BREAKING NEWS
Covid-19: altri 756 morti in Svizzera
Fotolia
LIGORNETTO
07.06.17 - 08:450
Aggiornamento : 09:54

Non ho l’età: la trappola dell’età nel mondo del lavoro

Serata evento del Gruppo Donne Unione sindacale Ticino Mercoledì 14 giugno, ore 19.00, ex Fabbrica Benzoni, Ligornetto

LIGORNETTO - Nel mondo del lavoro non c’è mai un’età giusta per le donne: o sono troppo giovani, o sono in età procreativa, oppure sono troppo vecchie. Certo, ci sono percorsi di donne che rappresentano esempi positivi e che ci parlano davvero di reali pari opportunità. Per la maggioranza delle donne l’età può essere o diventare un peso. Ma la trappola dell’età non risparmia neppure gli uomini. In occasione del 14 giugno - giornata che il mondo sindacale commemora ogni anno per ricordare il primo sciopero delle donne del 14 giugno 1991 – il Gruppo Donne dell’Unione sindacale Ticino accende i riflettori sul mondo del lavoro, caratterizzato da crescenti e preoccupanti fenomeni di deregolamentazione e di precarizzazione.

Lo fa scegliendo un percorso originale, ossia attraverso l’età e le tappe della vita che interessano tutti. A 20 anni si è troppo giovani, non si entra nel mercato del lavoro perché si manca di esperienza. Una giovane deve accontentarsi di essere precaria, di lavorare gratuitamente per farsi le ossa. A 30 anni una donna è in età procreativa e il suo orologio biologico continua a fare tic-tac. Rappresenta un’incognita troppo grande o un rischio. Se è già mamma, le fanno pesare il desiderio di conciliare famiglia e lavoro. Comunque vada, è sempre un rischio, perché non disponibile giorno e notte. A 40 anni una donna è forse in carriera e ha molte probabilità di essere confrontata con il soffitto di vetro. Insomma può arrivare fino a un certo punto, dopo di che largo agli uomini. Se ha una famiglia, le faranno notare che i compiti dirigenziali richiedono un tempo che non ha. A 50 anni ci si avvicina pericolosamente alle periferie del mercato, si comincia a diventare solo un costo. Magari qualcuno è pronto a farti le scarpe con il sorriso, sai come è, bisogna far spazio a forze nuove. Il mondo non può aspettare e l’esperienza è un valore solo per pochi. A 60 anni se non si è già stati espulsi dal mercato del lavoro, tocca aspettare la pensione. Che per le donne rischia di non arrivare a 64 anni, ma a 65 anni nel nome di una parità di cui di fatto non hanno beneficiato pienamente. La pensione a 65 anni? Un’altra beffa. Il tema sarà approfondito da tre ospiti di spicco: il capo dell’Ufficio cantonale di statistica e sociologo Pau Origoni, che fornirà un quadro statistico per fasce di età sul mondo del lavoro; Amalia Mirante, economista e docente SUPSI e USI che analizzerà il merco del lavoro con uno sguardo di genere; Loris Campetti, giornalista e scrittore, autore del libro “Non ho l’età, perdere il lavoro a 50 anni”. Seguirà un concerto con “La Banda della ricetta”; un gruppo femminile non scelto a caso, che mentre suona si dedicherà all’esecuzione di una ricetta, a testimonianza che le donne devono conciliare diversi ruoli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE/SVIZZERA
58 min
Svizzeri (e soprattutto i ticinesi) favorevoli alla geolocalizzazione
Lo dice un sondaggio: la violazione della sfera privata nella lotta al coronavirus è ben vista se limitata nel tempo
FOTO
CEVIO
1 ora
Il monito ai vacanzieri: «Vuoi finire in ospedale?»
Si tratta di un'iniziativa del granconsigliere Fiorenzo Dadò: «Manca un intervento incisivo e perentorio delle autorità»
CANTONE
3 ore
Coronavirus, 219 decessi e 2'714 contagi
Nelle ultime 24 ore si registrano 8 nuove vittime e un aumento di 55 casi positivi
CANTONE
3 ore
Shopping, lavoro e... aperitivi: ora passa tutto dallo smartphone
Un sondaggio intende comprendere l'impatto della tecnologia sulla nostra vita durante l'emergenza Covid-19
CANTONE
4 ore
Vaccino per il coronavirus, la Svizzera accelera (se serio)
Introduzione prioritaria per un prodotto approvato da un'agenzia di alta qualità.
CANTONE/SVIZZERA
5 ore
Covid-19, in Ticino "solo" 150 multe
Siamo il cantone più colpito, e la popolazione riga dritto. A livello federale oltre 2000 sanzioni
CANTONE
6 ore
Dopo il Covid-19, saremo tutti più poveri?
L’economista Sergio Rossi: «Diversi imprenditori non riescono più a pagare i propri fornitori. È un effetto a catena»
CANTONE
7 ore
Famiglie in difficoltà: «L'assegno non arriva»
Il grido d'aiuto di alcune famiglie bisognose. Lo Ias: non risultano ritardi. Dove sta l'inghippo?
MENDRISIO
17 ore
«Gli anziani? Mai così soli»
L'esperienza di un'assistente di cura: «All'inizio trattata da appestata. Ora si fidano di nuovo»
CANTONE
19 ore
Non è consigliato, ma gli over 65 potranno fare la spesa
Il Governo elimina l'esplicito divieto. E riserva per gli anziani la fascia oraria mattutina fino alle 10.00 nei negozi.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile