KEYSTONE
Il Parlamento vuole maggior margine di manovra per le future situazioni di crisi.
SVIZZERA
01.05.20 - 13:000

Future crisi, il Parlamento vuole maggior margine di manovra

Il Consiglio federale dovrà sottoporre le basi legali per l'introduzione dell'app di tracciamento

BERNA - Il Parlamento dovrà avere un maggior margine di manovra per le future situazioni di crisi.

Lo sostiene la Commissione delle istituzioni politiche del Consiglio degli Stati (CIP-S), che ha inoltre preso atto con soddisfazione che l'esercizio dei diritti politici è nuovamente possibile e che il prossimo 27 settembre si terrà una votazione popolare. La Commissione ieri si è riunita in videoconferenza e ha condotto una prima discussione sull'utilizzo da parte del Consiglio federale dello strumento del diritto di necessità e sul coinvolgimento del Parlamento, indica una nota odierna dei servizi parlamentari.

La CIP-S, che ha coordinato i lavori con la sua omologa del Consiglio nazionale, ha discusso sulle capacità di agire del Parlamento in future situazioni di crisi e sulla possibilità di modificare, se necessario, «le regole del gioco che disciplinano il diritto di necessità del Consiglio federale», garantendo anche un maggiore coinvolgimento del Legislativo nell'emanazione del diritto di necessità.

App di tracciamento - La Commissione ha inoltre discusso sull'applicazione per il tracciamento del coronavirus, il cui lancio è previsto il prossimo 11 maggio. Al riguardo ha adottato a larga maggioranza una mozione - dello stesso tenore di quella adottata la scorsa settimana dalla sua omologa del nazionale - che incarica il Consiglio federale di sottoporre al Parlamento le basi legali necessarie per l'introduzione dell'app.

Secondo la CIP-S, «devono poter essere adottate unicamente soluzioni tecniche che non prevedono la raccolta centralizzata dei dati personali e che il suo utilizzo deve essere facoltativo», precisa la nota.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
12 min
Strage di Zugo, un minuto di silenzio
Era il 27 settembre di 20 anni fa. Un forsennato armato di un fucile d'assalto uccise 14 politici cantonali
SVIZZERA / FRANCIA
1 ora
Giudice malato, verdetto UBS posticipato
Continua a tenere banco il contenzioso fiscale tra la grande banca elvetica e la Francia.
SVIZZERA
2 ore
Fuoco incrociato su Berset e Maurer
Sarà un'ora delle domande infuocata quella di questo pomeriggio sotto la cupola di Palazzo federale.
SVIZZERA
2 ore
Nel weekend 3096 contagi in Svizzera
Sono 11 i decessi registrati dall'UFSP. Altre 49 persone sono state ricoverate
VAUD
4 ore
Lite nel centro di Losanna: un morto e un ferito grave
Nella notte su domenica vi è stato un violento alterco fra due fazioni rivali.
SVIZZERA
6 ore
Legge Covid-19: la "battaglia" è cominciata
Tra due mesi si voterà sulla Legge Covid-19. Per Governo e Cantoni la base normativa va assolutamente approvata.
SVIZZERA
7 ore
Complotti, fake news, razzismo: un cocktail pericoloso
Per la Commissione federale contro il razzismo si tratta di piaghe sempre più sotto la luce dei riflettori.
ZUGO
8 ore
Strage in Parlamento, sono passati 20 anni
Il 27 settembre del 2001 Friedrich Leibacher uccise 14 persone, poi si tolse la vita.
SVIZZERA
8 ore
Gli scettici puntano al Nazionale
I movimenti d'opposizione alle norme anti-Covid starebbero preparandosi alle elezioni del 2023
LUCERNA
16 ore
Delitto alla stazione di servizio, la vittima è un 20enne
A perdere la vita durante lo scontro, che ha coinvolto una dozzina di persone, un 20enne kosovaro
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile