LUGANO
24.11.16 - 14:490

Tante sfide per la Protezione civile di Lugano

Nel 2016 sono stati chiamati in servizio 2'243 militi. Molti di essi sono stati impiegati per l'emergenza profughi. Per il 2017 l'obiettivo è migliorare ulteriormente la formazione

LUGANO - Il Consorzio Protezione civile di Lugano ha presentato il bilancio delle attività 2016 e le sfide che l'attendono per il 2017. «È una fase di transizione ed è positivo che la politica abbia dato una segnale di continuità» ha indicato Ignazio Bonoli, appena riconfermato Presidente della Delegazione consortile in occasione della seduta che si è svolta mercoledì.

2'243 militi impegnati - Per quel che concerne il 2016, ha spiegato il Responsabile interventi Marco Hübner, sono stati chiamati in servizio 2'243 militi. Oltre l’attività ordinaria di formazione, la Protezione civile Lugano Città è intervenuta in diverse manifestazioni sul territorio come partner, garantendo anche l’operatività in occasione di eventi straordinari quali la nevicata di marzo e l’emergenza profughi.

Obiettivo formazione - In vista del 2017, il sostituto Comandante Aldo Facchini, ha presentato gli obiettivi tra cui quello di migliorare ulteriormente la formazione affinché siano garantite la capacità d’intervento e la richiesta crescente di supporto agli eventi della Regione.

Riforma del 2020: «Un terremoto» - Le novità più grandi per quel che riguarda la Protezione civile in senso generale, sono attese a partire dal 2020, quando entrerà in vigore la Riforma 2015+. Il Comandante Alfredo Belloni l'ha paragonata ad «un terremoto» visto che essa provocherà una diminuzione del numero di Compagnie d’intervento, un impegno maggiore dei singoli militi a fronte di una diminuzione della durata dell’obbligo di servizio. In questa ottica, la Protezione civile Lugano Città si sta già attivando per farsi trovare pronta al cambiamento.

50 anni - Infine, da segnalare che il 2017 sarà un anno importante per la Protezione civile Lugano Città che festeggerà il 50esimo anno di fondazione del Consorzio. Il primo nato in Svizzera.

 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Ticino
GORDOLA
2 ore
Un 34enne scompare sui Monti di Motti
Si chiama Aurèle Donis, di Ginevra, ed è stato visto per l'ultima volta attorno alle 10 di questa mattina
LUGANO
3 ore
Voleva fare una strage a scuola: ecco la sentenza
Il 21enne è stato condannato a 7 anni e mezzo sospesi, in modo da potersi curare in una struttura adeguata.
CANTONE
3 ore
Traffico congestionato sulle strade ticinesi
Il maltempo contribuisce a peggiorare la situazione, specie nel Luganese. Rallentamenti sia sull'A2 che sulle cantonali
CAMORINO
4 ore
Lite al centro asilanti, un arresto
Due ospiti del bunker di Camorino sono venuti alle mani. Scattano le manette
CANTONE
5 ore
Nuovi focolai in due feste private
«Dobbiamo mantenere alta la guardia». De Rosa e il governo introducono nuove disposizioni per contenere l'epidemia
CANTONE
7 ore
Perché il nome di quel ragazzo è sul sito del Cantone?
Strage sventata alla Commercio: il giudice Mauro Ermani chiedeva privacy per l'imputato. Ma poi...
CANTONE
8 ore
Un temporale, quasi 10 gradi in meno
È accaduto ieri a Lugano. Altrove raffreddamenti, ma non così marcati
LUGANO
9 ore
Crediti Covid, arrestato un "furbetto" nel Luganese
Oltre 600mila franchi usati, in realtà, per spese personali. In manette un 47enne italiano
CANTONE
10 ore
Covid: i casi ticinesi crescono anche oggi
Invariato, invece, il numero dei deceduti a causa del virus che resta fermo a quota 350
CANTONE
10 ore
Il Municipio sotto accusa per presunti abusi edilizi
La Lega chiede alla Sezione degli enti locali di «ristabilire la legalità negli spazi dell'ex caserma»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile