Immobili
Veicoli
Tipress
CANTONE
01.06.17 - 17:360
Aggiornamento : 20:31

È ufficiale: basta bus per Malpensa, impieghi a rischio

L’Ufficio federale dei trasporti non rinnoverà la concessione alle tratte dei bus per l’aeroporto lombardo: «Gli abbiamo fatto comodo per 15 anni, adesso ci sbattono la porta in faccia»

LUGANO - La concessione per le quattro linee di bus navetta tra il Ticino e l’aeroporto di Malpensa scadrà il 31 dicembre e, come anticipato oggi da tio.ch/20 minuti, visto che ci sarà il nuovo treno Mendrisio-Malpensa, non verrà rinnovata per il 2018. Lo conferma su nostra richiesta l’Ufficio federale dei trasporti. «Fra tre anni la richiesta di concessione per le linee di bus verrà riesaminata. Fino ad allora non saranno approvate richieste per il traffico tra il Ticino e Malpensa», ci spiega la portavoce Florence Pictet.

Possibilità di ricorso - Dall’introduzione della nuova tratta sarà possibile «valutare se il funzionamento dell’offerta ferroviaria sarà compromesso o meno da un servizio di autobus». L’azienda svizzera che ha ricevuto una di queste concessioni, la Giosy Tours, secondo l’Ufficio federale dei trasporti, avrebbe già rinunciato a interporre ricorso alla decisione. Notizia questa che il direttore dell’azienda, Mattias Bassi, non ci conferma: «Decideremo noi cosa fare». Altrettanto sta facendo un’altra concessionaria, la Morandi Tour: «Stiamo valutando le opzioni con i nostri legali», spiega Michele Sartoris, presidente del Morandi Group.

Molti impieghi a rischio - Nelle società interessate il clima è pesante, in molti temono per il proprio lavoro. «Senza concessione saltano almeno 6 posti di lavoro», ci dice deluso e arrabbiato Mattias Bassi. «Abbiamo pagato le tasse, abbiamo investito soldi, abbiamo pagato gli stipendi. Per 15 anni gli abbiamo fatto comodo, e senza prendere un franco di sussidio, ora ci chiudono la porta in faccia». Anche per la Morandi Tour, tra la filiale luganese e la sede varesina, la fine della concessione potrebbe significare una dozzina di esuberi.

Libertà di scelta - «Il cittadino dovrebbe poter scegliere se prendere un treno o un pullman», continua Bassi. «Anche perché il treno non tiene conto di chi parte la mattina molto presto o la sera tardi e non ha la flessibilità della gomma, noi possiamo anche fermarci un attimo ad aspettare chi ha il volo in ritardo. Sono deluso soprattutto perché avremmo potuto sederci attorno a un tavolo e trovare una collaborazione. Ma qui ormai sembra di essere in Russia». La scelta dell’Ufficio federale dei trasporti, in più, appare incomprensibile all’imprenditore di fronte al trattamento riservato ad altri attori: «A quei bus che vengono dalla Germania (Flixbus, ndr) stendono i tappeti rossi, a noi che siamo in Ticino e operiamo da anni mettono i bastoni tra le ruote».

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nicklugano 4 anni fa su tio
Non vi preoccupate ragazzi, tanto il treno per Malpensa NON partirà di certo nei termini previsti. Dovreste solo farci una cortesia: quando ci si renderà conto della mancata entrata in vigore della linea ferroviaria, vi pregheranno di continuare con i Bus.... allora, mandateli a quel paese !!
vulpus 4 anni fa su tio
Dopo il miliardario investimento per una linea ferroviaria a doppio binario tra Mendrisio e Stabio, e chissà forse a binario unico fino ad Arcisate, è normale che cerchino di recuperare passeggeri. Per esperienza , devo dire che il servizio con i bus è più che ottimo e la situazione del ritardo dell'aereo a sera tardi si verifica spesso,e la disponibilità degli autisti ad aspettare sperimentata personalmente.
kkkaren 4 anni fa su tio
È inaccettabile, noi consumatori dovremmo avere il diritto di scegliere come spostarci e optare per il servizio migliore, ossia il bus! Non solo il treno costa molto di più, ma i ritardi sono all'ordine del giorno (mentre il bus è sempre puntuale e molto più flessibile). Inoltre sono disponibili mooolti più collegamenti rispetto al treno, e la comodità del bus è impareggiabile. Immagino già viaggiatori in piedi con le valigie perché non c'è posto, visto che il treno sarà occupato da altri utenti, mentre il bus era unicamente per coloro che andavano a malpensa. Incredibile. Non possiamo fare qualcosa per opporci?
rezzonick 4 anni fa su tio
Pazzesco! Ho visto gli orari dei treni che sono in fase di discussione: l'ultimo treno parte alle 22:35 da Malpensa e spesso mi è capitato di arrivare ben più tardi. Inoltre il bus ci mette da Chiasso 50 minuti mentre il treno 1h20. Io spero che Giosy e Morandi si accordino: Giosy porta i clienti fino alla frontiera a Chiasso e poi Morandi li prende due metri più in là per portarli a Malpensa. Un piccolo sbattimento ma almeno la si piazza in quel posto ad un burocrate miope come una talpa
Orsettina 4 anni fa su tio
Beh tutto nella norma!!Qualcosa funziona,allora perché non toglierlo????
Verbania 4 anni fa su tio
Io non partirò mai da Malpensa o Linate. Una volta mi è bastata per tutta la vita.
Meno 4 anni fa su tio
Ho sempre trovato il servizio navetta Lugano Malpensa di buona qualità ed economico, anche quando c'è traffico, quei gatti di autisti riescono sempre a portarti in tempo all'aereoporto, sempre puntuali. Dubito invece che una tratta ferroviaria transfrontaliera (visto i precedenti) sia in grado di garantire la stessa puntualità. Ho letto i prezzi che avranno le FFS e si parla di 30 fr lugano-malpensa. Quindi più caro del servizio bus attuale. Quindi io devo pagare di più, per magari avere anche la noia di fare il cambio di treni con le valigie. Capisco la confederazione che vuole pompare la nuova linea, allo stesso tempo io credo nella complementarietà dei servizi e non nelle decisioni unilaterali e dirigistiche prese senza tenere conto dei bisogni della popolazione.
curziocurzio 4 anni fa su tio
Bello il treno peccato che quando uno torna dalle vacanze lunghe si ha minimo una valigia + bagaglio a mano, voglio prorio vedere come si riesce a utilizzare i Tilo in orario di punta perennemente affollati ?
Disà 4 anni fa su tio
Libertà di impresa ....certo finchè vogliono loro .....
Jampi 4 anni fa su tio
State calmi .Bisogna prima vedere se la tratta italiana sarà pronta .( e non sarebbe il primo ritardo)
siska 4 anni fa su tio
Francamente non partirò mai da Zurigo e se dovessi un giorno voler viaggiare pago anche qualcosa in più ma parto da Malpensa.
Verbania 4 anni fa su tio
@siska Io invece non partirò mai da Malpensa o Linate. Una volta mi è bastata per tutta la vita.
siska 4 anni fa su tio
Ehe, si vede che hanno già programmato qualcosa d'altro con qualcuno d'altro se non non vedo perché togliere questo ottimo servizio per chi parte e arriva da Malpensa. Povero cantone ticino e povera svizzera! Un'altra vergogna preparata sempre dagli scribacchini di turno svizzero tedeschi in quanto partire da Malpensa forse da fastidio e vogliono rendere più difficoltoso il "cammino" per l'aeroporto lombardo. Mi dispiace penso sempre più male verso politici e scribacchini.
lo spiaggiato 4 anni fa su tio
ROMANO datti subito da fare!
lügan81 4 anni fa su tio
riprendo cio che ha detto Bassi ed è verissimo!!! Il cittadino dovrebbe poter scegliere se prendere un treno o un pullman», continua Bassi. «Anche perché il treno non tiene conto di chi parte la mattina molto presto o la sera tardi e non ha la flessibilità della gomma, noi possiamo anche fermarci un attimo ad aspettare chi ha il volo in ritardo ma questo ai politici non interessa perche loro si fanno scarrozzare... a questo punto l'arma del popolo è la raccolta firme!
galassia 4 anni fa su tio
@lügan81 la raccolta firme è sempre più difficile,si arriverà a Criscione e a quello di Zugo,dopo forse la politica capirà visto che nessun muratore è in parlamento.
El Jardinero 4 anni fa su tio
Non ci credo, non può essere possibile... :( Ma in che mondo piccolo piccolo viviamo??
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
2 ore
Il tamponamento in coda dà fastidio
Le file costanti fuori dai drive-in Covid generano malumore. Il vicinato: «La polizia non interviene»
FOTO
CANTONE
5 ore
In processione in vetta al Monte Boglia
Con la neve che si fa attendere e le giornate quasi primaverili, escursionisti “all'assalto” delle vette
BRISSAGO
8 ore
Fiamme nei boschi, il rogo è spento
Questa mattina degli elicotteri hanno perlustrato l'area interessata.
CANTONE
10 ore
Altri 1221 positivi. Sono 19 le persone in cure intense
Per il secondo giorno consecutivo non si registrano nuovi decessi.
CANTONE
11 ore
L'onda d'urto del vulcano è arrivata in Ticino
Tra le 19 e le 21 di ieri i barometri hanno registrato un'oscillazione importante
BRISSAGO
1 gior
Incendio nei boschi sopra Brissago
Sono rapidamente intervenuti i pompieri, che monitoreranno la situazione anche durante la notte
CANTONE
1 gior
In Ticino altri 1312 contagi
Stabile l'occupazione delle terapie intensive. In lieve calo i ricoveri
CANTONE
1 gior
Adescava i minorenni sui social per ottenere foto pornografiche
Una cinquantina le vittime finite nella rete di un 31enne del Luganese tra il 2016 e il 2020.
CANTONE / SVIZZERA
2 gior
La polizia alle prese con quarantene e isolamenti
In Ticino l'operatività è garantita. Ma a Ginevra le assenze sono molte. I corpi sono pronti a scenari d'emergenza
AIROLO
2 gior
Addio a Luca Ceresetti, vicesindaco di Airolo
Il municipale è scomparso improvvisamente, dopo breve malattia, nel giorno del suo 47esimo compleanno
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile