Archivio Tipress
ASCONA
22.10.18 - 09:230

Le Settimane musicali si sono chiuse tra gli applausi

La 73esima edizione della manifestazione ha fatto registrare ottimi numeri: più di 5000 spettatori hanno assistito ai 14 appuntamenti in programma

ASCONA - Le Settimane Musicali di Ascona si sono concluse lunedì 15 ottobre con quasi dieci minuti di applausi tributati all’Orchestra della Svizzera italiana, al Coro della RSI e ai solisti dell’Opernhaus di Zurigo diretti da Markus Poschner al termine di una coinvolgente esecuzione del Requiem di Verdi.  È stata la degna conclusione di questa 73 edizione, che nei 14 appuntamenti presentati ha proposto un livello artistico molto alto e registrato un’affluenza totale di oltre 5mila spettatori, con una occupazione media dei concerti superiore al 72%.  

Fra i molti momenti memorabili proposti quest’anno dalla rassegna si potrebbero citare il recital tenuto da Francesco Piemontesi, la Messa in Si Minore di Bach con Ton Kopman e l’Amsterdam Baroque Orchestra & Choir, le Variazioni Goldberg eseguite dalla star del clavicembalo Mahan Esfahani, l’esibizione della Mahler Chamber Orchestra o il promettente debutto (nell’ambito della Serie Giovani) del talentuoso pianista locarnese Alex Cattaneo. 

Fra le novità in cartellone quest’anno, da segnalare il successo del concerto gratuito per le famiglie con il flautista Maurice Steger organizzato al Teatro di Locarno dagli Amici delle Settimane Musicali, associazione che sostiene il festival in maniera sempre più importante.  Il concerto, voluto per avvicinare i bambini alla classica, ha registrato il tutto esaurito e sarà riproposto, con ovviamente altri protagonisti, l’anno prossimo.

Per il presidente della Fondazione Settimane Musicali, Francesco Ressiga Vacchini è esattamente con iniziative di questo genere che si cercherà in futuro di incuriosire e coinvolgere ai concerti anche nuove fasce di pubblico, una problematica, quest’ultima, che tocca la musica classica in generale.  Se i risultati relativi all’affluenza sono stati in linea con le attese, al di là di tutto, sottolinea il presidente, resta l’enorme soddisfazione di aver assistito a concerti di grandissima qualità. «Francesco Piemontesi ha saputo sorprenderci anche quest’anno con un programma che ha alternato grandi classici a un repertorio meno eseguito, nomi eclatanti ad autentiche scoperte. Il direttore artistico è una garanzia per una programmazione originale e di qualità, anche quando in cartellone sono proposti artisti meno noti». 

La 74 edizione si svolgerà dal 4 settembre al 15 ottobre 2019. Il programma è in via di definizione

TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
«Apertura ritardata? Colpa della pandemia»
La crisi degli scorsi mesi ha influito sui cantieri, sulla formazione dei macchinisti, nonché sulla consegna dei treni.
CANTONE
5 ore
Su Piazzaticino.ch è tempo di Poestate
Parte proprio ora, con la sua prima di tre serate, l'edizione 100% virtuale del festival letterario luganese
BALERNA
5 ore
45enne scomparso: è l'ex infermiere dell'OBV accusato di omicidio
S.V. è scomparso la mattina del 30 maggio da Balerna.
ARBEDO-CASTIONE
6 ore
Camion bloccato in un sottopasso
È successo attorno alle 16 in territorio di Arbedo
CANTONE / CONFINE
7 ore
Turismo degli acquisti, primi furbetti pizzicati in dogana
Registrato un aumento del 20% del traffico transfrontaliero
CANTONE
7 ore
«Dopo 93 giorni mia figlia ha riabbracciato il papà e i nonni»
Il racconto di una mamma: «Il bene di mia figlia è più forte delle incomprensioni fra genitori». E anche del coronavirus
CANTONE
10 ore
«Aveva perso la fiducia di tutti»
L'ex comandante Antonini sconfessato dal Tribunale amministrativo federale. Confermata la sospensione
CANTONE
10 ore
Il ballottaggio per il Consiglio degli Stati è valido
Lo ha stabilito il TRAM, che ha respinto il ricorso presentato lo scorso novembre dall'avvocato Gianluca Padlina
CANTONE/CONFINE
10 ore
Ticinese fermato in dogana, rischia la multa per un giornale
Nel caso specifico si è chiuso un occhio. Niente multa, ma l'acquisto è stato lasciato oltre confine.
CANTONE/BERNA
12 ore
Non chiamateli omicidi "passionali"
Femminicidio: le deputate ticinesi Gysin e Carobbio chiedono una svolta linguistica (ma non solo) nel codice penale
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile