Keystone
VALLESE
15.03.21 - 16:040

PS, PLR e UDC: tutti uniti. Inedito fronte comune contro il PPD

Pur di ridistribuire i seggi in Consiglio di Stato, i tre partiti hanno sottoscritto un appello comune.

Obiettivo: togliere al PPD la maggioranza assoluta (tre seggi su cinque). Ma anche assicurare la presenza nell'esecutivo di due germanofoni.

SION - Inedita unione di intenti fra PLR, PS e UDC in Vallese a due settimane dal secondo turno delle elezioni del Consiglio di Stato. I tre partiti invitano i cittadini a riequilibrare la distribuzione dei seggi nell'esecutivo cantonale, attualmente dominato dal PPD che detiene la maggioranza assoluta.

Attualmente, il partito di centro è in possesso di tre poltrone su cinque in seno al governo. Gli altri schieramenti minoritari si augurano di passare a una suddivisione meno sbilanciata, ovvero 2 PPD, 1 PLR, 1 PS e 1 UDC.

«La popolazione deve potersi riconoscere nelle personalità che guideranno il Vallese in futuro», si legge nell'appello comune firmato dalle tre formazioni. Attualmente infatti, i popolari democratici hanno in mano il 60% del Consiglio di Stato, mentre la loro rappresentanza in Gran Consiglio, rinnovato il 7 marzo, è solo del 37%.

La presa di posizione, inviata oggi ai media, è stata sottoscritta dai presidenti dei tre partiti, dai capigruppo al legislativo e dai consiglieri nazionali Philippe Nantermod (PLR) e Jean-Luc Addor (UDC).

Inoltre, PLR, PS e UDC vogliono assicurare la presenza nell'esecutivo di due altovallesani. A loro avviso, è meglio sovrarappresentare una minoranza che il contrario: si tratta di «una questione essenziale di coesione tra le due regioni linguistiche del cantone». Il secondo turno è previsto per il 28 marzo.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SAN GALLO
5 ore
Il malore, lo schianto e la morte sull'A3
È morto sul posto il 78enne belga protagonista dell'incidente avvenuto nel pomeriggio a Berschis.
SONDAGGIO
SVIZZERA
7 ore
I non vaccinati in attesa di Johnson & Johnson
La Confederazione sta negoziando l'acquisto di dosi. Nel frattempo cittadini impazienti contattano Swissmedic
SOLETTA
8 ore
Auto senza targa sull'A1, la polizia la insegue senza successo
Il veicolo, rubato a Zurigo, è stato successivamente ritrovato in un parcheggio a Derendingen.
SCIAFFUSA
9 ore
«Nulla a che fare con l'incidente a Paradies»
I sommozzatori della polizia erano impegnati nella ricerca dei due nuotatori scomparsi, quando hanno rinvenuto un corpo.
SVIZZERA
10 ore
In limousine dall'amante
Il Ministro nell'occhio del ciclone per aver utilizzato l'automobile di rappresentanza per un viaggio privato.
ZURIGO
10 ore
Un uomo trovato morto per strada
Le forze dell'ordine zurighesi presumono si tratti di omicidio e cercano testimoni.
ARGOVIA
12 ore
Esce di strada e scappa, 17enne riconsegna il patentino
Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, disponeva di una licenza per allievo conducente, ma non era accompagnato.
SVIZZERA
12 ore
«La Svizzera offrì 1,25 milioni per liberarci»
Daniela Widmer è tornata a parlare del sequestro di cui fu vittima nel 2011 mentre si trovava in Pakistan col fidanzato.
FOTO
TURGOVIA
13 ore
Si tuffano nel Reno e non riemergono più
Una donna di 23 anni e un uomo di 28 risultano dispersi da ieri sera.
SVIZZERA
13 ore
Crisi cardiache: per paura del virus si muore a casa
Il picco è stato raggiunto durante il primo lockdown. Una situazione che rischia di ripetersi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile