TiPress
CANTONE
29.03.17 - 12:160

«Non solo gli uffici postali, ora La Posta licenzia»

Syndicom denuncia lo scioglimento del contratto di un collaboratore di Chiasso e condanna i tagli sul personale

MASSAGNO - «La nuova strategia aziendale della Posta mira a sopprimere posti di lavoro in base ai risultati di vendita». La sezione regionale Ticino e Moesano del sindacato Syndicom denuncia il licenziamento di un collaboratore dell’ufficio postale di Chiasso 1, condannano i tagli sul personale del “Gigante giallo”.

Da quest’anno i collaboratori degli uffici postali devono convivere con la produttività di vendita: per ogni ufficio postale la Posta ha definito il numero di collaboratori che devono essere impiegati in base alla quantità di prodotti venduti (abbonamenti telefonici, cartoleria, biglietti della lotteria). Per Syndicom il messaggio che questa nuova politica vuole dare al proprio personale è chiaro: «se non vendete dovremo sopprimere posti di lavoro».

Licenziamento a Chiasso - A un collaboratore dell’ufficio postale di Chiasso 1 di 46 anni - dipendente de La Posta da oltre 25 anni -, sarebbe stato presentato il piano sociale poiché è stato soppresso il suo posto di lavoro. La giustificazione principale di questa misura sarebbe - secondo Syndicom - legata al calo delle vendite dell’ufficio postale: «Questo è il trattamento che la Posta riserva ai suoi fedeli collaboratori».

«Disinteresse per il personale» - Il sindacato dei media e della comunicazione accusa La Posta di «totale disinteresse nei confronti dei propri collaboratori»: taglia posti di lavoro, rendendo di fatto impossibile un reimpiego all’interno dell’azienda. «Per quei pochi collaboratori recentemente reimpiegati, la Posta molto spesso ha imposto un decurtamento del salario che va dal 10 al 20%. Alla maggior parte degli apprendisti ha già annunciato che non potrà garantire un futuro professionale».

Mandato sociale o economico - La strategia de La Posta sarebbe giustificata dalla volontà politica di fare utili. «A questo punto - conclude Syndicom - ci domandiamo quali siano i politici che sostengono questa politica antisociale. E se rappresentano ancora la volontà popolare».

TOP NEWS Ticino
FOTOGALLERY
LUGANO
5 ore
"Nuvole colorate" nei cieli ticinesi
Tante le fotografie giunte in redazione. Si tratta di un parelio, come spiegato da MeteoSvizzera
CANTONE
8 ore
Al portale nord del San Gottardo "solo" tre chilometri di coda
Attese di molto inferiori rispetto allo stesso periodo degli anni passati
CANTONE
11 ore
Niente weekend in discoteca, ecco le prime chiusure
Vanilla Riazzino e Pix Club Ascona tornano a serrare le porte, per «rispettare le norme e la salute dei clienti».
BELLINZONA
11 ore
La capitale incentiva l'assunzione di apprendisti
C'è soddisfazione nel gruppo PPD+GG per la scelta di accogliere la loro mozione
CONFINE
13 ore
Auto immatricolate in Svizzera per risparmiare in Italia
Sono otto i sequestri da inizio anno presso la dogana di Oria Valsolda.
FOTO E VIDEO
CANTONE
22 ore
Anche il Ticino "forgia" armi contro il Covid
Dall'arco nebulizzante, alla lampada, passando per il distributore di disinfettante.
GORDOLA
1 gior
Un 34enne scompare sui Monti di Motti
Si chiama Aurèle Donis, di Ginevra, ed è stato visto per l'ultima volta attorno alle 10 di questa mattina
LUGANO
1 gior
Voleva fare una strage a scuola: ecco la sentenza
Il 21enne è stato condannato a 7 anni e mezzo sospesi, in modo da potersi curare in una struttura adeguata.
CANTONE
1 gior
Traffico congestionato sulle strade ticinesi
Il maltempo contribuisce a peggiorare la situazione, specie nel Luganese. Rallentamenti sia sull'A2 che sulle cantonali
CAMORINO
1 gior
Lite al centro asilanti, un arresto
Due ospiti del bunker di Camorino sono venuti alle mani. Scattano le manette
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile