Keystone
VALLESE
15.03.21 - 16:040

PS, PLR e UDC: tutti uniti. Inedito fronte comune contro il PPD

Pur di ridistribuire i seggi in Consiglio di Stato, i tre partiti hanno sottoscritto un appello comune.

Obiettivo: togliere al PPD la maggioranza assoluta (tre seggi su cinque). Ma anche assicurare la presenza nell'esecutivo di due germanofoni.

SION - Inedita unione di intenti fra PLR, PS e UDC in Vallese a due settimane dal secondo turno delle elezioni del Consiglio di Stato. I tre partiti invitano i cittadini a riequilibrare la distribuzione dei seggi nell'esecutivo cantonale, attualmente dominato dal PPD che detiene la maggioranza assoluta.

Attualmente, il partito di centro è in possesso di tre poltrone su cinque in seno al governo. Gli altri schieramenti minoritari si augurano di passare a una suddivisione meno sbilanciata, ovvero 2 PPD, 1 PLR, 1 PS e 1 UDC.

«La popolazione deve potersi riconoscere nelle personalità che guideranno il Vallese in futuro», si legge nell'appello comune firmato dalle tre formazioni. Attualmente infatti, i popolari democratici hanno in mano il 60% del Consiglio di Stato, mentre la loro rappresentanza in Gran Consiglio, rinnovato il 7 marzo, è solo del 37%.

La presa di posizione, inviata oggi ai media, è stata sottoscritta dai presidenti dei tre partiti, dai capigruppo al legislativo e dai consiglieri nazionali Philippe Nantermod (PLR) e Jean-Luc Addor (UDC).

Inoltre, PLR, PS e UDC vogliono assicurare la presenza nell'esecutivo di due altovallesani. A loro avviso, è meglio sovrarappresentare una minoranza che il contrario: si tratta di «una questione essenziale di coesione tra le due regioni linguistiche del cantone». Il secondo turno è previsto per il 28 marzo.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
26 min
Un uomo morto e una donna ferita in casa
Sparatoria sabato sera in un appartamento di Dübendorf
GRIGIONI
1 ora
Dai fornelli, un rogo nella residenza del personale dell'ospedale
È successo a Samedan: non è stato registrato nessun ferito
SVIZZERA
2 ore
Addormentarsi in Ticino, risvegliarsi ad Amsterdam o Roma
Entro il 2025 l'obiettivo di FFS è quello di proporre dieci linee e 25 nuove destinazioni per i treni notturni.
SVIZZERA
2 ore
Cinque temi federali e due cantonali: resta poco tempo per votare
Fino a mezzogiorno sarà possibile recarsi alle urne per esprimere la propria opinione sui sette oggetti in votazione.
FOTO E VIDEO
ZURIGO
12 ore
Con la Lamborghini abbatte un lampione, poi tenta la fuga
Spettacolare incidente ieri sera nei pressi di una fermata dei bus a Zolikon.
LUCERNA
19 ore
In 400 in piazza contro le misure anti-Covid
A Lucerna manifestazione non autorizzata. Quasi nessuno indossava la mascherina
GRIGIONI
20 ore
A 16 anni ruba l'auto del padre e va ubriacarsi con gli amici
La follia del giovane non è però terminata benissimo: alle 2.35 il suo veicolo è infatti uscito di strada a St. Moritz.
BASILEA CITTÀ
21 ore
Notte di sangue e lame a Basilea: tre feriti in due risse
Gli aggressori non sono ancora stati identificati dalla polizia: «Chi ha visto qualcosa si faccia avanti».
SVIZZERA
21 ore
Un Parlamento un po' più arcobaleno
È stato creato un intergruppo per i membri LGBTQ+. «L'obiettivo è coordinare gli interventi e unire le forze».
ZURIGO
22 ore
Schianto nella notte, feriti due giovani
L'incidente è avvenuto poco prima delle 23.00 a Bauma: grave un diciottenne.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile