Keystone (archivio)
SVIZZERA
05.07.19 - 11:190

Parmelin vola in Asia per parlare di libero scambio

Il consigliere federale guiderà una missione economico-scientifica in Giappone e Vietnam dal dal 7 al 14 luglio

BERNA - Il consigliere federale Guy Parmelin da domenica fino al 14 luglio guiderà una missione economico-scientifica in Giappone e Vietnam. Al centro delle discussione vi saranno gli accordi di libero scambio con i due Paesi asiatici.

Al viaggio - per ampliare la rete di contatti - parteciperanno anche rappresentanti elvetici dell'economia, della formazione, della ricerca e dell'innovazione, indica in una nota odierna il Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

Lo scopo della visita in Giappone, partner di lungo corso, è anche quello di approfondire ulteriormente la collaborazione fra i due Paesi, sviluppando ad esempio l'accordo di libero scambio e di partenariato economico in vigore da 10 anni. Il volume di scambi bilaterali con il paese nipponico supera i 12 miliardi di franchi e questo rappresenta così uno dei principali partner commerciali - oltre che per la cooperazione scientifica - della Svizzera in Asia.

Le aziende elvetiche hanno investito oltre 14 miliardi nel Paese del Sol levante, mentre sono 25 i miliardi di franchi che i giapponesi investono in Svizzera.

«Contro la discriminazione» -  La Camera di Commercio Svizzera-Giappone si augura che Parmelin interverrà «contro la discriminazione delle imprese svizzeri nei confronti dei concorrenti provenienti dall'Unione europea». «Dall'entrata in vigore dell'accordo di libero scambio tra Ue e Giappone, nel febbraio 2019, le aziende svizzere sul mercato nipponico sono state svantaggiate», indica in una nota odierna Martin Herb, presidente della Camera di Commercio svizzero-giapponese.

Herb, che farà parte della delegazione che partirà in direzione dell'Asia, spera che gli incontri ufficiali con i ministeri competenti a Tokyo possano creare uno slancio positivo per un ulteriore sviluppo delle relazioni economiche.

Il viaggio prosegue in Vietnam - Il viaggio organizzato dal DEFR si sposterà in seguito in direzione di Hanoi, dove verrà discusso un accordo di libero scambio tra il Vietnam e gli Stati dell'AELS.

Da oltre 25 anni la Svizzera è un partner dello sviluppo economico del Vietnam, aggiunge il DEFR, precisando che a spiccare per dinamicità nelle relazioni bilaterali è soprattutto il commercio di beni.

Lo scorso anno il volume annuo di scambi commerciali fra i due Paesi è stato di circa 2 miliardi di franchi, in aumento di circa il 5%, il che colloca il Vietnam al quarto posto nella lista dei partner commerciali della Confederazione nell'area del Sud-est asiatico. Finora sono 690 i milioni investiti in Vietnam da imprese svizzere.

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
VAUD
1 ora

Muore urtato da treno regionale LEB

L'anziano stava camminando fuori da un passaggio pedonale. Inutile l'intervento dei soccorsi

SVIZZERA
1 ora

I jet svizzeri scortano il governo russo per ospitalità

Per circa cinque minuti le forze aeree hanno affiancato il velivolo governativo. Ma si tratta di controlli di routine

VAUD / BASILEA CITTÀ
3 ore

Bimbo ucciso con una pugnalata, la 75enne resta in carcere

Respinto il ricorso a causa del rischio di recidiva

SVIZZERA
5 ore

Sempre più stress sul posto di lavoro: «Emotivamente esausti»

Tale fenomeno è particolarmente accentuato per i lavoratori con meno di 30 anni

SVIZZERA
5 ore

Sei in assistenza? Il tuo nome sarà pubblico

Il Parlamento discuterà la proposta il prossimo autunno. Il deputato PS Cédric Wermuth si dice contrario: lo Stato, secondo lui, deve proteggere le persone meno abbienti

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile