Keystone/20Minuten
SVIZZERA
07.07.18 - 10:150
Aggiornamento : 11:50

Guy Parmelin dovrà scegliere fra questi aerei da combattimento

Gripen, Eurofighter, Rafale, F/A-18 o F-35A: i produttori di questi aerei possono presentare alla Confederazione un'offerta. L'anno prossimo i primi test

BERNA - Il Dipartimento federale della difesa, guidato da Guy Parmelin, vuole acquistare dei nuovi aerei da combattimento per rinnovare la difesa aerea del nostro Paese. Spesa totale: circa otto miliardi. Parmelin ha di recente ricevuto il via libera dal Consiglio federale. La fase di consultazione, durante la quale è pure possibile presentare un referendum, durerà fino a settembre.

Tuttavia, il Governo ha già inviato una richiesta di offerta a potenziali fornitori di aerei da combattimento. Queste aziende sono: Airbus (Euro Fighter, Germania), Dassault (Rafale, Francia), Saab (Gripen E, Svezia), Boeing (F/A-18 Super Hornet, USA) e Lockheed Martin (F-35A, USA).

Offerta entro gennaio 2019 - «I produttori contattati potranno presentare un'offerta all'Ufficio federale dell'armamento (Armasuisse) entro la fine di gennaio 2019», fa sapere la stessa Armasuisse in una nota. Il Consiglio federale si aspetta che le aziende calcolino pure «quanti aerei dal punto di vista del produttore sono necessari per adempiere ai compiti dell'Aeronautica svizzera». Questo include il requisito di poter avere aerei in volo per una durata di quattro settimane.

Un'altro aspetto cruciale dell'offerta sarà il prezzo dei 30-40 jet. Dopo che, entro gennaio, le compagnie avranno presentato la loro offerta, gli aerei da combattimento saranno sottoposti a dei "test al suolo" fra maggio e luglio 2019 a Payerne. In seguito verrà fatta una nuova analisi delle offerte in cui saranno inclusi i risultati del test.

Selezione non prima del 2020 - «Da giugno alla fine del 2020, il rapporto di valutazione sarà compilato e, insieme a quello del sistema per la difesa aerea a terra, sarà sottoposto al Consiglio federale per la scelta finale», scrive infine Armasuisse.

Keystone/20Minuten
Guarda tutte le 5 immagini
Commenti
 
miba 11 mesi fa su tio
...e se scegliesse anche in funzione delle provvigioni che gli verrebbero pagate? Tranquilli che queste cose sulla stampa non appaiono ed a pensar male ogni tanto ci si azzecca....
lügan81 11 mesi fa su tio
W la democrazia diretta... Ciccio bello ti abbiamo detto di no... Per almeno un ventennio zitto zitto quatto quatto senza fare un cip
Danny50 11 mesi fa su tio
Per favore che si faccia scegliere agli esperti non a un contadino vaccaro.
Foxdilollo78 11 mesi fa su tio
Spesa inutile
VISIO 11 mesi fa su tio
Di quest l’FA-35 è nettamente il migliore sotto tutti i punti di vista. Certo che a Est ci sono dei dimili molto validi, bisogna tutt‘avvia valutare l‘aspetto logistico a lungo termine, perchè come dimostrato noi non ci posiamo permettete di cambiare o sostituire la flotta ogni lustro, in fine è importante che alla nostra aviazione militare/esercito sisno messi a disposozilne i mezzi neccessari x assolvere il compito. Buon fine settimana
VISIO 11 mesi fa su tio
Di quest l’FA-35 è nettamente il migliore sotto tutti i punti di vista. Certo che a Est ci sono dei dimili molto validi, bisogna tutt‘avvia valutare l‘aspetto logistico a lungo termine, perchè come dimostrato noi non ci posiamo permettete di cambiare o sostituire la flotta ogni lustro, in fine è importante che alla nostra aviazione militare/esercito sisno messi a disposozilne i mezzi neccessari x assolvere il compito. Buon fine setimana
Equalizer 11 mesi fa su tio
Guarda ad est, Parmelin, guarda a est, che c'è del materiale collaudato con prestazioni fantastiche. Tutti quelli che hai nominato provengono da nazioni che continuano a tiraci calci nei denti.
Wunder-Baum 11 mesi fa su tio
Credo che questa volta non avremo scelta, forse mi sbaglio, ma e’ quello che temo !
miba 11 mesi fa su tio
Referendum subito! Investire 8 miliardi nella sanità e nel sociale non in qualcosa che tra qualche anno saranno già ferri vecchi!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
FOTO E VIDEO
SVIZZERA
6 ore

L’allerta si concretizza: mezza Svizzera sotto l’acqua, muore una turista

Non solo pioggia, ma anche grandine e forti raffiche di vento. A Ginevra chicchi da 5 centimetri di diametro. 23 mm di pioggia in dieci minuti nel canton Vaud

FOTO
ZURIGO
8 ore

L'arcobaleno invade le strade di Zurigo

Erano in 55'000, secondo gli organizzatori, a festeggiare la 55esima edizione del Pride sotto il motto "Strong in Diversity"

ARGOVIA
9 ore

Puntava il fucile contro i passanti, arrestato un 39enne

L'uomo si era rintanato in casa ma poco dopo mezzanotte si è consegnato alla polizia. Alla base, forse, una discussione di poco conto

FOTO
SVIZZERA
10 ore

Non un'onda, ma una marea viola: ieri erano più di 500'000

«Il 14 giugno 2019 passerà alla storia come la più grande azione politica nella storia elvetica dallo sciopero generale del 1918», scrive USS

VIDEO
GRIGIONI
12 ore

«Il nostro bussino è stato spazzato via dalla corrente»

Parlano i due turisti tedeschi che stavano dormendo nel loro mezzo posteggiato a Splügen quando è scoppiato il nubifragio. I soccorritori: «Hanno avuto molta fortuna»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report