CANTONE
14.06.17 - 13:480

Il vino ticinese soddisfatto dei risultati

Andrea Conconi, direttore di Ticinowine e portavoce dell'intera filiera, accoglie con soddisfazione i risultati delle analisi svolte dell’Interprofessione della vite e del vino ticinese

Soddisfazione e motivazione sono i sentimenti prevalenti con cui sono stati accolti dal mondo vitivinicolo ticinese i risultati dell’indagine sui residui fitosanitari nel vino, presentati oggi dall’associazione dei chimici cantonali svizzeri. Soddisfazione, perché tutti i vini ticinesi analizzati sono risultati a norma, e motivazione a proseguire con rinnovato impegno il percorso verso una produzione sempre più naturale avviato da alcuni anni dai viticoltori nostrani.

Tutto in regola ma con potenziale di miglioramento: l’esito della più vasta analisi sui residui fitosanitari nei vini mai svolta a livello svizzero è di quelli confortanti per il vino ticinese, ma non al punto da spingere qualcuno a sedersi sugli allori.  D'altronde il controllo dei residui di prodotti fitosanitari non è certo una novità per il settore, come spiega Andrea Conconi, Direttore di Ticinowine e portavoce dell’intera filiera «L’IVVT (Interprofessione della Vite e del Vino Ticinese) associazione mantello del settore in Ticino, lavora da tempo a stretto contatto con il laboratorio cantonale. Ogni anno si eseguono circa 40 controlli sistematici e numerosi controlli “privati” su richiesta di singoli produttori. Studiamo anche medesimi vini ma di annate diverse, per verificare se le condizioni climatiche influenzano i risultati di laboratorio».

«L’analisi è soltanto il primo pilastro su cui poggia la strategia del mondo vitivinicolo ticinese per la riduzione dell’utilizzo dei prodotti fitosanitari”, continua Conconi, “il secondo è la costante formazione dei viticoltori sulle buone prassi per l’utilizzo di tali prodotti. Giornate informative, corsi, volantini, blog, newsletter sono solo alcuni degli strumenti messi in campo. Il Ticino viticolo è estremamente frammentato e per questo è importante sensibilizzare tutti».

Nel terzo elemento della strategia ticinese le novità tecnologiche svolgono un ruolo crescente: «Oggigiorno sono dislocate sul territorio centraline meteorologiche per aiutare i viticoltori a valutare in tempo reale i rischi in vigna. In pratica, un produttore può sapere se nella sua area, in un dato momento, vi sono le condizioni climatiche adatte al proliferare di insetti dannosi o malattie della vigna, permettendogli di utilizzare il prodotto fitosanitario solo e quando strettamente necessario per proteggere le uve», conclude il Direttore di Ticinowine.

 

 

 

 

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Ticino
CONFINE
1 ora
A Varese 7 robot made in Italy per assistere chi è in isolamento in ospedale
Servono per monitorare i malati e tener loro compagnia, anche se inizialmente erano stati pensati per fare altro
FOTO
CANTONE
2 ore
Furgone si schianta contro un camion: da ferito esce da solo dalle lamiere
Uno spaventoso incidente quello avvenuto questa sera sulla A2 non lontano da Airolo
CANTONE/ITALIA
3 ore
Emergenza Covid-19: seimila frontalieri hanno perso il lavoro
Si parla in particolare di stagionali attivi nel settore turistico, fortemente colpito dalla pandemia
CANTONE
5 ore
«Abbiamo toccato il picco, ma non è finita»
Il medico cantonale in conferenza stampa dà buone notizie. Ma non è il momento di allentare le misure.
CANTONE
6 ore
Funerali in streaming causa Covid-19
Attraverso tablet, smartphone o pc, i cari possono prendere parte al rito officiato dal sacerdote
BELLINZONA
6 ore
Forzata la porta della Capanna Mognone, parte la denuncia
Si presume che gli autori siano escursionisti che, trovato chiuso causa Covid-19, hanno deciso di entrare con la forza
CANTONE / GRIGIONI
6 ore
Si intensificano i controlli per le festività pasquali
La popolazione grigionese viene spronata ulteriormente a rinunciare a viaggi inutili e a escursioni fuori porta
CANTONE
9 ore
Gobbi: «Appello inascoltato, i Confederati sono venuti in Ticino»
La chiusura del San Gottardo durante il weekend di Pasqua è un'opzione esclusa
BODIO
9 ore
A 185 chilometri orari sul 100, automobilista nei guai
Un 20enne del Locarnese è stato fermato ieri pomeriggio sull'A2.
CANTONE
9 ore
Droga: sequestri, denunce e vittime nel 2019
Sequestri in calo nel 2019, ma aumentano le denunce e le morti per overdose
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile