Archivio Depositphotos
SVIZZERA
24.09.21 - 10:530

È tutto pronto per l'accordo commerciale con l'Indonesia

Lo scorso 7 marzo era stato accettato dal 51,7% dei cittadini. Entrerà in vigore il prossimo 1. novembre

BERNA - L'accordo di partenariato economico tra gli Stati dell'Associazione europea di libero scambio (AELS) e l'Indonesia entrerà in vigore il 1. novembre 2021. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale, apportando le ultime modifiche alla relativa ordinanza necessarie per attuare le concessioni doganali previste nel trattato concluso tra il paese asiatico da una parte e Svizzera, Islanda, Liechtenstein e Norvegia dall'altra.

Lo scorso 7 marzo, in seguito a un referendum, il popolo elvetico ha accettato - con il 51,7% di voti favorevoli - l'accordo di libero scambio. Al centro del dibattito c'era soprattutto l'olio di palma a causa dei gravi rischi ambientali e sociali dovuti alla sua produzione.

Il Consiglio federale aveva tuttavia assicurato che solo l'olio di palma prodotto in maniera sostenibile avrebbe beneficiato delle riduzioni dei dazi doganali. Per garantire il rispetto di questo requisito, l'esecutivo ha precisato la specifica ordinanza.

Per l'olio di palma, sono previste solo riduzioni tariffarie moderate all'interno di contingenti strettamente limitati. Per importare olio di palma indonesiano su base preferenziale occorrerà dimostrare che sia stato prodotto in modo sostenibile, si legge in una nota governativa odierna. Verranno effettuati anche controlli a campione da parte delle autorità doganali.

Stando al Consiglio federale, l'accordo tra l'AELS e l'Indonesia migliorerà l'accesso al mercato e la certezza giuridica per gli scambi di merci e servizi. Allo scadere dei termini previsti, i dazi sul 98% delle merci svizzere attualmente esportate verso l'Indonesia saranno completamente eliminati. L'intesa contiene inoltre disposizioni in materia d'investimenti, protezione della proprietà intellettuale, eliminazione di ostacoli non tariffari al commercio, concorrenza, agevolazione degli scambi, commercio e cooperazione economica.

L'AELS è il primo partner europeo ad avere concluso un accordo di questo tipo con l'Indonesia. Quest'ultimo paese è la principale economia del Sud-est asiatico e il quarto più popolato al mondo, con una classe media in crescita. Nel 2020 l'Indonesia era al quinto posto tra i partner commerciali della Svizzera nella regione, conclude il comunicato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
9 min
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
5 ore
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
BERNA
6 ore
Dopo Pfizer anche Moderna mette il booster
Intanto l'Ufsp raccomanda la dose di richiamo per tutti. La spiegazione: «Migliora la protezione e frena la diffusione»
SVIZZERA/CINA
7 ore
La missione di Cassis non decolla
Il consigliere federale ticinese dovrà tornare in patria a seguito del guasto all'aereo. «Cercheremo una nuova data»
SVIZZERA
8 ore
Vaccino ed effetti collaterali: in Svizzera 10'386 casi
Il 65% delle notifiche è stato classificato come non serio. I preparati impiegati nel nostro paese restano sicuri
SVIZZERA
8 ore
Mascherine, certificati e booster: nuove misure a Berna, Sciaffusa e Uri
Dopo che il Governo federale ha rinunciato a un inasprimento dei provvedimenti, altri Cantoni si sono attivati
SVIZZERA
10 ore
Anche oggi più di ottomila contagi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono stati effettuati 106 nuovi ricoveri per Covid
SVIZZERA
11 ore
Nuova variante: l'Ufsp non si scompone
Per il momento la Svizzera non prende nessuna misura. «Monitoriamo la situazione»
SVIZZERA/RUSSIA
11 ore
Guasto tecnico all'aereo di Cassis
Atterraggio imprevisto per il jet che stava trasportando il consigliere federale in Cina. E non è la prima volta
GRIGIONI
11 ore
«Il booster per salvare la stagione»
Il governo grigionese si gioca il tutto per tutto con la terza dose. Intervista al consigliere di Stato Peter Peyer
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile