keystone-sda.ch (ALESSANDRO DELLA VALLE)
SVIZZERA
01.12.20 - 07:270

Sotto il "cupolone" si parla (ancora) di Covid

Il plenum si occuperà degli aiuti ai casi rigore, dei contributi per lo sport e del lavoro ridotto

BERNA - Riprendono stamane i lavori delle Camere federali. All'ordine del giorno c'è ancora una volta la crisi pandemica, ma anche il budget della Confederazione e il matrimonio per tutti.

Il Consiglio nazionale (8.00-13.00) si occupa in entrata di un'iniziativa parlamentare che chiede che all'Assemblea federale siano sottoposte le basi per l'allestimento di un preventivo d'emergenza se non possono essere concluse le deliberazioni su quello del 2021 entro la fine del 2020.

Il plenum torna poi ad occuparsi di una serie di adeguamenti della legge Covid-19 che riguardano in particolare l'incremento degli aiuti finanziari per i casi di rigore fino 1 miliardo di franchi, l'estensione delle prestazioni nell'ambito del lavoro ridotto e il versamento di contributi a fondo perso di 115 milioni di franchi per lo sport professionistico.

Le commissioni preparatorie sostengono in gran parte il Governo, ma propongono precise regole per quanto riguarda per esempio il taglio degli stipendi più alti all'interno dei club. I pareri sono discordanti in merito ai vincoli ai quali sottomettere il versamento dei contributi a fondo perso e il limite inferiore della cifra d'affari per poter beneficiare delle misure concernenti i casi di rigore.

Sarà poi la volta del consuntivo 2019 della Confederazione, del preventivo 2020 e del preventivo 2021 con piano integrato dei compiti e delle finanze 2022-2024. La commissione preparatoria propone di seguire il Governo e accreditare l'eccedenza preventivata per il 2019 sul conto di ammortamento che contiene le spese straordinarie della Confederazione relative alla crisi legata al coronavirus.

Si discuterà di Covid anche al Consiglio degli Stati (8.15 -13.00) e, in particolare, dell'impiego dell'esercito a favore delle autorità civili per combattere la seconda ondata della pandemia. Il plenum tratterà in seguito del passaggio del comune di Clavaleyres dal canton Berna a Friburgo, prima di dibattere di matrimonio civile per tutti.

Il dossier è già stato approvato dal Nazionale lo scorso mese di giugno con 132 voti contro 52 e 13 astensioni. In quel frangente la Camera si era anche detta favorevole all'apertura della donazione di sperma per le coppie lesbiche. La Commissione degli affari giuridici degli Stati sostiene il progetto e ritiene che per aprire il matrimonio alle coppie omosessuali non sia necessario modificare la Costituzione. Propone però un disciplinamento più preciso e differenziato, rispetto alla versione del Nazionale, dell'accesso alla donazione di sperma per le coppie lesbiche e delle ripercussioni sul rapporto di filiazione.

La Camera del popolo esaminerà infine il tema del cambiamento del sesso nello stato civile e una serie di interventi di competenza del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
2 ore
Tagli all'aeroporto di Ginevra
Salta una ventina di posti di lavoro a causa delle difficoltà finanziarie dovute alla pandemia
SVIZZERA
3 ore
La pandemia fa salire i prezzi dei ristoranti
Prima i lockdown, poi il certificato Covid: in Svizzera il calo del fatturato si fa sentire sul costo di un pasto fuori
ZURIGO
4 ore
Irruzione al raduno di bolidi
La polizia ha controllato 160 auto di grossa cilindrata a Dübendorf questa notte, 12 persone denunciate
ZURIGO
7 ore
Due accoltellamenti, fermati otto giovani
È il bilancio di due episodi avvenuti sabato sera nel Canton Zurigo
TURGOVIA
8 ore
Perde il controllo del quad: un ferito grave
Un ventiduenne è stato portato in ospedale a seguito di un incidente a Frauenfeld
SVIZZERA
8 ore
Terza dose? «Swissmedic non è lenta»
L'istituto dipende dalle case farmaceutiche, si difende il direttore Raimund Bruhin
SVIZZERA
8 ore
Il coronavirus pesa sugli ospedali
Nel 2020 bilancio in rosso per la maggior parte delle strutture sanitarie elvetiche
SVIZZERA
9 ore
Engelberger si sbilancia: «La pandemia finirà in primavera»
Il presidente della Conferenza dei direttori della sanità è ottimista, ma a due condizioni
SAN GALLO
9 ore
Un ladro in casa, trovato nascosto nell'armadio
Si era intrufolato in un appartamento. All'arrivo della polizia anziché scappare si è rifugiato nel guardaroba
SVIZZERA
10 ore
«Potremmo dover tornare al lavoro ridotto»
Guy Parmelin si dice preoccupato. Non per il Covid, ma per la crisi delle materie prime
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile