Keystone
SVIZZERA
19.12.18 - 08:310

Negoziati con l'Ue, Cassis difende l'accordo

«Corriamo il rischio di dover concludere più tardi con l'UE un accordo peggiore. È pericoloso», ha sottolineato il consigliere federale

BERNA - Il ministro degli esteri Ignazio Cassis difende l'accordo quadro negoziato con l'UE. In un'intervista con la "Neue Zürcher Zeitung" afferma che la Svizzera sta giocando un gioco molto pericoloso.

«Corriamo il rischio di dover concludere più tardi con l'UE un accordo peggiore», sottolinea il consigliere federale. «Nella situazione attuale non ci si può aspettare che l'UE, tra due anni, sia più accomodante».

A causa della Brexit, l'UE deve mostrare chiaramente agli Stati membri cosa significhi uscire dall'UE o non essere membro dell'Unione, spiega Cassis. Bruxelles semplicemente non può permettersi di essere accondiscendente, altrimenti un paese dell'UE dopo l'altro inizierebbe ad agire di propria iniziativa.

Cassis afferma anche di osservare con preoccupazione la crescita dei partiti euroscettici, fenomeno che non agevolerà il raggiungimento di un risultato migliore nei negoziati bilaterali. «I movimenti populisti di destra e di sinistra penseranno principalmente a loro stessi» e ciò non aiuterà certamente la Svizzera nelle future trattative.

Il consigliere federale sottolinea nell'intervista che l'80% del progetto di accordo negoziato con l'UE corrisponde a ciò che la Svizzera desiderava. Quanto alle cosiddette «linee rosse» non sono invece stati fatti passi avanti. Sulle misure di accompagnamento e sull'adozione della direttiva sui cittadini dell'Unione i negoziatori svizzeri non sono però nemmeno entrati nel merito della questione. Logico quindi che i negoziati su questi temi non abbiano prodotto risultati.

Secondo Cassis, dal punto di vista svizzero il trattato con l'UE ha il vantaggio di creare un quadro giuridico solido: se l'UE dovesse adottare misure di ritorsione contro la Svizzera, queste dovrebbero essere proporzionate.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
roma 1 anno fa su tio
...il 20% non raggiunto dall'accordo concerne proprio gli argomenti del famoso tasto "reset" con il quale Cassis si è fatto eleggere in CF. Direi che il fallimento di Cassis a questo punto è totale. Di conseguenza, a mio modesto avviso, dovrebbe dare le dimissioni e liberare la scrivania.
LAMIA 1 anno fa su tio
Che delusione Cassis! Il peggio del peggio !
Bandito976 1 anno fa su tio
Certo che ha fretta il nostro caro Cassis, prenderá la percentuale su ogni pezzo di Svizzera che ha svenduto a scapito dei cittadini
lo spiaggiato 1 anno fa su tio
Ewwai Ignazio!... :-)))))
Thor61 1 anno fa su tio
Il 20% non discusso con l'UE è certamente quella parte che più fregherà i cittadini Svizzeri!!! Poco ma sicuro!!! Ora, che cacchius spari le sue corbellerie ci stà anche, ma se poi il popolo vota come il 25 (E non solo) scorso direi che poi lamentarsi del suo operato è pura follia!!!
seo56 1 anno fa su tio
Cassis sei tu che sei indifendibile!!!
ugobos 1 anno fa su tio
per capir le cose dovete proprio picchiarci il naso. il problema non è l europa ma voi quando votate sbagliato. l inflazione che è troppo alta è creata dalla bns che stampa miliardi e compra azioni di facebook roba da matti. andate a vedere cosa fanno quei fenomeni
Danny50 1 anno fa su tio
Cassis sta dimostrando che si può essere CF anche se si è un debole, mezza manica, difensore dell’estero a scapito della Svizzera, poco intelligente, falso e bugiardo.
ziopecora 1 anno fa su tio
@Danny50 Cassis è un perfetto prodotto politico. Ricevuto, politicamente, il posto di medico cantonale, ha diligentemente fatto e detto quello che il partito gli ha detto di fare e dire. Ora non fa altro che rinviare l'ascensore a chi l'ha messo al posto di CF. I nostri, intesi come cittadini elvetici, interessi sono l'ultimo dei suoi problemi.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Anche oggi più di 100 nuovi casi
Negli ultimi tre giorni i nuovi contagi sono sempre stati più di 100: ieri 116, mercoledì 137.
VALLESE
1 ora
Collisione fra due treni a Oberwald, alcuni feriti
Un convoglio merci è entrato in collisione con il fianco destro di un treno regionale.
SVIZZERA
2 ore
Turismo pronto al test estivo, ma il Röstigraben blocca i romandi
Se gli svizzerotedeschi si spostano volentieri nelle altre regioni, lo stesso non si può dire dei "cugini" francofoni.
ZURIGO
4 ore
Kuoni, cambio di prenotazione ai turisti toccati dalla quarantena
Chi ha prenotato per destinazioni considerate a rischio potrà annullare il viaggio.
LUCERNA
5 ore
Lucerna sott'acqua, 620 richieste di aiuto
Il fango arrivava fino alle ginocchia. Scantinati allagati. 800 pompieri in azione
ZURIGO
5 ore
Stadler consegna quattro tram supplementari in Ungheria
I nuovi treni circoleranno tra le città magiare di Szeged e Hódmezovásárhely.
SVIZZERA
13 ore
Sarà un'ecatombe di locali notturni?
Visto i casi di Zurigo, Argovia e Ticino in molti li vorrebbero chiusi, ma spesso non è così semplice
ZURIGO
13 ore
Così 1'000 franchi diventano 35'335
Vale davvero la pena investire in azioni svizzere? Uno studio sostiene di sì e spiega come farlo.
FOTO
LUCERNA
15 ore
Nubifragio violentissimo, e Lucerna finisce sott'acqua
Diversi danni e gravi disagi nella città e anche nei comuni circostanti, gli abitanti: «Mai visto niente di così estremo»
SVIZZERA
17 ore
Obbligo di quarantena, ecco chi fa parte della lista
Sono 29 tra regioni o nazioni, l'elenco sarà aggiornato una volta al mese
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile