FB
SVIZZERA
30.08.19 - 12:160

«Abolire il capitalismo e statalizzare le grandi banche»

È il credo di Ronja Jansen, la 24enne di Basilea Campagna che aspira a succedere a Tamara Funiciello alla testa dei Gioventù socialista

BERNA - Il capitalismo va soppresso, banche come UBS e Credit Suisse nazionalizzate: lo sostiene Ronja Jansen, la 24enne di Basilea Campagna che aspira sabato ad essere eletta alla testa dei Gioventù socialista (GISO), per succedere a una delle donne politiche più conosciute della Svizzera, Tamara Funiciello.

«Non si può fermare la catastrofe climatica finché a decidere da sole sull'economia sono persone che beneficiano della distruzione dell'ambiente», afferma Jansen in un'intervista pubblicata oggi dal portale Watson. «Da questo punto di vista, l'abolizione del capitalismo è più urgente che mai».

«Voglio un sistema economico che sia orientato ai bisogni delle persone e non al profitto di pochi», insiste la copresidente della sezione GISO di Basilea Campagna. «Questa è una delle mie principali preoccupazioni, così come l'uguaglianza fra uomo e donna».

Secondo Jansen non è sufficiente usare meno plastica, non mangiare carne o rinunciare a volare. «Abbiamo bisogno di un cambiamento di sistema radicale». A suo avviso il ruolo della GISO - chiamato a smarcarsi da Verdi e Verdi liberali - è mostrare che «la catastrofe climatica è fortemente legata al sistema economico».

Quanto radicale sia il cambiamento auspicato dalla giovane politica è mostrato da altre sue recenti dichiarazioni relative all'impatto che l'attività di investimento della piazza finanziaria ha sui cambiamenti climatici. «Le grandi banche UBS e CS devono essere nazionalizzate in modo che la popolazione attiva possa finalmente avere voce in capitolo su quali investimenti vengono effettuati con il loro denaro», aveva detto al Blick.

A suo avviso perlomeno i piccoli e medi azionisti potrebbero essere risarciti, dalla Banca nazionale o dalla Confederazione. A questo proposito Jansen ha fatto riferimento al salvataggio di UBS nel 2008: «Allora la BNS pompò 60 miliardi di franchi al salvataggio in UBS, una nazionalizzazione di Credit Suisse e di UBS con compensazione degli azionisti sarebbe paragonabile».
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
29 sec
Soldati "congedati" nell'operazione Covid-19
Hanno svolto 280 incarichi in tutta la Svizzera. 5'000 militari, 300mila giorni di servizio
SVIZZERA
3 min
Richiamo per un lotto del farmaco Algifor Liquid Caps
Le confezioni coinvolte contengono un altro medicinale e verranno sostituite gratuitamente
BERNA
2 ore
Kuster: «Morto il primo bambino contagiato da Coronavirus»
I dati odierni: «32 nuovi casi. Il numero più alto della settimana»
SVIZZERA
4 ore
La crisi affligge anche il cioccolato, licenziamenti da Läderach
La chiusura dei negozi e l'assenza di turisti hanno pesato molto sul fatturato dell'azienda
BERNA
4 ore
Duplice omicidio di Spiez: «L'autore sarà internato»
Nel 2013 l'uomo uccise barbaramente il direttore di un istituto pedagogico minorile e la sua compagna.
ZURIGO
5 ore
«Segnalare un problema non è tradimento»
Il Cda dell'ospedale universitario ha deciso di creare una struttura esterna per proteggere i dipendenti che denunciano.
SVIZZERA
7 ore
«In arrivo un'ondata di fallimenti»
È cupa la previsione di Heinz Karrer, Presidente di economiesuisse
GLARONA
7 ore
La terra trema ripetutamente nelle Alpi glaronesi
La scossa più forte è stata avvertita nella giornata di martedì
GINEVRA
7 ore
«Covid-19 come la peste, non finirà mai»
«La medicina ha fatto una figuraccia; sbagliato dare agli scienziati un credito illimitato».
VAUD
16 ore
Con l'app di tracciamento l'attenzione sulla Svizzera è alta
Il sistema decentralizzato DP-3T attira l'attenzione di molti paesi per la protezione della privacy
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile