Depositphotos (foto d'archivio)
SVIZZERA
15.02.21 - 19:310

Covid, Unia: «Serve una strategia di solidarietà»

Il sindacato chiede al Consiglio federale misure di protezione più efficaci per i lavoratori

BERNA - Il sindacato Unia si oppone alla strategia degli ambienti economici per uscire dalla crisi del Covid-19. Al contrario, chiede al Consiglio federale di adottare misure per proteggere meglio i lavoratori, in particolare per quanto riguarda il lavoro ridotto.

Secondo Unia l'esecutivo federale deve offrire maggiori prospettive strategiche nella gestione delle conseguenze sociali della pandemia. Quest'ultima sta colpendo troppo brutalmente gli impieghi di alcuni settori nonché i dipendenti a basso salario e i gruppi di popolazione precari.

È quindi necessaria una strategia di solidarietà, scrive il sindacato in un comunicato diffuso oggi in serata. In concreto chiede una compensazione del 100% della riduzione delle ore di lavoro fino a un salario netto di 5000 franchi e un prolungamento a 24 mesi.

Oltre a ciò Unia auspica un'estensione anche del diritto alle indennità di disoccupazione, per evitare un aumento di chi arriva a fine diritto a causa della pandemia. Inoltre chiede che non ci siano sanzioni se si ricorre all'assistenza sociale, indipendentemente dal permesso di soggiorno.

In nessun caso devono essere allentate le misure di tutela della salute sul lavoro, che vanno invece rafforzate, controllate meglio e messe seriamente in atto, aggiunge la nota di Unia. In sostanza, il sindacato chiede che venga mantenuto l'obbligo del telelavoro, che tutte le aziende siano sottoposte a un piano di protezione dal coronavirus e che vengano effettuati più controlli su queste misure.
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ceresade36@gmail.com 9 mesi fa su tio
UNIA UNIA dovete pensare prima ai nostri ovvero ai cittadini No ho niebte vontro i frontalieri ma noi viviamo qui in Svvizera no italia Per questo io no vado mai dei sindacati
marco17 9 mesi fa su tio
UNIA o l'arte sindacale di essere perfettamente inutili.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
4 ore
Quanto è pericolosa Omicron?
Potrebbe essere peggiore della già temibile delta. La parola agli esperti
SVIZZERA
10 ore
Omicron, chiudono i voli diretti con l'Africa australe
La decisione comunicata in serata, dopo l'emergenza della nuova variante, è valida a partire dalle ore 20 di oggi.
BERNA
10 ore
Dopo Pfizer anche Moderna mette il booster
Intanto l'Ufsp raccomanda la dose di richiamo per tutti. La spiegazione: «Migliora la protezione e frena la diffusione»
SVIZZERA/CINA
11 ore
La missione di Cassis non decolla
Il consigliere federale ticinese dovrà tornare in patria a seguito del guasto all'aereo. «Cercheremo una nuova data»
SVIZZERA
12 ore
Vaccino ed effetti collaterali: in Svizzera 10'386 casi
Il 65% delle notifiche è stato classificato come non serio. I preparati impiegati nel nostro paese restano sicuri
SVIZZERA
13 ore
Mascherine, certificati e booster: nuove misure a Berna, Sciaffusa e Uri
Dopo che il Governo federale ha rinunciato a un inasprimento dei provvedimenti, altri Cantoni si sono attivati
SVIZZERA
14 ore
Anche oggi più di ottomila contagi in ventiquattro ore
Nelle strutture sanitarie elvetiche sono stati effettuati 106 nuovi ricoveri per Covid
SVIZZERA
15 ore
Nuova variante: l'Ufsp non si scompone
Per il momento la Svizzera non prende nessuna misura. «Monitoriamo la situazione»
SVIZZERA/RUSSIA
15 ore
Guasto tecnico all'aereo di Cassis
Atterraggio imprevisto per il jet che stava trasportando il consigliere federale in Cina. E non è la prima volta
GRIGIONI
15 ore
«Il booster per salvare la stagione»
Il governo grigionese si gioca il tutto per tutto con la terza dose. Intervista al consigliere di Stato Peter Peyer
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile