tipress
CANTONE
06.04.18 - 09:030
Aggiornamento : 11:27

Ecco quante pistole hanno in casa i ticinesi

Le armi registrate sono aumentate del 4 per cento nel 2017. Ma quelle non dichiarate sono venti volte tante. Anche la Federazione dei funzionari di polizia chiede più controlli

LUGANO - Mentre negli Stati Uniti impazza il dibattito sulle armi, qualcosa si muove anche alle nostre latitudini: e non sono solo le statistiche. Le pistole e i fucili registrati in Ticino sono sempre di più. Lo dicono i dati forniti a tio.ch/20minuti dalla Polizia cantonale, che segnala anche un aumento delle sanzioni amministrative per i possessori: i casi sono passati da 19 a 24 nel 2017.

I numeri del 2017 - Le armi registrate invece sono salite a 2743, più 4,5 per cento (erano 2623 nel 2016). Il trend è costante negli ultimi anni - vedi tabella allegata. Ma l'aumento dell'anno scorso «è riconducibile principalmente al cambio delle armi della Polizia cantonale e di alcune polizie comunali» spiega il capitano Elia Arrigoni, a capo dei servizi generali della polizia cantonale. La quasi totalità delle richieste «ha come motivo il collezionismo, il tiro sportivo o la caccia».

La punta dell'iceberg - Poi, però, ci sono le armi non dichiarate. Un vero e proprio arsenale: stime non ufficiali parlano di circa 50mila pezzi custoditi nelle case dei ticinesi. Un fucile ogni sette abitanti, più della media svizzera (uno ogni 9, per un totale di 876mila pezzi).

Il progetto di legge - In vista del prossimo dibattito in Parlamento sul progetto del Consiglio federale, ieri a Berna è stato presentato al pubblico un gruppo di lavoro - la "Piattaforma per una legislazione del futuro sulle armi". In una conferenza stampa congiunta, il Partito socialista e vari associazioni di categoria (da quella dei medici psichiatrici a quella delle Donne protestanti-Efs) hanno ribadito il proprio sostegno al progetto del Consiglio federale.

Anche i poliziotti chiedono un controllo - A chiedere un maggiore controllo sul “sommerso” è intervenuta anche la Federazione svizzera dei funzionari di polizia (Fsfp): «Non chiediamo un inasprimento della legge come chiesto dalla Ue, sia chiaro, ma la registrazione retroattiva di tutte le armi» precisa il portavoce federale Max Hofmann. «Più informazioni abbiamo, meglio è. Gli agenti che effettuano un intervento presso un domicilio si sentirebbero più sicuri sapendo se in casa ci sono, effettivamente, delle armi o meno». Il responsabile ticinese della Fsfp Ivano Bodino ricorda come «di recente degli agenti in Ticino sono stati aggrediti durante il servizio». Si trattava di armi da taglio: «Ma una maggiore tracciabilità delle armi da fuoco potrà tornare utile anche in futuro»..     

Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
shooter01 1 anno fa su tio
un'altra affermazione faziosa tendente a supportare le invenzioni dei sinistrati pro disarmo. Sono sicuro che chi vuole tanti controlli è il primo che le imbosca. La polizia dovrebbe occuparsi maggiormente di prevenire il crimine e non di fare politica
DfG 2 anni fa su tio
1 arma ogni 7 risp. 9 abitanti? Ma non facciamo ridere, almeno la metà dei miei conoscenti possiede armi (e non una).
DfG 2 anni fa su tio
Stando a quanto successo ultimamente in Ticino, i rischi maggiori per i poliziotti sono rappresentati dalle loro stesse armi.
F.Netri 2 anni fa su tio
Leggendo il titolo mi sono detto: "Andiamo un po' a vedere cos'altro si sono inventati i social-comunisti per disarmare il popolo".
centauro 2 anni fa su tio
@F.Netri Ricordiamoci che il problema non sono le armi, ma chi le maneggia!
Panterarosa 2 anni fa su tio
Bella forza che "più informazioni abbiamo meglio è"... se fosse per i poliziotti dovremmo consegnare anche i piani della casa, montare telecamere in camera da letto, fornire la lista delle presenze giorno per giorno, i giorni di arti marziali fatti da ogni abitante, lista dei coltelli, delle mazze da Baseball, ecc. ecc. Invece il "potrà tornare utile in futuro" mi dà i brividi alla schiena e (datemi pure del complottista) mi fa ricordare quello che succede in ogni Regime totalitario che prende il potere (compresi quelli pseudo-democratici come l'EU).
Thor61 2 anni fa su tio
Direi che anche la dichiarazione della polizia Fsfp sia di puro stampo politico, dato che essendo in Svizzera con un servizio militare di milizia quasi tutti hanno almeno l'arma d'ordinanza in casa, per cui almeno nel loro caso dovrebbero SEMPRE partire dal presupposto che in ogni casa in cui intervengono (In altre nazioni è NORMALE prassi già in fase di addestramento) vi sia un'arma e, se non lo facessero la cosa denoterebbe grossa incopetenza nello svolgimento del proprio lavoro. Inoltre le armi detenute regolarmente sono già state dichiarate e pertanto sono già OGGI tracciabili. Certo che dal PS che vorrebbe accontentare l'UE ci si aspettano certe iniziative pur di REGALARE la nazione agli euro falliti, poi però mi sorprendo quando vedo altri "Partiti" MAI visti prima che spuntano dal nulla a rivendicare in materie che sicuramente nemmeno conoscono ma che di sicuro (Come per la TV di stato/SSR) avranno da prendere una qualche sovvenzione?!?
50bmg 2 anni fa su tio
Sono estremamente orgoglioso di vedere queste cifre, (che sono sicuramente più basse del reale...chi conosce il "mercato" delle armi, specialmente gli anno d'oro di armerie come Petitpierre et Grisel lo sa bene..) perché significa che con tutte le armi che circolano la problematica reale è attorno allo 0% rispetto ai VERI problemi da risolvere.
avalon 2 anni fa su tio
@50bmg Sappiamo tutti da che parte arrivano le proposte per "disarmare" i popoli... Non lasciamoci incantare da ricette miracolose... ... inoltre i delinquenti saranno sempre armati e sicuramente non denunciano i loro arsenali... Come sempre, è facile tenere "sotto controllo" i Cittadini onesti... e c'è chi se ne vuole approfittare sempre più..
avalon 2 anni fa su tio
Le armi registrate, per i Cittadini senza problemi, potrebbero aumentare di numero invece di restare "ignote".. Come..? Rendere gratuita la notifica... 50.- franchi ( più 20 di "casellario" all'acquisto..) possono essere un deterrente per oggetti di poco valore già detenuti. Paghiamo tante tasse che, se si toglie questa per una maggior "sicurezza", non ci sono sicuramente problemi di bilancio.
50bmg 2 anni fa su tio
@avalon Anche vero...
Summerer 2 anni fa su tio
Le stime non ufficiali da dove le prendere? Pubblicate fatti al posto che provareca generare della paura... fatti!
Equalizer 2 anni fa su tio
Mi fa piacere leggere questi numeri (sbagliati comunque per difetto) mi fa piacere dicevo, perché nonostante tutta questa grande quantità di armi in circolazione, il Ticino non è l'Afganistan ma un tranquillo cantone Svizzero, e come tutti sanno il 90 percento delle rapine sono commesse da gente di fuori. A dimostrazione quindi che l'attuale legge sulle armi basta e avanza.
Mattiatr 2 anni fa su tio
@Equalizer Infatti più della metà dei reati sono commessi da stranieri. Ho un amico che ha più armi di un cacciatore, eppure non è in galera, ogni tanto le usa ma mai contro la gente. In Svizzera e in generale in tutto il continente europeo le armi non fanno parte della cultura e quindi non sono oggetto che tutti hanno. In America sì quindi è anche più probabile che avendo tutti una pistola è più probabile che i sinistri avvengano con una di queste. Non so le cifre esatte ma da quello che leggo sul giornale potrei scommettere che la percentuale di attentati commessi con armi è inferiore di quelli commessi con auto, coltelli, ecc. E quindi cosa si fa? Per aumentare la sicurezza cataloghiamo anche tutti quelli che a casa hanno un coltello da cucina e una macchina? Io ho più coltelli che fucili a casa e scommetto che avrei più facilità a fare danni con una lama piuttosto che con una canna. Anche perché (forse) la maggior parte della armi da fuoco sono cimeli del nonno o dal militare e non fucili d'assalto automatici. Almeno spero :-D Buona giornata Equalizer
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CONFINE
59 min
A Varese 7 robot made in Italy per assistere chi è in isolamento in ospedale
Servono per monitorare i malati e tener loro compagnia, anche se inizialmente erano stati pensati per fare altro
FOTO
CANTONE
1 ora
Furgone si schianta contro un camion: da ferito esce da solo dalle lamiere
Uno spaventoso incidente quello avvenuto questa sera sulla A2 non lontano da Airolo
CANTONE/ITALIA
3 ore
Emergenza Covid-19: seimila frontalieri hanno perso il lavoro
Si parla in particolare di stagionali attivi nel settore turistico, fortemente colpito dalla pandemia
CANTONE
5 ore
«Abbiamo toccato il picco, ma non è finita»
Il medico cantonale in conferenza stampa dà buone notizie. Ma non è il momento di allentare le misure.
CANTONE
5 ore
Funerali in streaming causa Covid-19
Attraverso tablet, smartphone o pc, i cari possono prendere parte al rito officiato dal sacerdote
BELLINZONA
6 ore
Forzata la porta della Capanna Mognone, parte la denuncia
Si presume che gli autori siano escursionisti che, trovato chiuso causa Covid-19, hanno deciso di entrare con la forza
CANTONE / GRIGIONI
6 ore
Si intensificano i controlli per le festività pasquali
La popolazione grigionese viene spronata ulteriormente a rinunciare a viaggi inutili e a escursioni fuori porta
CANTONE
9 ore
Gobbi: «Appello inascoltato, i Confederati sono venuti in Ticino»
La chiusura del San Gottardo durante il weekend di Pasqua è un'opzione esclusa
BODIO
9 ore
A 185 chilometri orari sul 100, automobilista nei guai
Un 20enne del Locarnese è stato fermato ieri pomeriggio sull'A2.
CANTONE
9 ore
Droga: sequestri, denunce e vittime nel 2019
Sequestri in calo nel 2019, ma aumentano le denunce e le morti per overdose
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile