Keystone
SVIZZERA
19.06.19 - 18:210

«Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro: urge un potenziamento?»

Il Consigliere nazionale Giovanni Merlini interroga il Consiglio federale: «Le segnalazioni negli ultimi anni hanno subito un'impennata»

BERNA - Negli ultimi tre anni, dal 2016 al 2018, le segnalazioni di sospetto riciclaggio all’indirizzo dell’Ufficio di comunicazione in materia di riciclaggio di denaro (MROS) hanno subito un’impennata, con una triplicazione dei valori patrimoniali concerniti. A fronte di una tendenza che anche per il 2019 prevede un ulteriore aumento delle segnalazioni, il Consigliere nazionale Giovanni Merlini chiede al Consiglio federale se non sia il caso di potenziare ulteriormente le risorse a disposizione del MROS. «Una misura necessaria per assicurare la piena operatività di questo ufficio federale strategico per la lotta al riciclaggio di denaro».

Il MROS, in seno all’Ufficio federale di polizia, funge da filtro e da tramite tra gli intermediari finanziari e le autorità inquirenti. È l’unità centrale nazionale che – secondo la Legge federale sul riciclaggio di denaro – riceve, analizza ed eventualmente trasmette alle autorità inquirenti le comunicazioni di sospetto degli intermediari finanziari concernenti il riciclaggio di denaro, il finanziamento del terrorismo, i valori patrimoniali di illecita provenienza e le organizzazioni criminali.

Dal rapporto 2018 del MROS emergono dati piuttosto impressionanti: l'anno scorso sono pervenute 6126 segnalazioni di sospetto riciclaggio rispetto alle 2909 del 2016, il che significa più del doppio. I valori patrimonia oggetto delle segnalazioni - ricorda Merlini - sono addirittura triplicati nello stesso periodo: «Da 5.3 miliardi nel 2016 a oltre 17.5 miliardi di franchi nel 2018, ovvero una media di 2.8 milioni di valori patrimoniali potenzialmente incriminati per ogni segnalazione inoltrata».

Per contro, l'effettivo presso il MROS è aumentato dal 2016 soltanto del 67%, ossia da 20.6 a 34.4 unità lavorative a tempo pieno,
con conseguente forte crescita delle pendenze. «Ogni giorno - ricorda il consigliere nazionale ticinese - pervengono al MROS in media più di 23 segnalazioni di casi e la tendenza per il 2019 indica un ulteriore incremento».

La statistica svizzera di polizia mostra, per altro, che le denunce per riciclaggio di denaro sono raddoppiate dal 2016: «Nessun altro tipo di reato - precisa Merlini - è aumentato in modo simile. Preoccupante è il numero dei casi ancora in fase di verifica: se erano 1539 alla fine del 2017, erano già 3590 alla fine del 2018».

Per Merlini «è evidente» l'affanno del MROS nell'evasione dei casi pendenti e questo «non solo per carenza di personale», bensì pure per «processi lavorativi non sempre efficienti».

L'incremento delle segnalazioni al MROS conferma che il sistema in sé funziona, soprattutto grazie al contributo degli istituti bancari
che sono all'origine dell'89% delle segnalazioni, ma pone un problema di risorse. «Secondo la NZZ appare invece diversa la percezione dei rischi da parte degli altri intermediari finanziari nel loro lavoro quotidiano, i quali sono comunque sensibilizzati regolarmente dalle organizzazioni di autodisciplina a cui sono affiliati. Infine, secondo il rapporto 2018 non sarebbero note in Svizzera segnalazioni
per sospetta tratta di persone e corruzione all'estero, benché si tratti di due fra i tre reati a monte del riciclaggio più frequenti a livello internazionale».

Per questi motivi Giovanni Merlini chiede al Consiglio federale:

1. Come valuta il notevole incremento dell'onere lavorativo del MROS dal 2016 a oggi?
2. Come valuta l'esplosione delle segnalazioni pendenti di sospetto riciclaggio da parte degli
istituti bancari?
3. Reputa urgente un potenziamento delle risorse umane e dell'efficienza al MROS?

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SOLETTA
9 min
Assalto al portavalori, malviventi in fuga senza bottino
La polizia solettese ha avviato un'importante operazione di ricerca.
BERNA
1 ora
A Berna i ristoranti dovranno chiudere prima
Il cantone ha deciso un ulteriore inasprimento delle misure di protezione contro il coronavirus.
SVIZZERA
2 ore
Sempre meno svizzeri disposti a vaccinarsi
Un sondaggio dell'Ufsp rivela che la percentuale dei favorevoli è crollata dal 60% di marzo al 49% di ottobre.
BERNA 
3 ore
«Evitiamo di annullare tutti i progressi fatti finora»
L'UFSP è consapevole che la gente si sta stancando delle misure restrittive e invita a tenere duro
SVIZZERA
3 ore
Blick bacchettato per violazione della privacy
Il quotidiano ha pubblicato dati privati di una donna, rendendola facilmente identificabile.
SVIZZERA
6 ore
Altri 4'312 casi, 209 ricoveri e 141 decessi
Nelle ultime ventiquattro ore sono stati effettuati 27'266 test, con un tasso di positività del 15,8%.
SVIZZERA
6 ore
Tutti in montagna per sfuggire al virus, è boom di interventi del soccorso alpino
Lo confermano i dati del Club Alpino Svizzero che ha pubblicato i dati dei primi nove mesi del 2021
SVIZZERA
7 ore
Verde metallizzato, ecco la nuova vignetta autostradale
Costerà come sempre 40 franchi e sarà valida dal primo dicembre al 31 gennaio 2022.
SVIZZERA
7 ore
Un occupato su quattro in Svizzera lavora per una multinazionale
Fra il 2014 e il 2019 il numero di posti di lavoro nelle imprese a controllo cinese è più che settuplicato
SVIZZERA
8 ore
L’esperto: «Feste a Capodanno per mantenere le persone felici»
C’è chi esorta a revocare il coprifuoco in occasione dell’ultimo dell’anno. «Le restrizioni sono un pericolo sociale»
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile