cantone.

L’evento si è concluso con una tavola rotonda, moderata da Alfonso Tuor, che grazie alle diverse prospettive offerte dai relatori – Avv. Alice Ghisletta, Responsabile Direzione DFE, Prof. Giuliano Bonoli (IDHEAP UNIL), Enrico Borelli (Segretario Regionale UNIA) e Luca Albertoni (Direttore della Camera di commercio, dell’industria, dell’artigianato e dei servizi del Cantone Ticino CC-Ti) – ha permesso di delineare alcune piste di riflessione su come affrontare tempestivamente e proattivamente le evoluzioni che ci attendono.

La giornata odierna ha permesso di affrontare da varie prospettive il tema del mercato del lavoro, con uno sguardo rivolto al futuro e alle sfide che toccheranno anche il Cantone Ticino.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
IRAGNA
3 ore

Cerca di aiutare un giovane in difficoltà, rischia di annegare

La donna è stata soccorsa dal sanitari di Tre Valli Soccorso e della REGA

AIROLO
4 ore

Veicolo in panne nel Gottardo, galleria riaperta

Disagi al traffico sull'A2 con code e ritardi in entrambe le direzioni

CANTONE
6 ore

Condannato a 3 anni per violenza carnale

Questa la pena per il 37enne del Bellinzonese che nel 2015 abusò della ex convivente

CANTONE
6 ore

Prove di caldo in attesa di quello torrido

Notte quasi tropicale quella appena trascorsa. «Da domenica estatona» scrive MeteoLocarno, con temperature anche fino ai 35 gradi

CANTONE
9 ore

Imposta di circolazione: il nuovo calcolo è più leggero, anche per le tasche

Semplicità, allineamento alla media svizzera e svolta ecologista per il nuovo sistema di calcolo dell’imposta di circolazione approvato dal Governo

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report