fotolia
PARADISO
12.07.18 - 08:030
Aggiornamento 11:15

L'Italia all'assalto del «mestiere da 10.000 franchi»

Le ricerche di un operaio specializzato da parte di un'azienda ticinese stanno suscitando parecchio scompiglio oltre confine. I curriculum vitae arrivano a decine. Ma c’è un equivoco…

PARADISO –  Altro che manager, in Ticino un tecnico capace di fare la manutenzione delle caldaie domestiche può arrivare a guadagnare anche 8.500 euro. Eppure l’Assistenza elettrodomestici svizzera Sagl è stata costretta a cercare personale in Italia. Così recita l’incipit di un articolo apparso di recente sul quotidiano italiano “Il Giorno”. Il riferimento è alla situazione di emergenza legata a una ditta con sede a Paradiso, in cerca di personale qualificato. Il problema è che il lavoro in questione non è in Ticino. E non è nemmeno quello di manutentore di caldaie. «È stato travisato il nostro comunicato – sottolinea Giuseppe Modica, responsabile della comunicazione della ditta –. Ci stanno arrivando decine di curriculum dall’Italia. Ma la maggior parte per un posto di lavoro che non esiste». 

L’impresa dei miracoli – L’Italia, in particolare la Lombardia, va all’assalto dell’azienda miracolosa, in cui si possono guadagnare oltre 10.000 franchi al mese. «Manca la voglia di mettersi in gioco», aveva dichiarato il titolare dell’impresa a Tio/ 20 Minuti, solo qualche settimana fa. Nel frattempo, proprio in seguito a quell’appello, si è scoperto che a mancare non è la voglia. Ma proprio il personale.

Ecco cosa si cerca veramente – «Stiamo cercando qualcuno che sappia riparare lavastoviglie, lavatrici, asciugatrici, frigoriferi e congelatori – spiega Modica –. In queste settimane ci siamo resi conto che in tutta la Svizzera questa figura scarseggia. Abbiamo fatto ricerche ovunque, anche oltre Gottardo. Invano. Quindi per forza abbiamo cercato gli specialisti che ci servono oltre confine, mandando un comunicato ai media italiani».

Svizzera tedesca e in Romandia – Comunicato completamente stravolto dal “Giorno”, che è una delle testate italiane più lette. «Nel comunicato eravamo stati chiari. L’azienda è ticinese, ma si è ampliata. Il posto di lavoro è in Svizzera tedesca e in Romandia. Non in Ticino. E, lo ripeto, stiamo cercando quello che viene definito un tecnico del bianco. Non un manutentore di caldaie».

La paga è credibile – Ora l’impresa di Paradiso dovrà smistare la miriade di candidature che ha ricevuto. «Abbiamo colloqui da qui a fine luglio. La paga da 10.000 franchi? Quella può essere verosimile. Anche se non è bello enfatizzare questo aspetto come è stato fatto. Noi assicuriamo una paga oraria da 80 franchi più il rimborso delle spese. Abbiamo un sacco di richieste di intervento. E gli operai che cerchiamo sono talmente specializzati da rendere comunque credibili certe cifre».

Commenti
 
curzio 1 sett fa su tio
Il 15 giugno, Tio pubblica un interessante articolo nel quale spiega quali guasti agli elettrodomestici sono a carico dell'inquilino e altri aspetti del diritto di locazione. Tutto molto interessante. La frase conclusiva dell'articolo è "Inoltre per tutte le amministrazioni stabili e proprietari di casa esiste la possibilità di sottoscrivere delle convenzioni come ad esempio sugli elettrodomestici con Assistenza Elettrodomestici Sagl". L'articolo non è contrassegnato come "Pubbliredazionale". Come mai Tio raccomanda proprio questa ditta? Quali relazioni ci sono tra Tio e la SAGL menzionata? Non mi è chiaro se è pubblicità camuffata da articolo o un articolo camuffato da pubblicità. Redazione... potrebbe illuminarci?
red 1 sett fa su tio
@curzio Ciao Curzio, è un articolo della sezione Newsblog, dove tutti gli articoli sono sponsorizzati. Non vengono scritti dalla redazione.
curzio 1 sett fa su tio
@red Grazie per la precisazione. Non mi era evidente questo aspetto. Forse, per evitare confusione, si potrebbero contrassegnare gli articoli sponsorizzati come tali.
