Keystone (archivio)
La maggior parte della collezione non ha sollevato problemi di sorta.
ARGOVIA
02.07.19 - 16:350

Collezione Museo Argovia, lacune in 23 casi

Il Kunsthaus ha fatto esaminare la provenienza di 54 opere per verificare eventuali legami con l'arte razziata dai nazisti

AARAU - Il Kunsthaus di Aarau ha fatto esaminare la provenienza di 54 opere della sua principale collezione per verificare eventuali legami con l'arte razziata dai nazisti. Risultato: la maggior parte della collezione non solleva problemi di sorta.

Secondo quanto ha reso noto oggi il museo argoviese, la provenienza di 17 opere acquistate fra il 1933 e il 1945 dalla coppia di collezionisti Valerie e Othmar Häuptli - che nel 1970 sono state cedute al Kunsthaus - non ha potuto essere completamente ricostruita.

Si tratta in particolare di nove opere di Paul Klee e altre tre di Emil Nolde, che negli Anni Trenta del secolo scorso furono confiscate dalle autorità naziste nei musei tedeschi nell'ambito della campagna sulla cosiddetta «Arte degenerata».

Trattandosi di opere che a suo tempo furono vendute dallo Stato tedesco, non potranno essere restituite. I musei tedeschi interessati sono peraltro stati informati dei risultati, precisa il museo argoviese.

In tutto sono 23 le opere che non hanno potuto essere esaminate in modo definitivo per la mancanza di informazioni dettagliate. Sulla base della indicazioni disponibili, il museo ritiene tuttavia che tutte queste opere non dovrebbero porre problemi.
 
 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
38 min
Perchè due banane al muro arrivano a costare 120.000 franchi?
L’esposizione di Cattelan all’ Art Basel di Miami fa discutere. E dalla Svizzera arriva una critica illustre: «I prezzi nel mercato dell’arte sono folli».
SVIZZERA
40 min
Festa federale di lotta, il primo bilancio sorride
Conti chiusi con un utile di 850mila franchi. Il festival ha attirato 420.000 spettatori
ZUGO / STATI UNITI
2 ore
La crema svizzera che rende il volto di Trump arancione
Il cosmetico, un cosiddetto concealer, è prodotto dalla Bronx Colors di Hünenberg
BERNA
2 ore
Non si hanno tracce di un giovane turista messicano
Il 22enne si sarebbe dovuto recare da Berna a Zermatt
SVIZZERA
2 ore
Roche: anche la quinta generazione al comando
Sette rappresentanti sono stati inclusi nel principale gruppo di azionisti, che controlla il 45,01% del colosso farmaceutico basilese
SAN GALLO
4 ore
Di nuovo apprendista a 46 anni: «In cantiere non ce la facevo più»
La storia di Sandro che ha trovato una seconda vita (e carriera) in un'azienda di autotrasporti, busta paga? 4'000 franchi. L'esperto: «È il futuro»
SVIZZERA
5 ore
Cuba: turisti bernesi puntuali in aeroporto, il volo era già partito
A questi appassionati di salsa non è mai arrivata l'email che la compagnia Edelweiss ha correttamente inviato ai suoi viaggiatori
SVIZZERA
6 ore
Swiss Re vende la sua filiale britannica
ReAssure è stata acquistata per 3,25 miliardi di sterline (circa 4,2 miliardi di franchi) alla compagnia londinese Phoenix Group
BERNA
7 ore
«C'è gente che chiama il 144 migliaia di volte all'anno»
Un bernese è stato recentemente condannato al pagamento di 600 franchi. Dietro simili telefonate, spesso, si nascondono patologie psichiche
SVIZZERA
15 ore
Naturalizzarsi conviene? Sì, circa 5'000 franchi all'anno
Lo conferma uno studio del Politecnico di Zurigo, con il passaporto rossocrociato le condizioni economiche degli stranieri migliorano
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile