tipress
CANTONE / BERNA
10.05.17 - 17:230

PIL in Ticino: +30% dal 2000

La Svizzera centrale è la regione più dinamica, ma il nostro cantone non resta indietro

BELLINZONA - La Svizzera centrale è la regione economicamente più dinamica del paese: dal 2000 al 2015 il suo prodotto interno lordo (PIL) è aumentato del 43%, grazie soprattutto al canton Zugo. Seguono la Romandia (+33,7%), la Svizzera nordoccidentale (+33,4%) e il Ticino (+30,4%).

Quest'ultimo fa quindi meglio della regione di Zurigo (+25,4%), della Svizzera orientale (+23,3%) e di Berna-Soletta (+22,4%), secondo uno studio delle sei banche cantonali romande, dell'istituto di ricerche congiunturali Créa e dal forum politico-economico "Forum des 100" di "Le Temps". A livello nazionale la crescita è stata del 29,5%.

Lo studio ha paragonato pure 300 regioni europee, giungendo alla conclusione che in termini di PIL per abitante al primo posto si piazza la City di Londra (212'800 euro nel 2015), che stacca enormemente il Lussemburgo (89'900), Zurigo (89'571) e il Ticino (76'842). Altre quattro regioni elvetiche si collocano tra il quinto e l'ottavo rango, la Svizzera orientale all'undicesimo.

Se si combina la crescita dal 2000 al 2015 con il PIL per abitante (euro, 2015) risulta invece in prima posizione la Svizzera centrale, in seconda il Lussemburgo, in terza la Romandia, in quarta il Ticino, in quinta la Svizzera nordoccidentale, in sesta Zurigo, in settima la City di Londra, in ottava Berna-Soletta e in nona la Svizzera orientale.

Commenti
 
gadoal 2 anni fa su tio
Facendo due piccoli conti della serva: applicando un tasso di crescita composito per 17 anni (2000-2017), un aumento del 30% significa esattamente una crescita dello 1.55% su base annua, che non mi sembra proprio un risultato di cui andare orgogliosi avendo anche avuto una inflazione svizzera che e' oscillata dal 2.0% del 2008, al -1.5% nel 2014, con una media attorno allo 0.75%. Leggendo alcuni commenti sotto piuttosto ottimisti, mi pare di capire che molti non si rendono conto che in realta la forchetta tra chi e' piu ricco e chi e' piu povero si sta ampliando, e ahime la classe politica non se ne rende conto in quanto molti di loro fanno parte della prima categoria e non riescono a percepire il malessere che arriva dalla base che li ha eletti (leghisti, socialisti o liberali che siano)
Libero pensatore 2 anni fa su tio
Statistiche inutili e poi si parla di una crescita media annua del 2% che non mi pare un dato particolarmente esaltante. È verosimile credere poi che negli ultimi 5 anni la crescita sia stata vicina allo zero. Non da ultimo la maggior ricchezza prodotta sara andata in tasca ai soliti noti mentre in molti arrancano sempre di più. Io però ho fiducia nel Ticino e nella Svizzera. Con politici di spessore assoluto come i nostri vedrete che presto staremo tutti meglio
Equalizer 2 anni fa su tio
Se andassimo veramente così alla grande dovrebbero abbassarci le tasse, invece ne aggiungono sempre di nuove ed il cantone ha deficit milionari. DOVE SONO I SOLDI?
elvetico 2 anni fa su tio
@Equalizer Temo nelle tasche dei soliti ignoti o noti magna magna ! Sinceramente non comprendo come faccia il Ticino ad essere così ricco con così tanti poveri assistiti e come mai il Cantone dichiara deficit milionari e continua a distribuire tasse. In sostanza: non mi tornano i conti !
limortaccituoi 2 anni fa su tio
Ma come è possibile? E i bilaterali? E i frontalieri? E i ro$$i?
patrick28 2 anni fa su tio
Alla faccia dei leghisti piangina ! FORZA TICINO ! regione dinamica !
ste3990 2 anni fa su tio
Per chi dice che i bilaterali nuocciono all'economica ticinese e svizzera.
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Il PLRT fa i conti in tasca a Lorenzo Quadri: «Guadagna 200.000 franchi all’anno»
Il duro attacco del PLRT contro il direttore del Mattino: «Ha un interesse personale nel continuare con la sua verità perchè vive di politica e quindi difende la sua pagnotta»
CANTONE
1 ora
La neve è arrivata, ma non ovunque
La coltre bianca è scesa fino al fondovalle nella notte, imbiancando soprattutto alcune zone del Sopraceneri
LUGANO
3 ore
Tassa rifiuti indigesta per esercenti e albergatori: ci opporremo
GastroLugano contesterà i 12 franchi per posto a sedere fissati per la tassa base: «Non c’è equità con le altre attività commerciali». E Guido Sassi si scatena: «Passato il limite, siamo stufi»
BELLINZONA
12 ore
La targa è sbiadita? «Uso lo smalto da unghie»
Circolare con lo stemma ticinese "sbiancato" è passabile di multa. E c'è chi ricorre a stratagemmi fai-da-te
VIDEO
LUGANO
14 ore
Manor accende il Natale
Luci e suoni in una Piazza Dante gremita per quella che è diventata una tradizione natalizia a tutti gli effetti
CANTONE
15 ore
Fino a quindici anni di carcere per gli abusi sui figli
La sentenza è stata comunicata poco fa dalla Corte delle Criminali presieduta dal giudice Amos Pagnamenta: «Fatti di una gravità mostruosa»
FOTO
LOCARNO
16 ore
Si immette sulla strada ma non si accorge del bus
L'incidente è avvenuto all'intersezione fra via in Selva e via Franzoni, a Locarno. Leggermente ferito il conducente dell'auto
LUGANO
17 ore
Il contagio da epatite C finisce al Tribunale federale
Il procuratore pubblico Moreno Capella ha deciso di presentare ricorso contro la decisione di ricusa del giudice Siro Quadri
FOTO
RIVA SAN VITALE
18 ore
C’era una volta il cotto. Il Comune riaccende il passato delle fornaci
Abbandonate ormai da una settantina d’anni, verranno recuperate e valorizzate. Strizzando l'occhio a artigiani e artisti locali, ma anche al turismo
CANTONE
19 ore
Quanta neve arriverà stasera? Le stime di MeteoSvizzera
Mendrisio, Lugano e Locarno potrebbero essere risparmiate. Fino ad una quindicina di centimetri a Bellinzona. Una ventina a Biasca e fino a mezzo metro ad Airolo. L’allerta scatta alle 18
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile