Fotolia
CANTONE
04.01.18 - 20:560
Aggiornamento : 05.01.18 - 07:35

Contro l’influenza ci vuole il vaccino giusto

Nell’epidemia la fa da padrone il virus B Yamagata, che però è coperto soltanto da un determinato vaccino

Vaccino

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

LUGANO - L’epidemia influenzale è cominciata, anche in Ticino. Lo ha comunicato negli scorsi giorni l’Ufficio del medico cantonale ticinese, segnalando che è stata ufficialmente superata la soglia epidemica. Attualmente a livello nazionale si contano 217 casi ogni 100’000 abitanti. «E il numero di contagi è in forte aumento, in tutta la Svizzera» conferma Daniel Koch, capo della Divisione malattie trasmissibili dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Ora avranno dunque la meglio tutti coloro che di recente si sono vaccinati contro l’influenza? Non per forza: il virus attualmente in circolazione non è infatti contemplato da tutti i vaccini.

Nell’85% dei campioni sinora analizzati è stata riscontrata l’influenza di tipo B Yamagata. «Un virus che è previsto soltanto con il vaccino quadrivalente» afferma Koch, aggiungendo: «In quello trivalente sono invece presenti due virus di tipo A e uno di tipo B, che però non è quello in circolazione». Concretamente: «All’incirca la metà delle persone vaccinate non è coperta per l’influenza di tipo B Yamagata».

I vaccini vengono prodotti sulla base delle valutazioni effettuate nelle prime settimane dell’anno da parte dell’Organizzazione mondiale della sanità. «Sono previsioni che vengono fatte molto tempo prima della stagione influenzale, poiché la produzione del vaccino richiede parecchio tempo» spiega ancora l’esperto. «Quest’anno siamo stati un po’ sfortunati».

Non c’è comunque da temere per il virus H3N2 che nel corso di quest’anno aveva fatto centinaia di vittime in Australia. In Svizzera questo tipo di influenza è infatti stato riscontrato soltanto nel 4% dei campioni analizzati. Lo stesso vale per il resto dell’Europa.

Come comportarsi ora per evitare l’influenza? È certamente possibile rivolgersi al medico, per capire quale vaccino è stato somministrato. «In determinati casi - dice l’esperto - può essere aggiunto il vaccino quadrivalente».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 3 anni fa su tio
Nel sondaggio manca chi ha fatto il vaccino e poi ha avuto l'influenza.
sedelin 3 anni fa su tio
Blabla: per CURARE (e non combattere): echinacea, tintura madre di timo ed estratto di semi di pompelmo (ambedue potenti antibiotici), limone e zenzero... e tanto riposo! Senza grandi spese e senza effetti collaterali. Salute!
mgmb 3 anni fa su tio
Guarda che vi sbagliate, deve essere aggiunto il quintovalente.
TOP NEWS Ticino
FAIDO
3 ore
Alcuni bimbi in sciopero: niente scuola
Genitori in protesta. Manifestazione pacifica contro l'obbligo della mascherina durante le lezioni.
CANTONE
3 ore
Otto arresti per droga
I soggetti finiti in manette sono sospettati di aver preso parte allo smercio tra Albania, Italia e Ticino.
CANTONE
4 ore
Altre 20 classi in quarantena
Si tratta di 15 sezioni di scuola elementare e 5 di scuola dell'infanzia. Il totale sale a quota 62
CANTONE
5 ore
In Ticino oltre 400 casi e tre decessi nel weekend
I pazienti Covid ospedalizzati salgono a quota 77.
CANTONE
6 ore
Controlli e multe in vista per chi è al telefono alla guida
L'operazione della Polizia cantonale ha il via già da questo mese.
CANTONE
7 ore
Per rimpiazzare i boomer non basteranno i salari
In vista del pensionamento di massa dei boomer è necessario, secondo l'AITI, puntare di più sulle condizioni di lavoro.
CANTONE
9 ore
Passa da Berset il caso dei neo-psicologi non riconosciuti
Il Consiglio di Stato ha scritto al ministro dell'Interno proponendo una soluzione
CANTONE
9 ore
La Nuova Valascia scivola sui pagamenti agli artigiani
La nuova Valascia ha qualche problema di liquidità. Malumori tra chi ha eseguito i lavori
ASCONA
18 ore
«Così ho perso lentamente la mia amica»
Nelly Morini racconta il dramma dell'Alzheimer nel romanzo Clarianne, ispirato a una storia vera.
MESOCCO (GR)
1 gior
Ventenni escono di strada e finiscono nella scarpata
L'incidente è avvenuto la scorsa notte in zona Alp Frach. I due occupanti del veicolo sono rimasti leggermente feriti.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile