Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
09.03.19 - 12:330

Accordo quadro con l'UE, c'è il sostegno di Swissmem

A suo avviso l'intesa conferma e modernizza la via bilaterale, crea certezza del diritto e rispetta la sovranità della Svizzera. Ma chiede controlli ed eventuali misure d'emergenza

BERNA - Il Consiglio Swissmem - il "parlamento" dell'associazione padronale dell'industria MEM - sostiene all'unanimità il progetto di accordo istituzionale tra Svizzera e UE. Chiede però al Consiglio federale di chiarire alcuni punti, in particolare in merito ai controlli sul mercato del lavoro e alla direttiva sui cittadini dell'Unione. Swissmem invita inoltre il Parlamento federale a respingere, senza controprogetto, l'Iniziativa per imprese responsabili (IIR).

L'accordo istituzionale garantisce un accesso privilegiato al commercio interno dell'UE, principale mercato dell'industria metalmeccanica ed elettrica (MEM), scrive l'organizzazione in un comunicato odierno. A suo avviso l'intesa conferma e modernizza la via bilaterale, crea certezza del diritto e rispetta la sovranità della Svizzera. Questo accordo è quindi «positivo per lo sviluppo di tutta l'economia svizzera e, di conseguenza, anche positivo per i posti di lavoro e il benessere della Svizzera», si legge nella nota.

Anche la protezione dei salari verrebbe assicurata poiché le misure collaterali principali rimangono in vigore, seppur adattate al diritto internazionale. Swissmem chiede però che il sistema dei controlli paritetici effettuati dai partner sociali in Svizzera non venga influenzato dalla legislazione UE e che vi sia la possibilità di adottare nuove misure fiancheggiatrici in caso di emergenza.

Per l'associazione delle industrie MEM la Svizzera non deve essere obbligata ad adottare integralmente la direttiva sui cittadini dell'Unione, che estende i diritti all'aiuto sociale e prevede un diritto di soggiorno permanente a partire da 5 anni di residenza. Per quanto riguarda le sovvenzioni statali, la sovranità dei Cantoni e della Confederazione non dovrebbe essere limitata.

In merito all'iniziativa per imprese responsabili, i rappresentanti di Swissmem ritengono che nel controprogetto elaborato dalla Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati le richieste degli ambienti economici non siano state sufficientemente prese in conto. Chiedono quindi alle Camere federali di respingere l'IIR senza controprogetto e annunciano che si batteranno contro l'iniziativa assieme ad altre associazioni di categoria.

Commenti
 
lo spiaggiato 8 mesi fa su tio
L'accordo quadro va fatto!... l'alternativa è entrare nella EU... il che sarebbe meglio.... :-))))
pontsort 8 mesi fa su tio
@lo spiaggiato L'alternativa é restare con gli accordi attuali, che sono il meno peggio
streciadalbüter 8 mesi fa su tio
Chi é quel solitario con il pollice alzato?
Danny50 8 mesi fa su tio
Ok se lo dice swissmen allora l’accordo è perfetto. Piccolo dettaglio. Questi scenziati dell’autonomia svizzera se ne strabattono. Unico loro interesse e poter avere manodopera buon mercato e vendere cianfrusaglie in Europa.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
7 min
L'invecchiamento rallenta il benessere
Quando la generazione del baby boom andrà in pensione, gli over 65 passeranno dal 30% del 2017 al 48% del 2045
BASILEA
2 ore
Roche rileva l'americana Promedior per 390 milioni di dollari in contanti
Sono previsti anche pagamenti fino a un miliardo di dollari che dipenderanno dai progressi nello sviluppo e nell'approvazione di nuovi farmaci
SVIZZERA
2 ore
Nessun "effetto Greta", gli svizzeri volano in vacanza
Kuoni, Hotelplan, ITS Coop Travel e Knecht Reisen confermano il trend. E sono ancora molto poche le compensazioni di CO2 tramite Myclimate
VIDEO
BERNA
2 ore
Il video della tempesta di neve che ha bloccato 200 persone
Venti a 180 chilometri orari. Il racconto di chi si è trovato nella tormenta
SVIZZERA
4 ore
Ex allenatore di Swiss-Ski diventa CEO di un aeroporto
Martin Rufener torna nel mondo dell'aviazione
FOTO
LUCERNA
5 ore
La tettoia finisce sui binari e il treno la centra
L'incidente si è verificato questa mattina a Escholzmatt. La causa potrebbe essere il forte vento che soffiava sulla regione
BERNA
6 ore
In 200 bloccati dalla tempesta di neve
Hanno trascorso la notte in un ristorante di montagna.
GRIGIONI
7 ore
Colpito da un cassero, gravi ferite per un operaio
Il 31enne è rimasto schiacciato sotto un peso di 250 chilogrammi
SVIZZERA
23 ore
Le chat di Whatsapp restano criptate
La Confederazione non intende obbligare i fornitori di servizi di messaggeria a rendere i dati accessibili alle autorità giudiziarie
SVIZZERA
23 ore
Accordo quadro: «Nessuna firma se non si chiariscono i punti in sospeso»
Il Consiglio federale risponde all'interrogazione inoltrata da Marco Chiesa dopo le dichiarazioni dell'ambasciatore Matthiessen
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile