TiPress
CANTONE
15.05.18 - 19:470
Aggiornamento 20:34

"No" al completamento anticipato di Alptransit: ProGottardo non ci sta

Il Consiglio federale ha proposto di respingere la mozione di Marco Romano per includere le tratte mancanti delle linee ad alta veloci nella fase di ampliamento dell'infrastruttura ferroviaria 2030/35

BELLINZONA - La ProGottardo non accetta la proposta negativa del Consiglio federale sul completamento della progettazione di Alptransit e chiede al Consiglio di Stato e alla Deputazione ticinese di reagire.

La proposta del Consiglio federale è di respingere la mozione presentata dal consigliere nazionale PPD Marco Romano che chiedeva al Governo di attivarsi per includere da subito nella fase di ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria 2030/35 (FA 2030/35) la pianificazione e la progettazione delle tratte mancanti delle linee ferroviarie ad alta velocità da confine a confine, lungo tutto il territorio svizzero, sia tra il sud e il nord sia tra l’est e l’ovest.

La ProGottardo, riunitasi d’urgenza,ha preso atto «con grande preoccupazione» della risposta del Consiglio federale: «La motivazione è superficiale - si legge nella nota -, burocratica, tecnica, riduttiva. Non considera gli aspetti strategici, ambientali, economici di queste infrastrutture , e non è politica».

Il comitato all’unanimità si augura che «tale proposta possa ancora essere corretta dalla Commissione dei trasporti e/o dal Parlamento, e quindi la mozione accolta». Il comitato chiede che nella riunione tra la Deputazione ticinese a Berna e il Consiglio di Stato il tema, che non risulta all’ordine del giorno, venga inserito e trattato a fondo: «Consiglio di Stato, Parlamento e Consiglio federale devono occuparsi del tema come essa merita».

8 mesi fa «Che Alptransit venga completata al più presto»
2 mesi fa Marco Romano: «Spicciamoci a completare l’alta velocità da confine a confine»
Commenti
 
Tato50 1 sett fa su tio
Credo che saremo in pochi a vederla completata; forse i figli dei figli dei figli dei nostri figli ;-((
F.Netri 1 sett fa su tio
@Tato50 E' comprensibile! Sono i nostri normali tempi di realizzazione dei progetti. Se pensi che per fare uno svincolo autostradale ci vogliono 5 anni di lavoro e non sono ancora finiti, figurati quanti ce ne vogliono per rifare 30 Km di strada ferrata! :-)))
Tato50 1 sett fa su tio
@F.Netri Ciao Netri, figurati che hanno speso milioni per fare la nuova Stazione a Bellinzona quando il tracciato dall'uscita sud del "buco" prevede uno spostamento della linea ferroviaria a Pollegio in direzione Preonzo e una galleria che sbocca a Sementina e si collega con la galleria del Mte Ceneri. In pratica "baipasserebbe" completamente Bellinzona e il progetto prevedeva una Stazione a S. Antonino. Quindi il tratto a nord del Ceneri non lo vedremo mai e per il sud lascio a te prendere posizione ;-)) Pare, questa è una buona notizia, che alla Stazione di Bellinzona apriranno un Pronto Soccorso di Ortopedia grazie al "travertino romano" che oltre a rompersi quando è bagnato ci vogliono i pattini ;-(( Un bel gratino ticinese "stonava" quindi meglio non dar lavoro ai nostri cavisti ;-(( Non bestemmio altrimenti chi so io mi banna ;-))
nordico 1 sett fa su tio
@F.Netri Esatto, caro Netri, penso che ti riferisci allo svincolo di Mendrisio. Quando ci vogliono ben 3 rotonde e una strada parallela per NON risolvere i problemi vuol dire che dopo tutto ci mancano le persone adatte. Inoltre, guarda che giro deve fare uno che da Stabio deve andare a Chiasso mentre sarebbe bastata una semplice bretellina .....
F.Netri 1 sett fa su tio
@nordico Non volevo infierire, nel fare delle considerazioni anche sulla logica dei collegamenti. :-)))
Bob Lutz 1 sett fa su tio
Penso che chi usi i treni viaggiatori, si sia accorto che il "collo di bottiglia" che si é creato a Sud di Lugano, è evidente anche grazie alla maldestra scelta di dare priorità al collegamento Como Varese. Se si aumentasse la capacità di scorrimento con più blocchi di tratta a Sud di Lugano, si riuscirebbe a sfruttare il potenziale della Galleria di base, che a dire il vero era stata pensata per favorire più le merci. Queste passano però per il Gambarogno, e quindi il problema non ce l'hanno ed il CF dice picche.
Gus 1 sett fa su tio
Ha ragione il Consiglio federale!
Tags
consiglio
consiglio federale
progottardo
alptransit
completamento
mozione
consiglio stato
stato
proposta
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report