Bandito976 1 sett fa su tio
Gli unici capaci a riparare gli elettrodomestici sono gli africani. Tutto il consumismo elvetico con conseguenti altrettanti rifiuti vanno in africa, dove i ragazzini prendono i pezzi per assemblare i vari elettrodomestici.
Tato50 1 sett fa su tio
@Bandito976 E ne esce un ventilatore ;-))
Mattiatr 1 sett fa su tio
Comunque per tutti quelli che affermano che mancano lavoratori in questo settore perché i giovani non vogliono fare un cazz0 vorrei dire che:¶ 1) Se siete genitori è colpa vostra, scommetto che vi è già successo di passare accanto uno spazzino e dire all'erede frasi tipo: ''studia o finirai pure te a lavare pavimenti''¶ 2) Questo è un mestiere in calo visto che chi rompe una lavatrice (o altro) chiama il servizio assistenza della casa produttrice o la cambia direttamente visto che i costi sarebbero troppo elevati.
F/A-18 1 sett fa su tio
Fuffaaaaaa...., tanta fugga!
pontsort 1 sett fa su tio
Vero, che poi di solito se si comprano lavatrici di marche un po conosciute, si chiama direttamente la ditta e ci pensano loro a mandarti un tecnico. O al massimo basta leggere le pagine gialle.
c-a-t-v-a-l-l-e-y 1 sett fa su tio
Dal FUSC 42 del 03.03.2014 -DOC-ID = 1375179 Assistenza Elettrodomestici Svizzera Sagl Serafini, Ettore Livio, cittadino italiano, in Manduria (IT) Cercando con Google "Ettore Livio Serafini Manduria" si trova un articolo pubblicato da bari.repubblica.it il 24 ottobre 2017. (Repubblica.it Bari - 24 ottobre 2017) http://bari.repubblica.it/cronaca/2017/10/24/news/taranto_imprenditori_evasori-179185424/ Tara nto, madre e figlio gestivano in nero b&b e call center: sequestrati beni per 666mila euro Un caso di omonimia è poco probabile. Prudenza!
Biagio 1 sett fa su tio
Vuoi vedere che questo per tutta la pubblicità che si sta facendo andrà a svegliare le istituzioni? Magari qualche accertamento.... Vedremo, vedremo
Igor Gutschen 1 sett fa su fb
si perché in Italia ci sono tutti questi operai disposti a fare lavori simili...basta vedere le imprese di artigiani che arrivano dall'Italia a fare lavori in Ticino; tutti operai dell'est quindi perché non aprirsi direttamente al mercato dell'est. Gli italiani esattamente come i ticinesi non fanno più lavori di fatica per cui basta con questa lotta.
Luca Civelli 1 sett fa su fb
Questo è il titolare o si tratta di omonimia? http://bari.repubblica.it/cronaca/2017/10/24/news/taranto_imprenditori_evasori-179185424/
curzio 1 sett fa su tio
Il nome del titolare si trova pubblicamente nel registro di commercio. Se si immette lo stesso nome in Google si ottengono risultati molto interessanti. Benvenuta impresa... povero Ticino.
Assistenza Elettrodomestici Svizzera 1 sett fa su tio
@curzio Sono Ettore Serafini, Amministratore di Assistenza Elettrodomestici Svizzera. Leggo falsità atroci, fango ed odio sul mio conto e su quello della mia società. Chiunque abbia scritto falsità che ledono la mia immagine, quella della mia famiglia e della mia società è invitato a chiedere scusa pubblicamente e rimuovere i post falsi. Ed in ogni caso mi vedo costretto a valutare la possibilità di sporgere querele e richiedere danni morali e materiali. Criticare è lecito. Calunniare è REATO PENALE. Ettore Serafini
Frankeat 1 sett fa su tio
@curzio La prossima volta dagli del barlafüs così non capisce :-)
Arciere 1 sett fa su tio
@Assistenza Elettrodomestici Svizzera Buongiorno signor Serafini, forse lo ignora ma per i blogger è impossibile rimuovere i post pubblicati; spetta alla redazione giudicare i limiti ed eventualmente cancellare un commento se lo ritiene opportuno. Fatta questa premessa, il presente articolo è in prima pagina di un sito di informazione e riguarda un'impresa (la sua) situata nel Cantone, comprendente informazioni perlomeno sorprendenti. È un articolo di interesse pubblico, letto più di 22'000 volte al momento in cui scrivo. Già nell'articolo di 4 settimane fa lei invitava a scusarsi. Non credo che minacciare denunce penali sia la strategia migliore nella sua posizione. Spiegare con chiarezza e gentilezza mi pare più produttivo. Qui in Ticino non abbiamo l'abitudine di salari di 10'000 franchi mensili al di fuori di professioni quali medico, architetto, banchiere o simili, non di certo per un riparatore di elettrodomestici, qualificato che sia, soprattutto se sembra tanto arduo trovarne uno. Mi sembra dunque normale che si possano emettere incomprensioni e dubbi, a maggior ragione se certe informazioni riportate da alcuni blogger si rivelassero vere. Qui lei se la prende con Curzio, che non ha emesso alcuna calunnia ("si ottengono risultati molto interessanti" non è neanche da lontano una calunnia, come non lo sono ironia e umorismo). Qui si discute, talvolta animatamente, fa parte del gioco; ma non vedo qui sotto nessun post sopra le righe. Ci si interroga, tutto qui. Ed è lecito. Le auguro di trovare un collaboratore che faccia al caso suo. Cordiali saluti.
curzio 1 sett fa su tio
@Assistenza Elettrodomestici Svizzera No, la prego, mi perdoni, le chiedo umilmente scusa e ritiro quanto ho scritto prima. Se si immette il suo nome in Google si trovano solo risultati poco interessanti. Talmente poco interessanti che probabilmente non sceglierei la sua ditta nel caso dovesse rompersi la mia lavatrice.
siska 1 sett fa su tio
@Arciere Arciere, complimenti e tanto di cappello, hai dato una risposta corretta e molto garbata. (purtroppo io non giungerò mai ad uno scritto corretto come il tuo senza "vulcanizzare" un pochino).
gmogi 1 sett fa su tio
Poveretto, l'unico tecnico autorizzato per il Ticino e Grigioni è un certo Sig. Andrea T. ne farà di km però chissà come guadagna bene..
albertolupo 1 sett fa su tio
Occhio! Secondo il registro di commercio la ditta svolge la seguente attività: "L'attività di call center per l'individuazione di clienti da smistare ai centri qualificati di riparazione, servizio, e installazione elettrodomestici di zona. (…)". A me, uno che fa questa cosa, non sembra un vero datore di lavoro, ma uno che ci fa la cresta. Tio: perché siamo già al secondo articolo su questa ditta, senza che questa cosa sia stata detta?
ToMaTe_81 1 sett fa su tio
@albertolupo Giusto ho pensato esattamente la stessa cosa perchè dare visibilità senza (quasi mai) approfondire? è un vero peccato il livello si abbassa in questo modo.
SosPettOso 1 sett fa su tio
Se si tratta di cambiare una guarnizione da 2fr che verrà fatturata 5o.- ...si "ripara", Ma per questo non ci vogliono "specialisti". La riparazione vera e propria è praticamente impossibile perché i pezzi vengono volontariamente termosaldati in modo da non essere riparabili (obsolescenza programmata) e non sono reperibili. Al 99% truffa. Oggi è più facile che chi ripara un elettrodomestico venga licenziato perché avrebbe dovuto approfittarne e venderne uno nuovo.
Arciere 1 sett fa su tio
80 franchi orari per il tecnico significa una fatturazione di minimo il doppio (beneficio della ditta, contributi sociali ecc.) + 49,50 forfettario per la trasferta con mezzo proprio, spese di telefono ecc. Ciò significa che se un tecnico viene a riparare una lavatrice da 400 franchi e ci mette un'ora la fattura al cliente girerà intorno ai 210 fr. minimo. Qualcuno qui trova onesto?
Tato50 1 sett fa su tio
@Arciere Io ho fatto l'abbonamento A per la lavatrice, pago 98 franchi l'anno, e in due occasioni ne ho risparmiati 500.- A volte si assicurano apparecchi e non si rompono mai; molli l'assicurazione e stai sicuro che sono guai ;-)) Ps : fa anche rima ;-))
Arciere 1 sett fa su tio
@Tato50 Oh, ma abbiamo un poeta qui! Che bello! Spero che mi dedicherai il tuo primo volume ;-))
Tato50 1 sett fa su tio
@Arciere Sono due anni che scrivo poesie ma ne ho finita una sola; "A Silvia" ;-))
Gigigna 1 sett fa su tio
Su Moneyhouse la ditta "Assistenza Elettrodomestici Svizzera Sagl" ha come amministratore unico Ettore Livio Serafini che risulta aver avuto guai fiscali a Taranto per più di 2 milioni di euro con una ditta guarda caso che faceva da call center per riparazioni di elettrodomestici. Siamo sicuri che con la ditta che ha aperto da noi sia tutto in ordine?
Tato50 1 sett fa su tio
@Gigigna Ahia, qui la faccenda comincia a lasciare un odore sgradevole ;-))
curzio 1 sett fa su tio
@Tato50 Benvenuta impresa!
Tato50 1 sett fa su tio
@curzio Pramac dixit ;-)
Tato50 1 sett fa su tio
Copio-incollo mio Post di 4 giorni orsono : Sul quotidiano " Il Giorno " di ieri ho letto " In Ticino si cercano montatori e addetti alla manutenzione di caldaie a 8'500 Euro al mese". A parte che mi sembrano un po' troppi, ma per l'amor di Dio, quelli che si occupano delle caldaie a gas stiano alla larga, visto che, da quelle parti, salta in aria una casa alla settimana ;-((
Tato50 1 sett fa su tio
Io l'ho scritto in tempi non sospetti su un altro Blog, credo quello dei "giardinieri" e una paga da 10'000 franchi al mese per fare montaggio e manutenzione di caldaie mi sembrava esagerata. Cosa sia "il tecnico del bianco" qualcuno è in grado di farmelo sapere. So cosa vuol dire "andare in bianco" ma del tecnico, niet ;-)))
Arciere 1 sett fa su tio
@Tato50 Usano "bianco" perché giù di là capiscono "in bianco" e "al sugo". Ma no, bianco si riferisce sicuramente al bucato come dovrebbe uscire se hai usato un buon prodotto (e se hai lavato roba bianca beninteso). Anche i frigoriferi sono bianchi all'interno, non ci hai mai fatto caso? Donde "tecnico del bianco". Altre domande? ;-))
Melek 1 sett fa su tio
@Tato50 Tecnico del bianco? Una volta tutti questi elettrodomestici erano bianchi (esternamente). Alcuni ancora lo sono.
Tato50 1 sett fa su tio
@Melek Adesso li vedo, ma solo esternamente, di colori diversi; dal giallo al rosso al verde. Non ho mai aperto la porta ma probabilmente all'interno è bianco ;-)) Comunque qui non si parla di frigoriferi. ;-))
Tato50 1 sett fa su tio
@Arciere Ahahahah, il famoso "Omino Bianco" ;-)))) Trovo su Google, ma della pasta al sugo o di lavaggi non trovo un accidenti ;-)) Il nostro cliente è un'Azienda Leader Settore Bianco in forte espansione. La figura ricercata La risorsa, riportando direttamente alla proprietà, si occuperà delle seguenti funzioni: * Coordinamento risorse Ufficio Tecnico nell'attività di Progettazione e R&D * Supervisione Terzisti (Italia/Estero) e processi di industrializzazione * Coordinamento delle attività tecniche collegate all'approvvigionamento dei materiali * Gestione, coordinamento e controllo del progetto, nel pieno rispetto dei termini contrattuali e verifica periodica dello stato di avanzamento delle attività programmate. * Interfaccia con laboratori analisi per studio materiali (enti universitari). * Pianificazione e controllo in termini di tempo e di costi delle attività dei contrattisti coinvolti nel progetto. * Gestione della documentazione tecnica interna e delle aziende esterne. Il candidato prescelto Sono considerati requisiti essenziali: *Laurea in Ingegneria Meccanica *Esperienza di almeno 10 anni nella mansione *Proveniemza Settore Bianco *Conoscenza Software PRO-E (requisito preferenziale) *Eccellenti capacità gestionali/Leadership *Ottima conoscenza della lingua Inglese Grazie Google, ma non ho capito una mazza ;-))
Arciere 1 sett fa su tio
@Tato50 Neanch'io ho capito niente però riconosco che fa paura. Tutto questo per dire che si ricerca un riparatore di lavatrici... Adesso per andare a raccogliere pomodori a Foggia per 2,30 euro all'ora non cercano più immigrati nigeriani ma "tecnici del rosso"; fa più chic. Per i limoni saranno "tecnici del giallo". E se vuoi un tizio per tagliare l'erba del tuo giardino avrai ricorso al "tecnico del verde". Lo spazzacamino è il "tecnico del nero", e così via. Quando hai capito il trucchetto diventa semplice. Per fortuna che ci sono qui io per capire le cose!
twiceaday 1 sett fa su tio
@Arciere Visto che la posizione richiede una laurea in ingegneria meccanica dubito che la posizione riguardi "un riparatore di lavatrici".
Arciere 1 sett fa su tio
@twiceaday "Stiamo cercando qualcuno che sappia riparare lavastoviglie, lavatrici (...)", nero su bianco nell'articolo. Cos'altro si può fare con una lavatrice? Chiedono una laurea perché sicuramente le lavatrici attuali sono molto più sofisticate di quelle di 30 anni fa, con programmi elettronici e tutto quanto. E per essere sicuri che il tipo sappia leggere e scrivere. Ormai chiedono una laurea anche per vendere gelati...
twiceaday 1 sett fa su tio
@Arciere In questo tread si stava parlando del testo postato da @Tato50
curziocurzio 1 sett fa su tio
Qui puzza, sagl ossia ti assumo a 10'000Fr e poi fallisco e tutti in disoccupazione a 8'000Fr e grazie Svizzera che ci mantieni per i prossimi 2 anni
mats70 1 sett fa su tio
@curziocurzio Esatto ma i nostri "politici" non ci sono ancora arrivati!!
Mesana 1 sett fa su tio
Non ci posso credere...... abbiamo più disoccupati che lavoratori e non c'è un padre di famiglia che ha bisogno di un lavoro? Mah....
Meno 1 sett fa su tio
@Mesana Bisogna anche essere in grado di svolgere il lavoro... e purtroppo oggi sono più gettonate le università....
Pepperos 1 sett fa su tio
Pittosto Sono i CV ( dati sensibili che viene in possesso ) ! Che ne fa?. Quando in passato inviavo , i miei CV chiedevo espressamente la restituzione e la cancellazione dati. Sarebbe una prassi che URC, suggerisse ai suoi consulenti.
cf. 1 sett fa su tio
10'000 non 10.000 (10.000 franchi = 10 franchi)
twiceaday 1 sett fa su tio
@cf. Esatto... articolo scritto da mano italica visto che è stata usata la notazione che si usa in Italia?
Frankeat 1 sett fa su tio
@cf. ;-)
twiceaday 1 sett fa su tio
Tanto per relativizzare l'articolo: la Assistenza elettrodomestici Sagl è una minuscola ditta "unipersonale" di proprietà di un italiano residente "quasi in Italia"... a Brusino Arsizio. Questa società è gestita direttamente dallo stesso socio unico. Non si sa chi sia tale Giuseppe Modica, che non appare a registro di commercio, che non ha diritto di firma e che quindi non rappresenta la società... A proposito il Gigi di Viganello che ha recentemente messo su una ditta di gran successo nell'ambito dei viaggi spaziali assume specialisti a 150'000 franchi al mese più rimborso spese. Purtroppo non trova patrizi di Viganello con il profilo ideale e dopo aver cercato anche a Flawil e Oberuzwil ha deciso di aprire le canditature anche ai residenti in Italia. Speriamo che il Giorno riporti questa notizia perchè il Gigi ha bisogno di pubblicità.
curzio 1 sett fa su tio
@twiceaday Volevo giusto consultare il registro di commercio. Mi hai risparmiato la fatica. Da quanto scrivi, direi: tutto chiaro, nulla di nuovo! :-)
Equalizer 1 sett fa su tio
@twiceaday Vedi dov'è il trucco? Uno sta a casa a prendere le telefonate fattura l'operaio a 130 franchi l'ora più trasferta, e lui paga l'impiegato a sul numero delle riparazioni eseguite a 80 fr/ora. Bel giochino no?
twiceaday 1 sett fa su tio
@Equalizer Beh, se fosse così non vedo il problema. Qualcuno dovrà pur prendere le telefonate e quindi anche quel lavoro va retribuito. Non ci si può lamentare del dumping salariale e allo stesso tempo che la vita in Svizzera è cara! Il lavoro va pagato il giusto.
pillola rossa 1 sett fa su tio
I media tendono a travisare le notizie aumentandone la sensazionalità. Poco importa se alla fine il messaggio è tutto un altro.
roma 1 sett fa su tio
...ecco, si...smistatevi, riciclatevi...
Melek 1 sett fa su tio
Paga oraria più rimborso spese? Allora non sembra essere un impiego...
GI 1 sett fa su tio
@Melek giusto.....sono certo che avranno necessità anche del no del cellulare per "chiamata"....
Laila Berger 1 sett fa su fb
Allocchi!
Giovan Battista Campisano 1 sett fa su fb
Prendere apprendisti???? E poi inserirli nell azienda
Carlo Valli 1 sett fa su fb
L'azienda, come tale si potrebbe intendere, non esiste..! Si tratta di un "numero verde" che indirizza le chiamate verso operatori cui, probabilmente, vengono attribuite zone in esclusiva. Bisogna essere autonomi e quindi, in pratica, devi aver una ditta-laboratorio per conto tuo e completamente attrezzata.
Giorgio Hürzeler 1 sett fa su fb
Quindi bisogna anche avere una i. V. A. Propria, suppongo, capisco giusto signor Carlo Valli?
Chiara Farci 1 sett fa su fb
Il Giorno sarà anche una delle testate più lette in Italia ma di sicuro non una delle migliori, questa vicenda ne è la prova!
Gianluca Rugo 1 sett fa su fb
Una delle più lette? Cosa? Forse da chi vota la meloni. E già sono in pochi.
bledsoe 1 sett fa su tio
Sono questi i lavori di cui abbiamo e avremo sempre bisogno. Non migliaia di architetti, scienziati della comunicazione, grafici, bancari, etc... Basta promuovere università e studi superiori come se fossero indispensabili al mercato! Indirizziamo i giovani verso i lavori che esistono.
Equalizer 1 sett fa su tio
@bledsoe Hai ragione da vendere, se questo ha cercato già oltre Gottardo la figura che necessita e nemmeno i MinchiaSchweizer di seconda generazione si annunciano o sono diventati tutti iper esigenti o non ce ne sono più che sanno lavorare.
Melek 1 sett fa su tio
@bledsoe Invece i buoni studi servono, eccome! Danno sicurezza e dignità. E con una base solida, in tre mesi si impara ad aggiustare qualsiasi apparecchio, e anche a evitare lavori-trappola ;-)
bledsoe 1 sett fa su tio
@Melek Guardi, non dico che non servono in sé, ma non sono richiesti dal mercato, ecco il problema. Non si mangia con un dottorato in tasca e nessun lavoro, mentre si mangia bene con un apprendistato e un lavoro fatto bene e con passione. Ormai bisogna essere tutti dottori e avvocati per certa politica; tutti con in mano una laurea o un bachelor (parola odiosa). Il risultato è che nessuno sa più fare un tavolo o picchiare un chiodo...
francox 1 sett fa su tio
Questo qua è quello che un mese fa scriveva che i ticinesi preferivano la disoccupazione. Ora scrive che la figura del tecnico del bianco in Svizzera scarseggia. Prima di sparar boiate e offendere la gente la prossima volta si informi per tempo.
Meno 1 sett fa su tio
@francox Davvero pensi che non si sia informato? Che tira tutto questo ambaradan così (che da gestire è molto dispendioso, lettura, selezione curriculum e colloqui... io nel mio settore vedo la stessa cosa, mancanza di determinate figure tra i residenti, e chiaramente l'Italia essendo un bacino più ampio è più facile da reperire. In Svizzera quasi tutti vogliono andare all'università a studiare materie che spesso hanno anche attualmente pochi sbocchi lavorativi. Questo è un dato di fatto. E se un direttore non trova tra i residenti deve pensare al bene dell'azienda e cercare altrove.
Potrebbe interessarti anche
Tags
italia
franchi
10.000 franchi
paradiso
paga
azienda
impresa
ticino
caldaie
personale
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report