Keystone
Fabien Fivaz
SVIZZERA
15.12.20 - 08:390

Oltre due miliardi in più per la ricerca e la formazione

Il Consiglio nazionale si è allineato agli Stati, aggiungendo 214 milioni rispetto a quanto proposto dal Governo.

BERNA - La formazione, la ricerca e l'innovazione otterranno per il periodo 2021-2024 un credito complessivo di 28,1 miliardi di franchi, ossia oltre 2 miliardi in più rispetto ai quattro anni precedenti. Il Consiglio nazionale si è allineato oggi agli Stati rinunciando a un aumento di 12 milioni per gli istituti di ricerca d'importanza nazionale.

La Camera del popolo aveva finora auspicato che tali risorse supplementari venissero destinate in modo specifico alle attività di ricerca del Centro di competenze svizzero 3R, volto a promuovere i metodi sostitutivi alla sperimentazione animale. Ma oggi vi ha rinunciato per evitare che il progetto passi in Conferenza di conciliazione.

La commissione continuerà tuttavia a seguire tale dossier, ha sottolineato il relatore Fabien Fivaz (Verdi/NE). Questo punto deve essere discusso, in particolare nell'ambito dell'iniziativa contro la sperimentazione animale. In futuro, si prevede di informare meglio su quello che fa il centro 3R, ha assicurato il ministro della formazione e della ricerca Guy Parmelin.

Diversi crediti - I crediti approvati dal Parlamento coprono tutte le misure nazionali negli ambiti della formazione, delle alte scuole (politecnici federali, università cantonali, scuole universitarie professionali), della formazione continua, della ricerca e dell'innovazione. La transizione verso il digitale è una delle priorità del nuovo programma.

Il Consiglio federale aveva proposto un credito complessivo di 27,9 miliardi di franchi, ossia 2 miliardi in più rispetto ai quattro anni precedenti (+2,2%). Il Parlamento vi ha poi aggiunto 214 milioni di franchi supplementari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
NEUCHÂTEL
1 ora
Focolaio Covid in casa anziani, nonostante il vaccino
Su 31 residenti, 22 sono stati contagiati. E questo nonostante una copertura vaccinale del 91% fra gli ospiti.
CANTONE/ SVIZZERA
1 ora
Più sicurezza nelle gallerie (non soltanto nel San Gottardo)
A seguito dell'incidente del 24 ottobre 2001, è scattato un programma da 1,6 miliardi per rendere più sicuri i tunnel
SVIZZERA
4 ore
Sì a legge Covid-19 e cure infermieristiche, più incertezza sulla giustizia
È quanto emerge dal sondaggio svolto a inizio mese dalla SSR sui tre temi in votazione il 28 novembre.
FOTO
SOLETTA
13 ore
«Il ciclista non ha avuto nessuna possibilità di evitare l'impatto»
Il giovane che a bordo di una McLaren aveva gravemente ferito un 38enne è stato condannato a 44 mesi di prigione.
FOTO
GIURA
14 ore
In dogana con armi, munizioni e pure una moto d'epoca (non dichiarata)
Un francese di 59 anni è stato fermato (e multato) domenica 17 ottobre presso il valico di Bure.
VALLESE
15 ore
Il ticket per famiglie che non vale per le famiglie arcobaleno
L'esperienza di due papà dai Paesi Bassi agli impianti di risalita dell'Aletsch Arena, in Vallese
GINEVRA
17 ore
Donna uccisa a colpi di pistola
Il corpo è stato trovato questa mattina in un'abitazione di Vandoeuvres, nel Canton Ginevra. Marito in manette
SVIZZERA
19 ore
Certificato dei guariti, una strategia di Berna in vista del voto?
I guariti avranno più facilmente diritto al Covid-pass, e si inizia a parlare di una prossima revoca dell’obbligo.
FRIBORGO
21 ore
Scuola elementare vandalizzata da due 14enni
I danni superano i 100mila franchi. I due autori verranno denunciati al Tribunale dei minorenni.
SVIZZERA
21 ore
«Non è la vaccinazione a dividerci, è la pandemia»
Conferenza stampa con Alain Berset e Lukas Engelberger. Tra i temi trattati, la settimana nazionale di vaccinazione.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile