Immobili
Veicoli
Archivio Depositphotos
SVIZZERA
24.09.21 - 10:530

È tutto pronto per l'accordo commerciale con l'Indonesia

Lo scorso 7 marzo era stato accettato dal 51,7% dei cittadini. Entrerà in vigore il prossimo 1. novembre

BERNA - L'accordo di partenariato economico tra gli Stati dell'Associazione europea di libero scambio (AELS) e l'Indonesia entrerà in vigore il 1. novembre 2021. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale, apportando le ultime modifiche alla relativa ordinanza necessarie per attuare le concessioni doganali previste nel trattato concluso tra il paese asiatico da una parte e Svizzera, Islanda, Liechtenstein e Norvegia dall'altra.

Lo scorso 7 marzo, in seguito a un referendum, il popolo elvetico ha accettato - con il 51,7% di voti favorevoli - l'accordo di libero scambio. Al centro del dibattito c'era soprattutto l'olio di palma a causa dei gravi rischi ambientali e sociali dovuti alla sua produzione.

Il Consiglio federale aveva tuttavia assicurato che solo l'olio di palma prodotto in maniera sostenibile avrebbe beneficiato delle riduzioni dei dazi doganali. Per garantire il rispetto di questo requisito, l'esecutivo ha precisato la specifica ordinanza.

Per l'olio di palma, sono previste solo riduzioni tariffarie moderate all'interno di contingenti strettamente limitati. Per importare olio di palma indonesiano su base preferenziale occorrerà dimostrare che sia stato prodotto in modo sostenibile, si legge in una nota governativa odierna. Verranno effettuati anche controlli a campione da parte delle autorità doganali.

Stando al Consiglio federale, l'accordo tra l'AELS e l'Indonesia migliorerà l'accesso al mercato e la certezza giuridica per gli scambi di merci e servizi. Allo scadere dei termini previsti, i dazi sul 98% delle merci svizzere attualmente esportate verso l'Indonesia saranno completamente eliminati. L'intesa contiene inoltre disposizioni in materia d'investimenti, protezione della proprietà intellettuale, eliminazione di ostacoli non tariffari al commercio, concorrenza, agevolazione degli scambi, commercio e cooperazione economica.

L'AELS è il primo partner europeo ad avere concluso un accordo di questo tipo con l'Indonesia. Quest'ultimo paese è la principale economia del Sud-est asiatico e il quarto più popolato al mondo, con una classe media in crescita. Nel 2020 l'Indonesia era al quinto posto tra i partner commerciali della Svizzera nella regione, conclude il comunicato.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Malati che muoiono a causa del rinvio di interventi chirurgici
Il settore sanitario è sotto pressione. Si temono gravi conseguenze sulle condizioni dei pazienti
SVIZZERA
10 ore
Covid-pass aggiornato? Ora non ci si dovrà più mettere il dito
Niente più verifica manuale, ora l'app Covid Certificate esegue il refresh automaticamente.
SVIZZERA / MONDO
12 ore
«Vaccinare il mondo per fermare la pandemia»
Il messaggio del segretario generale dell'Onu Antonio Guterres al WEF di Davos.
SVIZZERA
14 ore
Sostegno al 2G, ma solo sino a fine febbraio
Le risposte dei cantoni alla consultazione federale sui provvedimenti anti-coronavirus
ZURIGO
16 ore
Quadruplicati gli attacchi di panico, gli esperti sono preoccupati
Depressione, ansia e paura: sono tutte conseguenze della pandemia, che colpiscono in particolare i giovani.
SVIZZERA
16 ore
Quarantene e test di massa? Da rivedere: «Omicron è come un incendio»
Anche gli scienziati hanno dei dubbi sul contact tracing. E sono ottimisti: il picco è vicino
GINEVRA
16 ore
Investita sulla pista da sci, muore a 5 anni
La piccola, residente a Ginevra, è stata travolta a Flaine, stazione sciistica situata in Alta Savoia.
GRIGIONI
17 ore
Gastronomia, quasi una irregolarità su quattro
In diversi casi è stato riscontrato un mancato rispetto delle disposizioni microbiologiche.
SVIZZERA
18 ore
Oltre 67mila contagi e 30 morti nel weekend svizzero
Ancora in aumento i pazienti ricoverati a causa del virus, che occupano ora l'8,1% dei posti letto complessivi.
ZURIGO
20 ore
Zurigo chiama alla cassa gli altri Cantoni per i pazienti Covid
Il 10-15% di quelli ricoverati nelle strutture zurighesi proviene da altre regioni del paese
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile