BERNA
21.11.06 - 17:500
Aggiornamento : 08.11.14 - 23:27

Medicina di punta: controperizia, disappunto a Zurigo

BERNA - La controperizia che sostiene la necessità di ripartire fra i cinque ospedali universitari le diverse specialità della medicina di punta è stata accolta con disappunto a Zurigo, mentre la Conferenza dei direttori cantonali della sanità e i rappresentanti dei cantoni romandi si dicono soddisfatti.

Per Martin Brunnschweiler, segretario generale del Dipartimento della sanità del canton Zurigo, la perizia commissionata dal suo cantone e quella presentata oggi da Basilea Città e Berna non sono confrontabili perché realizzate sulla base di ipotesi diverse.

Gli zurighesi hanno chiesto di fissare le condizioni necessarie perché le prestazioni della medicina altamente specializzata sia economicamente fattibile e concorrenziale a livello internazionale. Basilesi e bernesi hanno invece posto l'accento sull'importanza delle diversità culturali e linguistiche della Svizzera.

Markus Dürr, consigliere di Stato lucernese e presidente della Conferenza dei direttori cantonali della sanità, ha da parte sua accolto positivamente la seconda perizia. "Una volta analizzati entrambi i rapporti, cercheremo i punti comuni", ha precisato Dürr, dicendosi convinto che esistono punti di convergenza. In linea di massima la posizione sostenuta dalla controperizia prensentata oggi combacia con la posizione della conferenza dei direttori della sanità. Quanto alla scelta finale, Dürr dice di preferire una "soluzione politica, non giuridica".

Soddisfazione è stata espressa anche dai responsabili della sanità dei cantoni di Ginevra e Vaud, i due cantoni romandi che dispongono di ospedali universitari.



ATS
TOP NEWS Ticino
LUGANO / MILANO
7 ore

19enne anarchico di Lugano si consegna alla Polizia

Il giovane farebbe parte del gruppo che lo scorso 9 febbraio a Torino, durante un corteo, mise a ferro e fuoco la città

CANTONE
7 ore

Si cerca Danial Tekinov

Classe 2005, il ragazzo è scomparso durante il tragitto casa/scuola

LUGANO
9 ore

La vie en rose di Plein a Milano con citazione finale in Pretura a Lugano

La Barzanò & Zanardo, società leader nella tutela dei marchi, reclama dallo stilista oltre 400mila franchi per fatture non saldate. Si presenterà? «Il personaggio è imprevedibile» dicono

CANTONE
10 ore

Tutto il Ticino sotto l'occhio vigile dei radar

Nessun distretto sarà escluso dei controlli della velocità mobili e semi-stazionari della prossima settimana

FOTO E VIDEO
CANTONE
11 ore

Evacuata l'Ikea di Grancia

Sul posto 4 veicoli del Pompieri. L'allarme è rientrato dopo una manciata di minuti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile