Archivio Keystone
CANTONE
14.01.19 - 16:000

Le donne svizzere (e ticinesi) incrociano le braccia

Il 14 giugno torneranno a scioperare per denunciare disparità, discriminazioni, abusi e rivendicare la parità: «Se le donne vogliono, tutto si ferma»

BELLINZONA - «Se le donne vogliono, tutto si ferma». È ispirandosi a questo slogan - già proposto nel precedente sciopero del 1991 - che le rappresentanti del gentil sesso intendono incrociare le braccia il prossimo 14 giugno per «denunciare disparità, discriminazioni, abusi e rivendicare non solo la parità nei fatti, ma anche pieni diritti come persone».

Lo sciopero era già stato lanciato un anno fa in ocassione dell'ultimo dell’ultimo Congresso delle donne dell’Unione sindacale svizzera su proposta di una risoluzione del sindacato SSP/VPOD, votata all’unanimità dalle delegate. Anche In Ticino ci si è mossi costituendo ufficialmente - lo scorso sabato 12 gennaio - il coordinamento cantonale che si preoccuperà di organizzare la giornata di protesta. 

A questo appuntamento i soggetti, le associazioni, i sindacati e i partiti che vi hanno aderito, giungeranno con un proprio percorso di attività e proposte.

In occasione della costituzione del Coordinamento, è stata anche confermata l’adesione al manifesto programmatico in 19 punti, in cui si puntano i riflettori sulle ragioni per le quali le donne sciopereranno: a casa e sui luoghi di lavoro, in diverse forme e in diversi momenti. «I punti riguardano il lavoro, il lavoro non remunerato, il lavoro di cura, la previdenza sociale, il tempo di lavoro, il salario, la sessualità e l’identità sessuale, la libertà di autodeterminazione, il controllo del proprio corpo, la violenza, il sessismo, le discriminazioni, gli stereotipi, il diritto di asilo, l’oppressione della società patriarcale e l’omofobia».

Commenti
 
pillola rossa 10 mesi fa su tio
Una citazione patriarcale fra le tante, anche molto più recenti, che ha forgiato la nostra società. Sono cambiate alcune opportunità, ma quel pensiero, se pur grottesco, è rimasto nel (sub)conscio... “Le donne non dovrebbero essere illuminate o educate in nessun modo. Dovrebbero, in realtà, essere segregate poiché sono loro la causa di orrende ed involontarie erezioni di uomini santi.” (Sant’Agostino, padre della chiesa cristiana cattolica).
F/A-18 10 mesi fa su tio
Ecco, stavo leggendo....., mi viene in mente la battuta e ciapala, .....mi hai preceduto! Comunque è vero, i cumanda i donn, noi pensiamo di dominare, ma va bene anche così, buona serata Tato.
aquila bianca 10 mesi fa su tio
@F/A-18 Grazie F/A-18...… Il comando non ce lo potete togliere dalle mani, lo teniamo troooooppo stretto… :o) Esclusivamente per il vostro bene…. ;-xD…...Buona serata ciaoooooo :))))
Tato50 10 mesi fa su tio
@F/A-18 Scusa F/A , ti ho fregato con il Mirage ;-))) Buona serata anche a te ;-))
Tato50 10 mesi fa su tio
Se incrociano anche le gambe siamo fritti ;D
aquila bianca 10 mesi fa su tio
@Tato50 ha,haha…… Siamo Donne, oltre le gambe c'é di più ;-o) Ma le gambe….. ma le gambe, a me piacciono di più….. ;xD quante belle canzoncine per elogiare le gambe, ma se le dovessimo incrociare; siamo alle solite, l'interesse passa in un amen……. vöruf nà püsé in su….. ;-xD…… Come siete prevedibili voi uomini…… ;-)))))) Comunque, almeno nel mio caso, non resisterei a lungo con l'X..... :)))))))))))))))))))) Scherzi a parte….Come va oggi S. ??????? Spero meglio <3 Buona serata Tat ;-**
Tato50 10 mesi fa su tio
@aquila bianca Ma ti verranno i crampi come i miei notturni ;-)) Effettivamente il comando non ve lo possiamo togliere; l'avete in mano voi ( gioco di parole ) ;-)) Su S......sei già al corrente !! Ciaooo
sedelin 10 mesi fa su tio
W!
F.Netri 11 mesi fa su tio
Insomma...riassumendo tutte le loro rivendicazioni.... vogliono il potere e i soldi! Non mi sembra una grande novità.
aquila bianca 11 mesi fa su tio
@F.Netri Mi sovviene una barzelletta di qualche tempo fa: per essere felice, una donna deve avere quattro animali…… uno stallone nel letto….. un "giaguaro" in garage….. una "tigre" nell'armadio e un asino che paghi tutto questo…. ;o) Buona serata Netri :)))
Galium 11 mesi fa su tio
Speriamo che abbia successo e che non vi siano ritorsioni
TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 min
La difesa: «Quella notte ha reagito per rabbia e frustrazione»
Il legale del ventiquattrenne a processo per il delitto di Caslano si è battuto per una pena non superiore agli undici anni
CANTONE
1 ora
Uccise la nonna «per vendetta»
L’accusa ha chiesto una condanna di sedici anni, sospesa a favore di un trattamento stazionario, nei confronti dell'autore del delitto di Caslano
CANTONE
1 ora
Pronzini sbotta contro Gobbi: «Non si permetta di paragonarmi alla Stasi»
«Ribadisco a tutti di rimanere nei limiti del rispetto delle persone», ha detto Claudio Franscella rivolgendosi a entrambi e all'aula
FOTO E VIDEO
LUGANO
2 ore
I bambini davanti a un quadro di Van Gogh. Le loro reazioni
Stupore e incredulità dei più piccoli di fronte alla mostra virtuale che ha già registrato 10.000 visitatori. Le risposte più divertenti dei bimbi
FOTO E VIDEO
BELLINZONA/ANCONA
4 ore
Scontro burocratico al porto: resta a terra con la merce per i terremotati
Il viaggio umanitario di Besnik H., classe 1976, partito dal Ticino subisce una brusca frenata nelle Marche. Ecco il video che mostra ciò che è successo
CANTONE / BERNA
5 ore
Il Governo ticinese si congratula con Cassis
«L’auspicio è che la sua presenza continui ad aiutare a comprendere meglio le sfide alle quali è confrontato il Ticino e porti un contributo alla coesione nazionale»
CANTONE
5 ore
«L'avanzata dei Verdi non stravolge la formula magica»
IL PLRT applaude la conferma di Cassis e critica Verdi e socialisti per aver «voltato le spalle all’unico rappresentante della Svizzera che parla e pensa in italiano»
CANTONE
6 ore
Il nipote che uccise la nonna: «Volevo solo minacciarla, ma poi l’ho colpita»
Si è aperto il processo per il delitto di Caslano del luglio 2018. Fu un gesto premeditato?
CANTONE
8 ore
Ogni giorno da Novazzano a Milano «pur di lavorare»
Architetti in fuga dal Ticino. La storia di Chiara Bernasconi, 33enne di Novazzano, è il simbolo di un settore in affanno
CANTONE
9 ore
Uccise la nonna e poi le diede fuoco
Il 6 luglio 2018 un delitto scosse la comunità di Caslano. Il nipote a processo per assassinio
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile