facebook
MENDRISIO
17.03.17 - 11:590
Aggiornamento : 15:26

Polveri fini, nel Mendrisiotto di nuovo dati allarmanti

Da tre giorni superati i limiti stabiliti dall'ordinanza federale. Ieri rilevate concentrazioni tre volte sopra i livelli massimi consentiti

MENDRISIO - Non piove da giorni e, come da copione, i livelli di polveri fini nel Mendrisiotto, raggiungono valori allarmanti.

Oggi, l'Osservatorio Ambiente della Svizzera Italiana (OASI) rileva infatti di picchi di PM10 molto elevati,che sfiorano i 130 microgrammi per metro cubo (µg/m³). Ben oltre i 50 µg/m³, limite stabilito dall'ordinanza federale.

La situazione era ancora più allarmante ieri sera con picchi di 145 µg/m³ a Mendrisio e 159 µg/m³ a Bioggio. Insomma, il triplo del limite.

L'unica speranza resta il meteo. Per domani potrebbe giungere qualche debole precipitazione portata da nord. Forse, però, non sufficiente a spazzare via la cappa di inquinamento che, per gli abitanti del Mendrisiotto sembra essere ormai un problema che non trova soluzione. Tanto che alcuni striscioni hanno fatto la loro comparsa in diversi punti del Mendrisiotto, proprio per richiamare l'attenzione sull'argomento.

Per un po' di pioggia "vera", se le previsioni saranno confermate, bisogna attendere almeno fino a martedì.

facebook
Guarda le 4 immagini
TOP NEWS Ticino
CANTONE / GRIGIONI
6 ore

Il Passo del Lucomagno è stato riaperto

Sono stati sgomberati i grossi massi caduti sulla strada settimana scorsa. E per Corpus Domini, dopo un lungo letargo invernale, tornerà transitabile anche la Novena

VIDEO
CAPRIASCA
10 ore

Cade da un muretto, interviene la Rega

Al momento non sono note le condizioni del ferito

CAMPIONE D'ITALIA
10 ore

«I debiti di Campione li paghi l'Italia»

Ignazio Cassis ha risposto a una domanda di Marco Romano specificando come non sussista alcun legame tra i debiti che l'enclave ha con il Ticino e i ristorni. «Sono due dossier diversi»

CANTONE
11 ore

«La dott.ssa Lesmo non è contraria ai vaccini. Ha vaccinato i suoi figli»

Il medico replica dopo l'interrogazione di Galeazzi sui dottori contrari ai vaccini: «Queste terapie di massa non tengono conto del rapporto rischio/beneficio»

BIDOGNO
14 ore

Il parcheggiatore abusivo è stato estradato in Italia

Fine della corsa per il 42enne, ricercato dal 2016 per questioni legate al traffico di stupefacenti. Qualche mese fa aveva piazzato le sue macchine senza targhe in una proprietà privata del Luganese

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report