foto tio.ch-20 minuti
I palazzi di via Martignoni.
LUGANO-CHIASSO
18.12.16 - 17:570
Aggiornamento : 19.12.16 - 13:46

«Ho 25 palazzi in Ticino, i problemi sono solo qui»

Via Martignoni, via Odescalchi, via Industria: gli immobili al centro della cronaca hanno lo stesso proprietario. «Periodo sfortunato, faccio tutto il possibile»

LUGANO-CHIASSO. Non è un buon periodo per il proprietario del palazzo in via Martignoni, a Massagno. «Diciamo pure un periodo nero». L'incendio avvenuto sabato mattina, in cui ha perso la vita un 40enne senza fissa dimora, è solo l'ultimo di una serie di episodi «sfortunati» per il nostro interlocutore.

Anche il palazzo di via Odescalchi, dove il mese scorso è andato a fuoco un laboratorio della droga casalingo, a Chiasso, è infatti di sua proprietà. E suo è lo stabile di fianco, dove a ottobre 2015 un 35enne portoghese fu ucciso in una faida tra gang; così come il “grattacielo” di Pregassona, teatro di una maxi-retata anti abusivismo che a ottobre ha portato a quattro fermi e svariate denunce per spaccio e immigrazione illegale. Per citare solo i casi più recenti.

«Negli ultimi tempi abbiamo avuto una serie impressionante di incidenti» ammette l'imprenditore contattato da tio.ch-20minuti. «La sfortuna ci ha messo del suo. Ma è sicuramente vero che si tratta di contesti problematici, dove ci troviamo confrontati con casi sociali difficili da gestire» continua il padrone di casa, e precisa: «Abbiamo 25 palazzi in Ticino e questi sono gli unici a dare simili preoccupazioni. Con questo non voglio minimizzare». Anche perché tra Pregassona, Chiasso e Massagno sono 237 le famiglie che vivono nei palazzi “difficili”.

«La maggioranza sono brave persone che meritano un trattamento dignitoso ed è quello che ci sforziamo di offrire» aggiunge il proprietario. «Gli interventi di manutenzione sono continui, la collaborazione con la polizia è costante. Facciamo il possibile. Ma il padrone di casa può arrivare fino a un certo punto». Dopo l'ennesimo incidente, però, gli affittuari chiedono di più. A cominciare dalla chiusura dei portoni di ingresso, che nei palazzi sopracitati sono aperti 24 ore su 24 (un nostro servizio lo aveva segnalato solo venerdì scorso). «Provvederemo a chiuderle e ad installare dei citofoni» conclude il padrone di casa. 

tipress
Guarda le 2 immagini
TOP NEWS Ticino
LUGANO
6 ore
Inchiesta ex Macello: i municipali saranno interrogati martedì
Entrano nel vivo le verifiche ordinate dal Ministero pubblico rispetto alla procedura di demolizione dello stabile.
CANTONE
1 gior
Siete pronti a riaprire l'ombrello?
Da domani in Ticino ritornano temporali e la pioggia ci accompagnerà fino a venerdì tirandoci fuori dalla zona canicola
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Ecco qui i nuovi treni delle FLP
Presentati oggi ad Agno sostituiranno i “veterani” del 1978. Zali: «Un passo non da poco verso il futuro»
FOTO
ACQUAROSSA
1 gior
Centauro cade, la moto prende fuoco
Incidente poco prima delle 6 sulla strada cantonale, all'altezza di Lottigna
MENDRISIO
1 gior
La versione degli studenti: niente aggressione alla polizia
I presenti ai fatti avvenuti nelle prime ore di venerdì contestano la ricostruzione su ogni punto.
CANTONE
1 gior
Dal Ticino una mano al Nepal: inviati 20 concentratori d'ossigeno
L'importante donazione per contrastare il coronavirus giunge dall'associazione Kam For Sud
TENERO
2 gior
Scompare in acqua, è in pericolo di vita
Principio di annegamento al lido Mappo. Un 83enne grigionese è stato ricoverato in condizioni critiche
MENDRISIO
2 gior
Poliziotti attaccati da una ventina di giovani: due arresti
In totale sono sette le persone che sono state medicate al Pronto soccorso.
RIVA SAN VITALE
2 gior
Frontale a Riva: due feriti
Gli occupanti delle due automobili coinvolte avrebbero riportato lesioni non gravi.
CANTONE
2 gior
Tre casi di variante Delta in Ticino
Il medico cantonale Merlani e il direttore del Dss De Rosa in conferenza stampa: segui la diretta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile