KEYSTONE
Togliere il divieto di prestiti ipotecari per PostFinance, come proposto dal Consiglio federale, così come il suo progetto di privatizzazione parziale, non raccolgono la maggioranza dei consensi.
SVIZZERA
25.09.20 - 17:240

PostFinance divide destra e sinistra

Solo l'ala destra del PS, la Piattaforma riformista, si allinea in toto con il progetto del Consiglio federale

BERNA - Togliere il divieto di prestiti ipotecari per PostFinance, come proposto dal Consiglio federale, così come il suo progetto di privatizzazione parziale, non raccolgono la maggioranza dei consensi.

La destra è per una privatizzazione totale, mentre la sinistra sostiene il progetto, ma non la privatizzazione.

Visto il momento difficile, il governo valuta necessario aumentare la capacità di rendimento di PostFinance togliendo il divieto di elargire prestiti ipotecari. La procedura di consultazione sul tema si conclude oggi.

PLR, UDC e Verdi liberali, così come organizzazioni quali economiesuisse e Associazione dei banchieri, respingono la revisione parziale della Legge sull'organizzazione della Posta (LOP). Sarebbero favorevoli a un permesso di elargire ipoteche solo nel caso di una privatizzazione totale.

Uno dei timori, sottolineato anche dalla Conferenza dei direttori cantonali delle finanze, è quello che vi sia una distorsione dei mercati e della concorrenza. A suo dire, la creazione di una banca universale nelle mani della Confederazione non è giustificata.

PS e Verdi accettano dal canto loro la fine del divieto dei prestiti, ma solo se PostFinance limita le ipoteche a progetti rispettosi del clima. Per gli ecologisti, questo punto non può limitarsi a una semplice formulazione facoltativa.

I socialisti si dicono invece contrari alla privatizzazione parziale, poiché la metà di quelli che definiscono magri benefici, dovrebbero essere versati agli investitori privati sotto forma di dividendi. Il pericolo, è che i rischi vadano sulle spalle della Confederazione, mentre gli utili nelle tasche degli investitori privati.

Solo l'ala destra del PS, la Piattaforma riformista, si allinea in toto con il progetto del Consiglio federale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Glarona
45 min
Omicidio a Netstal. Trovata morta in un parcheggio una 30enne
Il presunto autore si è consegnato alla polizia in seguito all'atto
SVIZZERA
57 min
I malati di Long-Covid in campo per convincere i non vaccinati
L’UFSP si prepara per la sua offensiva di vaccinazione e cerca persone ancora affette dagli strascichi della malattia.
SVIZZERA
57 min
«Mille franchi in regalo a chi mi porta un cuoco per il mio ristorante»
La forte carenza di personale preoccupa il mondo della ristorazione.
Svizzera
1 ora
«I manifestanti contro le misure anti Covid pagheranno i costi di polizia»
A livello di legge è possibile che accada in quanto rientra nel quadro della legge sulla polizia cantonale del 2020
TURGOVIA
11 ore
A 77 anni in carcere per non pagare la multa
Una donna turgoviese si è presentata ieri davanti alla prigione di Frauenfeld per espiare la sua pena.
SVIZZERA
12 ore
Vinto il jackpot di Euromillions più alto di sempre
Sette persone hanno invece portato a casa 700mila franchi a testa.
SVIZZERA
16 ore
L'UDC rimane saldamente il primo partito svizzero
Segue il PS, che ha alle calcagna PLR, Alleanza del Centro e Verdi, secondo l'ultimo Barometro elettorale della SSR
SVIZZERA
16 ore
«Perso il 28% del fatturato a causa del certificato»
Lo rileva un sondaggio condotto da GastroSuisse dopo l’introduzione dell’obbligo.
FOTO
ZUGO
18 ore
Violento frontale, due automobiliste all'ospedale
L'incidente è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi sulla cantonale tra Baar e Neuheim.
SVIZZERA
20 ore
Vaccinazioni: 8'757 casi con effetti collaterali
Si tratta all'incirca di otto casi ogni 10'000 inoculazioni effettuate nel nostro Paese.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile