Keystone
SVIZZERA
28.12.18 - 07:370

Pfister: «L'Ue non farà ulteriori concessioni»

Il presidente PPD intende rimanere a capo del partito fino al 2023

BERNA - Il presidente del PPD Gerhard Pfister ritiene che l'Ue non farà ulteriori concessioni alla Svizzera nell'ambito dell'accordo quadro istituzionale. «Dobbiamo semplicemente essere coscienti che se non sosterremo l'accordo ne pagheremo le conseguenze», avverte il 56enne.

«Ma se la Svizzera vuole restare indipendente, dovrà stringere i denti», spiega Pfister in un'intervista pubblicata oggi sul "Blick". «È comunque meglio rispetto a firmare di fretta un accordo quadro all'inizio dell'anno che non ha alcuna chance in termini di politica interna», aggiunge.

Già due settimane fa il presidente del PPD non aveva nascosto le sue perplessità in merito a questo accordo istituzionale, sottoposto in consultazione dal Consiglio federale. «Non esiste un'argomentazione forte a favore di un accordo quadro. Non vedo cosa ci possa essere nell'interesse della Svizzera».

 Pfister critica inoltre alcune mosse dell'Unione europea, ad esempio l'equivalenza provvisoria per la borsa svizzera, giudicate «un enorme errore». Secondo il 56enne di Zugo, la popolazione elvetica accetta ancora meno l'idea europea quando sente di essere trattata in questo modo.

A capo del PPD fino al 2023 - Il presidente PPD intende rimanere a capo del partito ancora per qualche anno. «Posso ben immaginarmi di condurre il partito alle elezioni federali del 2023», aggiunge. Pfister ha poi fatto riferimento all'ex presidente UDC Toni Brunner: «Anche se ha trascorso metà della sua vita a Berna, è rimasto credibile fino alla fine». Il consigliere nazionale sangallese ha annunciato di voler lasciare la scena politica entro la fine dell'anno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Emmi aumenta le vendite nonostante il coronavirus
La borsa ha tuttavia reagito negativamente alle previsioni del risultato Ebit.
ARGOVIA
3 ore
Cadavere in riva alla Limmat, il sospettato ha confessato
Il 31enne fermato martedì avrebbe strangolato l'81enne trovato privo di vita lunedì.
SVIZZERA
3 ore
1'699 casi, 52 decessi e 94 ricoveri nelle ultime 24 ore
I tamponi eseguiti ieri sono stati 26'638. Il 6,4% di questi è risultato positivo al Covid-19.
GRIGIONI
4 ore
Frontale a Mulegns, in tre in ospedale
Fortunatamente nessuno ha riportato ferite gravi.
SVIZZERA
4 ore
Covid in Svizzera: le cifre continuano a scendere
L'UFSP ha tracciato un bilancio complessivo della terza settimana di gennaio.
GRIGIONI
6 ore
La variante inglese mette "in quarantena" Arosa
Fino al 6 febbraio il collegamento con gli impianti sciistici di Lenzerheide verrà sospeso.
SVIZZERA
6 ore
Gestione della pandemia nel mondo: ecco dove si situa la Svizzera
Secondo uno studio basato su sei criteri è la Nuova Zelanda ad aver gestito meglio l'emergenza covid. Ultimo il Brasile
BERNA 
7 ore
Gas serra ridotti del 90% entro il 2050
È la strategia climatica adottata ieri dal Consiglio federale.
VIDEO
SVIZZERA
8 ore
«Condotta di volo ad alto rischio dietro lo schianto dello Ju-52»
Lo indica il rapporto finale sull'incidente, costato la vita a venti persone nel 2018, pubblicato oggi dal SISI.
FOTO
SAN GALLO
9 ore
Donna morta su un bus
Una 69enne si è sentita male ieri mattina nei pressi di San Gallo. Inutili i tentativi di salvarle la vita.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile