Keystone
GINEVRA
24.10.18 - 12:330
Aggiornamento : 14:53

Anche il viaggio di Guillaume Barazzone nel mirino della procura

Il consigliere nazionale PPD si era recato ad Abu Dhabi nel 2017. Il viaggio l'avrebbe pagato un amico

GINEVRA - Il caso dei controversi viaggi ad Abu Dhabi si allarga a Ginevra: dopo il consigliere di Stato Pierre Maudet (PLR) è finito nel mirino del Ministero pubblico anche il consigliere nazionale PPD e municipale del capoluogo cantonale Guillaume Barazzone.

Questi aveva rivelato la settimana scorsa, davanti all'esecutivo cittadino, di essere stato invitato ad Abu Dhabi nel 2017. Il viaggio, pagato da un amico, non aveva, secondo lui, carattere ufficiale.

"Il procuratore generale ha aperto un procedimento per accettazione di vantaggi. Il procedimento è formalmente diretto contro ignoti e Barazzone è chiamato a fornire informazioni", ha indicato oggi a Keystone-ATS Henri Della Casa, portavoce del potere giudiziario, confermando una notizia del quotidiano romando "Le Temps".

Barazzone dovrà presentare "osservazioni scritte su questo viaggio e sul suo finanziamento". Il breve soggiorno negli Emirati Arabi Uniti, che si è svolto dal 23 al 26 novembre dello scorso anno, è stato interamente pagato - a suo dire - da un avvocato spagnolo, suo caro amico, che risiede in quel paese. Nell'occasione il consigliere nazionale PPD ha assistito anche al Gran Premio di Formula uno.

In un comunicato, Barazzone ha indicato di voler "collaborare pienamente" con il Ministero pubblico, trasmettendo "tutti i documenti e le spiegazioni" che "dimostreranno che si è trattato di un viaggio privato e che le mie dichiarazioni sono conformi alla verità".

Il cantone di Ginevra è alle prese dalla scorsa primavera con un controverso viaggio ad Abu Dhabi del consigliere di Stato Pierre Maudet (PLR). Il liberale radicale si era recato con la famiglia e l'allora suo capo di gabinetto Patrick Baud-Lavigne nel novembre 2015 nella capitale degli Emirati Arabi Uniti, invitato dal principe ereditario degli Emirati, lo sceicco Mohamed Bin Zayed bin Al-Nahyan.

Volo in business class e alloggio sono andati a carico della casa regnante per un importo di diverse decine di migliaia di franchi. All'inizio delle indagini, Maudet aveva affermato lo scorso maggio che la fattura era stata saldata da un imprenditore libanese, "amico di un amico". Il Ministero pubblico ginevrino ha avviato un procedimento penale contro il consigliere di Stato per accettazione di vantaggi.

Commenti
 
castigamatti 11 mesi fa su tio
ma basta.... se mi offrissero una vacanza negli Emirati arabi a costo 0 ci andrei senza pensarci un istante (purtroppo non ho amici così benestanti). Ora; non si possono fare le pulci alle persone solo perché siedono in Consiglio Nazionale, pure loro sono uomini con una vita privata.
volavola 11 mesi fa su tio
@castigamatti invece si devono fare le pulci per escludere eventuali casi di corruzione... ti chiami castigamatti ma non è chiaro chi vuoi castigare?!?
TOP NEWS Svizzera
VALLESE
2 min

Chamoson, l'auto trovata nel Rodano è quella della tragedia

I cadaveri dei due dispersi non sono stati per contro ritrovati nell'abitacolo

SVIZZERA / SPAGNA
2 ore

Gli indipendentisti catalani in Svizzera: «Viste da qui, queste sentenze sono inconcepibili»

Per la sezione elvetica dell'Assemblea Nacional Catalana, le condanne di oggi sono «uno scandalo nell'Europa democratica»

GINEVRA
2 ore

A processo il vicepresidente di Exit Romandia: «Ha aiutato un'86enne a morire»

I fatti risalgono all'aprile del 2017: la donna, in buona salute, aveva chiesto di poter lasciare questo mondo insieme al marito gravemente malato

FOTO
ZURIGO
4 ore

Ruba l'auto, forza il posto di blocco e investe una poliziotta

Un'agente di 39 anni è rimasta ferita gravemente. Il conducente, un cittadino svizzero, è stato fermato e arrestato

FOTO
BASILEA CITTÀ
5 ore

Bus frena bruscamente per evitare una bicicletta, sette feriti

Diversi passeggeri sono caduti a terra a causa della frenata d'emergenza del mezzo. Il ciclista non si è fermato sul luogo dell'incidente. La polizia cerca testimoni

LOSANNA
5 ore

Il Politecnico di Losanna rinuncia al concorso di Elon Musk

I ricercatori intendono concentrarsi sull'aspetto ecologico di questo tipo di trasporto del futuro

VIDEO
ZURIGO
7 ore

Un'enorme pozza di sangue sul tram, è mistero sulle cause

La vicenda è avvenuta attorno alla mezzanotte di domenica sul tram numero 2 della città di Zurigo. La compagnia di trasporti: «Oltre 2000 orme insanguinate». La polizia: «Stiamo indagando»

ZURIGO
9 ore

I costi della salute crescono? Ha la febbre e chiama l’ambulanza

L'uomo, che aveva 37,8, ha aspettato i soccorritori sulla porta di casa ed è subito montato sul mezzo di soccorso. «Ho preso una pastiglia, ma la temperatura non scendeva»

GRIGIONI
10 ore

Precipita per 200 metri sotto gli occhi del marito

La vittima è una 52enne che stava scalando la cima del Piz Arlos, sopra Savognin

SVIZZERA
10 ore

Implenia: interrotti i colloqui fra Cda e azionisti attivisti

Si sta trattando la possibile scissione fra le varie attività del conglomerato

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile