Keystone
BERNA
02.03.21 - 07:370

Al Nazionale le sovvenzioni ai portali d'informazione, agli Stati le doppie imposizioni

La Camera dei cantoni tratterà anche l'"iniziativa 99%" della GISO, già bocciata dalla Camera del popolo.

BERNA - Il Consiglio nazionale tornerà oggi (08 - 13) a occuparsi del pacchetto a favore dei media. A far discutere è il sostegno alla stampa elettronica. La commissione propone di fissare al 60% la quota massima del sostegno in funzione del fatturato.

Per la maggioranza, i media online devono finanziarsi il più possibile sul mercato e non dipendere sul lungo termine da sovvenzioni. Una minoranza proporrà invece di fissare la quota massima all’80%, adeguandosi così al Consiglio federale e al Consiglio degli Stati.

Da parte sua il Consiglio degli Stati (08.15 - 13), dopo aver affrontato tutta una serie di convenzioni contro le doppie imposizioni, affronterà il messaggio sulla legge federale concernente agevolazioni amministrative e misure di sgravio del bilancio della Confederazione. La modifica più rilevante riguarda i contributi che la Confederazione versa al Fondo per l'infrastruttura ferroviaria (FIF). Questi non potranno aumentare più rapidamente delle entrate.

La Camera dei cantoni tratterà anche l'iniziativa popolare "Sgravare i salari, tassare equamente il capitale" - conosciuta anche come "iniziativa 99%" - della Gioventù socialista (GISO). La proposta di modifica costituzionale mira ad aumentare le imposte per i più ricchi in modo da sgravare i piccoli e medi redditi. Il testo è già stato bocciato dal Nazionale, gli Stati dovrebbero fare altrettanto.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 ore
Ombudsman SRG SSR sommerso dalle lamentele
Nel 2020 ne ha ricevute oltre mille. Una cifra record da ricondurre alle segnalazioni legate al tema Covid
BERNA 
9 ore
Numerosi Cantoni vaccinano dai 65 anni
Ci sono anche i più virtuosi, ma pure chi ha poche richieste e chi va a rilento.
SVIZZERA
9 ore
«Viaggio in treno e con l'auto elettrica»
La pandemia è ancora sotto la luce dei riflettori. Ma la crisi climatica non è finita, ricorda Simonetta Sommaruga
VALLESE
9 ore
Ubriaco, costringe il treno a fermarsi e sale
L'uomo lavora per il produttore di vaccini Moderna.
SVIZZERA
13 ore
Vaccinare i giovani? «La priorità restano le persone a rischio»
Lo ha detto la responsabile Sezione malattie infettive dell'UFSP sollecitata in conferenza stampa
SVIZZERA
13 ore
Oltre 200mila vaccinazioni in una settimana
È la prima volta che si supera questa soglia da quando sono iniziate le somministrazioni.
SVIZZERA
13 ore
Altri 2 241 contagi in Svizzera, 10 morti
Altre 82 persone sono state ricoverate in ospedale. Il bollettino dell'UFSP
SVIZZERA
13 ore
Col covid gli adolescenti hanno riscoperto la TV
Per il 61% di loro la "vecchia" televisione è stata fra le principali fonti d'informazione.
FOTO
SVIZZERA
14 ore
Due monete svizzere nel Guinness dei primati
La Zecca federale Swissmint ha portato a casa due record mondiali per la numismatica.
ZURIGO
15 ore
Non tutti i medici di famiglia vogliono vaccinare, si rischiano ritardi
Pesa, da una parte, la retribuzione forfettaria garantita a ogni dose somministrata.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile