tipress
LUGANO/MILANO
25.08.15 - 11:170
Aggiornamento : 15:50

Tuto Rossi su Expo: "Non raccontiamo palle"

I dubbi dell'avvocato sul milione di visitatori al Padiglione svizzero. I responsabili: "Tutto documentato tramite i conteggi"

LUGANO - L'avvocato Tuto Rossi getta dubbi sulle cifre della partecipazione degli utenti al Padiglione svizzero di Expo 2015, e dal suo profilo twitter scrive: "Superato il milionesimo visitatore al padiglione svizzero. Ma come fanno a contarli? E chi li ha contati? Non raccontiamo palle per favore".

Ennesima boutade di Tuto Rossi, sulla quale gli organizzatori del Padiglione svizzero hanno preferito non rilasciare commenti, visti i toni dell'accusa. Urge però fare chiarezza e liberare il campo da dubbi.

"Per accedere alle famose torri - ci spiega Andrea Arcidiacono, responsabile del programma Italia/Expo Milano 2015 - è necessario un biglietto, quindi conosciamo il numero degli accessi giornalieri dei visitatori. Anche per entrare nelle tre esposizioni del padiglione si deve passare un tornello, e anche in quel caso abbiamo il conteggio. Ci tengo a precisare che si tratta di un conteggio per difetto, dove non vengono registrati le presenze di determinate categorie, come giornalisti o disabili. Ogni giorno accogliamo almeno una ventina di responsabili dell'informazione, e anche diversi disabili".

Dunque le visite al Padiglione svizzero sono anche di più del milione annunciato negli scorsi giorni. Senza contare inoltre le visite al take away dove è possibile degustare la raclette e altre specialità svizzere.

E a chi nutre ancora dubbi, Andrea Arcidiacono risponde con un invito: "Basta venire a Expo e rendersi conto di persona di come è strutturato l'intero Padiglione: una piattaforma aperta dai contenuti forti.". Insomma conoscere, prima di parlare.

TOP NEWS Ticino
FOTO
CANTONE
51 min

Fungiatt dispersi in valle Morobbia, ma è un'esercitazione

Positiva la collaborazione tra la colonna di soccorso di Bellinzona e l'unità cinofila SAS

CONFINE / SVIZZERA
2 ore

Svizzero truffato. Il falso intermediario sparisce con la provvigione per lo chalet

L'anziano è rimasto con in mano un pugno di mosche, e una valigetta piena di denaro falso

BELLINZONA
5 ore

Schiume sul Lago Maggiore: «Un fenomeno naturale»

Numerose segnalazioni tra Muralto e Brissago. Il Dipartimento del territorio tranquillizza: «Non si tratta di inquinamento, ma di alghe che risalgono in superficie»

LUGANO
7 ore

«Mio figlio parla solo tramite video»

Il mutismo selettivo è un problema per (almeno) una ventina di bambini in Ticino. L'associazione Atimuse: «Abbiamo fatto passi avanti»

CADENAZZO
7 ore

Cadenazzo pensa alla videosorveglianza per bloccare i furbetti

Il traffico parassitario è un problema in alcune strade residenziali del Comune. Il vicesindaco: «Entro metà-fine ottobre metteremo due telecamere»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile