Keystone
SVIZZERA
26.01.21 - 14:360

I Cantoni nord-occidentali dicono no a nuove misure alle frontiere

Controlli più rigorosi paralizzerebbero il traffico frontaliero, sottolinea la Conferenza dei governi cantonali.

BASILEA - Un regime di controllo rigoroso alle frontiere come quello richiesto dai presidenti dei principali partiti «paralizzerebbe di fatto il traffico frontaliero». Per questo motivo, i cantoni della Svizzera nord-occidentale vi si oppongono.

«Le chiusure e i controlli alle frontiere, i regimi di test e i regolamenti di quarantena» proposti dai presidenti dei partiti «sono difficilmente attuabili» e «non sono una soluzione», scrive martedì la Conferenza dei governi della Svizzera nord-occidentale (BS, BL, AG, SO e JU) in una lettera indirizzata al Consiglio federale.

Ogni giorno sono più di 70'000 i lavoratori frontalieri francesi e tedeschi che si recano nel nord-ovest della Svizzera. Quasi il 10% di loro lavora nel settore della salute e dei servizi sociali. «Danno un contributo significativo al funzionamento dell'assistenza sanitaria nella regione e una risposta efficace alla pandemia», osserva la conferenza.

Lo schema proposto dai presidenti dei partiti «avrebbe conseguenze importanti per i cantoni e le regioni di confine». «Paralizzerebbe di fatto il traffico di frontiera». L'obbligo di quarantena «potrebbe avere serie ripercussioni sul buon funzionamento delle nostre imprese», sottolineano i responsabili dei cinque cantoni.

Nel fine settimana alcuni domenicali hanno riferito che i presidenti dei sei principali partiti (UDC, PS, Alleanza del Centro, PLR, Verdi e Verdi Liberali) hanno indirizzato una lettera al Consiglio federale in cui chiedono di introdurre in sistema di test alle frontiere e regole di quarantena più severe.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
2 ore
Gli 007 elvetici vogliono lavorare da casa
Telelavoro offlimits in seno all'intelligence elvetica, anche durante il lockdown. Ma ora i dipendenti lo chiedono
SVIZZERA
4 ore
«Con agosto si passa alla fase tre»
Secondo diversi epidemiologi, i tempi sono maturi per la normalizzazione. «Ma bisogna procedere passo per passo».
SVIZZERA
10 ore
Il Grütli delle donne
Viola Amherd ha rilanciato l'impegno per la parità fra i sessi, nel discorso per il Primo d'Agosto
ZURIGO
11 ore
Meno mascherine in ufficio, e salgono i contagi a Zurigo
Aumentano anche le persone che contraggono il virus sui mezzi pubblici.
SVIZZERA / THAILANDIA
13 ore
Primo agosto: Cassis celebra la diversità della Svizzera da Bangkok
Il ministro degli esteri celebra la festa nazionale durante il suo viaggio ufficiale in Thailandia
SVIZZERA
13 ore
«Procedere insieme nella diversità»
Il discorso del Primo agosto tenuto dalla consigliera federale Karin Keller-Sutter
SONDAGGIO
SVIZZERA
13 ore
Uccidere i lupi? Meglio organizzare dei “safari”
È quanto propone il presidente di Graubünden Ferien per promuovere il turismo in Svizzera
SVIZZERA
16 ore
D'estate si batte la fiacca
Uno studio dimostra che la produttività in Svizzera cala del 20 per cento nei mesi caldi
SVIZZERA
16 ore
Happy birthday Svizzera!
Auguri da Biden, da Facebook, da Google, nel 730esimo compleanno della Confederazione
SVIZZERA
1 gior
Chi pagherà i test covid quando termineranno le vaccinazioni?
«Il contribuente? Non ne sono sicuro» ha dichiarato Guy Parmelin
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile