keystone
BERNA
06.04.18 - 16:070

Volo di ritorno per Doris Leuthard

Si è concluso il viaggio di lavoro della Consigliera federale in Vietnam e Thailandia. Punto saliente: la firma del nuovo accordo sul trasporto aereo con il governo di Hanoi

BERNA - Si è concluso oggi il viaggio di lavoro della consigliera federale Doris Leuthard in Vietnam e in Thailandia. Punto saliente della visita la firma del nuovo accordo sul trasporto aereo tra la Svizzera e il Vietnam, che sostituisce il precedente vecchio di 40 anni. Gli incontri hanno permesso di mettere in risalto l'esperienza delle imprese svizzere in materia di infrastrutture ed efficienza energetica.

I temi principali dell'incontro con il primo ministro vietnamita, Nguyen Xuan Phuc, sono stati le relazioni bilaterali, le condizioni quadro per gli investitori svizzeri e le trattative per un accordo di libero scambio tra AELS e Vietnam. Il primo ministro ha inoltre proposto un partenariato nell'ambito dell'innovazione, precisa un comunicato del Dipartimento federale dei trasporti (DATEC).

Doris Leuthard ha incontrato ad Hanoi anche altri ministri. Con il responsabile dell'Industria e del Commercio, Tran Tuan Anh, ha discusso di come soddisfare in modo più ecologico il fabbisogno energetico in rapida crescita dell'economia vietnamita. La Svizzera dispone di tecnologie efficaci e di un ampio know-how, per questo la consigliera federale si è offerta di intensificare la collaborazione in quest'ambito.

L'incontro con il ministro dell'Ambiente, Tran Hong Ha, era invece incentrato sulla salvaguardia della biodiversità e dell'effetto positivo degli standard internazionali a favore della protezione dell'ambiente. La responsabile del DATEC ha pure partecipato, assieme a rappresentanti dell'economia e del governo di entrambi i paesi, al Business Forum di Hanoi dedicato all'economia verde ("green growth").

Durante la tappa in Thailandia, il vice primo ministro Somkid Jatusripita ha proposto alla Confederazione un partenariato strategico per approfondire ulteriormente le relazioni bilaterali e sottolineato l'interesse del paese asiatico per gli investimenti e le innovazioni elvetiche.

Il vice ministro dei Trasporti, Pailin Chuchotethaworn, ha illustrato alla consigliera federale gli effetti della nuova Via della Seta ("Belt and Road Initiative", BRI) in Thailandia che necessita la costruzione di infrastrutture per miliardi di franchi. I due ministri hanno inoltre convenuto di avviare una collaborazione nel campo del traffico stradale. Il potenziamento delle energie rinnovabili è stato il tema principale delle discussioni con il ministro dell'energia, Siri Jirapongpha. "Anche in quest'ambito non mancano le opportunità di cooperazione con imprese elvetiche", sottolinea il comunicato.

Alla cerimonia per il ventesimo anniversario della Camera di commercio Svizzera-Thailandia, la ministra elvetica ha ribadito la grande esperienza della Confederazione nella costruzione e nel finanziamento di infrastrutture: "L'arte ingegneristica è un marchio di qualità della Svizzera", ha dichiarato.

La Leuthard era accompagnata da rappresentanti economici dei settori svizzeri delle infrastrutture, dell'energia e dei trasporti e dal consigliere di Stato Hans-Peter Wessels (BS), presidente della Conferenza dei direttori cantonali dei trasporti pubblici (CTP).

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Tags
ministro
leuthard
doris leuthard
doris
infrastrutture
thailandia
consigliera federale
vietnam
consigliera
trasporti
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report