Keystone
BERNA
10.12.20 - 07:250

Parlamento alle prese con pesticidi e crediti Covid

In agenda ci sono anche gli abusi nello sport, la ricerca e il cambiamento di sesso nel registro di stato civile.

BERNA - Riprendono stamane i dibattiti alle Camere federali, penultimo giorno della seconda settimana di sessione. Le discussioni dureranno fino alle 13 per entrambi i rami del Parlamento: non è infatti prevista alcuna seduta pomeridiana.

Al Consiglio nazionale (dalle 08) è in agenda la revisione legislativa volta a ridurre l'uso di pesticidi in agricoltura, dopo che la settimana scorsa il plenum era entrato in materia sul progetto. La revisione è la risposta, ma formalmente non un controprogetto, alle due iniziative popolari sull'acqua potabile e per il divieto dei pesticidi. Stati e Nazionale hanno già adottato le rispettive raccomandazioni di voto, entrambe negative.

Il disegno di legge vuole regolamentare in modo più severo l'uso dei pesticidi e ridurre i rischi per gli esseri umani, gli animali e l'ambiente. L'obiettivo è diminuire il consumo di pesticidi tagliando i rischi del 50% entro il 2027. Se a quel momento ne rimarranno di «inaccettabili», il Consiglio federale potrà intervenire.

Il menù del Nazionale contempla anche la Legge sulla sicurezza delle informazioni, la modifica della Legge sui Politecnici federali e la promozione della ricerca e innovazione per il periodo 2021-2024, tutti temi che verranno affrontati a livello di divergenze.

Il plenum dovrà anche pronunciarsi sull'eventualità d'istituire un servizio su supporto per denunciare eventuali abusi nel settore dello sport. L'idea di creare una istanza ad hoc è scaturita dopo le rivelazioni a mezzo stampa dei maltrattamenti cui erano sottoposte le ginnaste elvetiche a Macolin.

Al Consiglio degli Stati (dalle 08.15) sono previsti diversi dossier importanti, il cui esame è in fase avanzata, che dovranno essere trattati a livello di divergenze. Spiccano in particolare il cambiamento di sesso allo stato civile, la legge sulle fideiussioni solidali Covid-19 e la legge Covid-19.

Per quanto attiene al primo dossier, il parlamento è d'accordo nell'agevolare il cambiamento di sesso nel registro di stato civile. A dividere le camere è la questione se per i minorenni sia necessario o meno ottenere il consenso dei genitori o del rappresentante legale. Il Nazionale dice di no, gli Stati sono per il consenso per i giovani fino a 16 anni.

Circa la Legge sui crediti Covid e le Legge Covid-19, ci sono ancora divergenze di non poco conto da appianare, in particolare per quanto riguarda la durata dell'ammortamento del credito (5 o 8 anni?) e le condizioni e i criteri per la distribuzione degli aiuti destinati ai casi di rigore - specie società attive nel ramo turistico e degli eventi - e ai club sportivi (aiuti a fondo perso).

Oltre a questi temi, i "senatori" dovranno anche occuparsi delle divergenze in merito al preventivo 2021 della Confederazione, al diritto successorio e al contrassegno autostradale, o "vignetta", che in futuro potrà essere elettronica.
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
48 min
«Il telelavoro provoca un danno enorme all'economia»
La consigliera di Stato Carmen Walker Späh si oppone all'obbligo imposto dall'autorità federale.
SVIZZERA
1 ora
Il sale, ultimamente, resta in Svizzera
In un decennio, il calo delle esportazioni è stato del 91%
SVIZZERA
2 ore
Solo l'1% delle aziende vuole imporre la vaccinazione
Il dato emerge da un sondaggio di Manpower: «Le ditte elvetiche puntano sulla responsabilità individuale».
SVIZZERA
5 ore
Riaperture: il Consiglio nazionale si chiama fuori
Respinta la richiesta di fissare un termine ultimo al 22 marzo. Approvati maggiori aiuti economici
FOTO
GRIGIONI
6 ore
Dalla pandemia è nata una piramide di carta igienica
Durante la scorsa primavera il suo valore è stato stravolto. Ecco l'opera del grigionese Marc B. Bundi
SVIZZERA
12 ore
Dopo il burqa, il velo nelle scuole?
Gli oppositori alla dissimulazione del volto ora si concentrano sull'ambito formativo. Ma c'è chi è contrario
SVIZZERA
17 ore
«Tutte le aziende in crisi vanno aiutate, anche quelle nuove»
Il Consiglio Nazionale vuole togliere il limite temporale del primo ottobre per la richiesta dei casi di rigore.
SAN GALLO
19 ore
Tragedia sfiorata a un passaggio a livello
A Staad un bambino di tre anni ha attraversato le rotaie proprio mentre transitava un treno.
SVIZZERA
19 ore
Blocher: «Non sottomettiamoci ai diktat del Governo»
Il plenum dovrà decidere se iscrivere nella legge la data del 22 marzo per riaprire ristoranti e altre attività.
SVIZZERA
20 ore
I “milionari della mascherina” sostituiscono quelle non usate gratis
La Farmacia dell'esercito aveva acquistato il materiale dalla Emix Trading AG, ma l'aveva poi ritirato precauzionalmente
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile