Immobili
Veicoli
Keystone
SVIZZERA
20.09.21 - 15:070

Circa 42'800 firme contro le pellicce ottenute con sofferenze animali

Il Parlamento ha ricevuto una petizione che chiede di vietare l'importazione di prodotti ottenuti in modo crudele.

BERNA - L'importazione di "prodotti di pellicceria ottenuti infliggendo sofferenze agli animali" dovrebbe essere vietata in Svizzera. È quanto chiede una petizione consegnata oggi al Parlamento federale a Berna firmata da circa 42'800 persone.

I firmatari invitano i membri delle Camere federali a sostenere una mozione del consigliere nazionale Matthias Aebischer (SP/BE), che è attualmente pendente al Consiglio degli Stati. Il testo chiede che sia vietata l'importazione di prodotti di pelliccia prodotti in modo crudele. Il Consiglio federale dovrebbe agire sulla base della Legge sulla protezione degli animali.

I metodi di caccia comuni all'estero (tagliole, trappole con funi o a scatto) e le condizioni di detenzione negli allevamenti commerciali (gabbie strette con pavimenti in rete metallica) corrispondono alla definizione di "maltrattamento degli animali" contenuta nella Legge federale sulla protezione degli animali, si legge nella petizione.

Stando alle cifre dell'Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria, il 79% dei controlli effettuati nei punti vendita nel 2019/2020 hanno condotto a una contestazione perché la dichiarazione non era corretta o era insufficiente.

La versione rivista dell'ordinanza sulla dichiarazione delle pellicce e dei prodotti di pellicceria è in vigore dal 1° aprile 2020. Sono state introdotte nuove disposizioni, come l'obbligo di contrassegnare chiaramente il prodotto come "vera pelliccia" se è derivato da animali. Secondo le autorità questo dovrebbe consentire ai clienti di riconoscere immediatamente se si tratta di una pelliccia vera o sintetica.

Il Consiglio federale respinge quindi la mozione di Aebischer e continua a fare affidamento sulla dichiarazione e su un'informazione trasparente per i clienti. Per gli autori delle petizione invece neppure un obbligo di dichiarazione concepito e attuato in modo ottimale impedirebbe l'importazione e la vendita di prodotti di pellicceria ottenuti infliggendo sofferenze agli animali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Sorveglianza dei cellulari, privacy a rischio
Le forze dell'ordine hanno aumentato l'utilizzo delle intercettazioni per svolgere le indagini. Qualcuno si preoccupa.
SCIAFFUSA
7 ore
Esce di strada e piomba sulla scalinata del centro commerciale
Il conducente, un 35enne, ha avuto un malore.
SVIZZERA
9 ore
Graziati dopo una truffa milionaria alle FFS
Tre dipendenti, con un loro complice esterno, hanno ottenuto una riduzione della pena grazie all’ammissione di colpa.
FOTO
BERNA
14 ore
La Torre del Moron perde pezzi: «Fa male al cuore»
Inaugurata 18 anni fa, l'opera di Mario Botta ha subito gravi danni tra martedì e mercoledì: «Diversi scalini divelti».
SVIZZERA
15 ore
Il mitico coltellino svizzero spegne 125 candeline
Era il 12 giugno 1897 quando lo svittese Carl Elsener decise di proteggere il modello che diventerà un'icona del paese.
ZURIGO
15 ore
Studenti alla guida dei tram? Il sindacato non ci sta
L'azienda dei trasporti di Zurigo intende in questo modo sgravare i propri dipendenti.
SVIZZERA
16 ore
Ecco in quali Cantoni i cellulari vengono rubati con più frequenza
Il Ticino si piazza in fondo alla classifica stilata da Axa Assicurazioni.
ZURIGO
18 ore
Salvata dal lago, muore in ospedale
Non ce l'ha fatta l'anziana che martedì aveva perso i sensi nel corso di una nuotata al lido di Tiefenbrunnen.
SVIZZERA
19 ore
Tre tonnellate di oro di origine russa sotto la lente
Sono state importate in Svizzera dal Regno Unito lo scorso mese di maggio. Il valore è di 194 milioni di franchi
SVIZZERA
21 ore
«La Svizzera deve investire sulla difesa»
Il capo della Politica di sicurezza del DDPS prevede un deterioramento delle relazioni con la Russia nei prossimi anni.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile