keystone
GINEVRA
16.02.18 - 17:260

«Frontalieri: Stop!», lanciata l'iniziativa

Attualmente la Città di Calvino conta più di 100'000 frontalieri. Un numero eccessivo secondo l'MCG

GINEVRA - Il Mouvement citoyens genevois (MCG) ha lanciato oggi un'iniziativa legislativa cantonale intitolata "Frontalieri: Stop!". L'obiettivo - spiega il partito populista - è di «porre termine all'afflusso massiccio di lavoratori frontalieri, che distrugge la nostra società».

Attualmente, Ginevra conta più di 100'000 frontalieri (permesso G), un numero ritenuto «eccessivo» dal partito, secondo cui esso impedisce agli abitanti del cantone di accedere al mercato del lavoro «malgrado le loro competenze e attitudini ad occupare efficacemente un impiego».

L'iniziativa dà la priorità in materia di assunzione ai cittadini elvetici e alle persone residenti legalmente in Svizzera. Essa vuole inoltre costringere i datori di lavoro a dimostrare che non sono riusciti a trovare un candidato svizzero, o residente in Svizzera, dotato delle necessarie competenze, prima di sollecitare l'attribuzione di un permesso G.

Il disegno di legge stipula pure che i posti di lavoro vacanti devono essere annunciati obbligatoriamente all'ufficio regionale di collocamento. I candidati presentati da quest'ultimo devono essere ricevuti dal datore di lavoro che, se necessario, può essere costretto a fornire un resoconto del colloquio.

Infine, l'ottenimento di un nuovo permesso di lavoro frontaliero è subordinato alla dimostrazione, da parte del datore di lavoro, dell'assenza di candidati idonei residenti in Svizzera. Il testo prevede sanzioni in caso di inosservanza di queste disposizioni.

Secondo il MCG, l'applicazione «incompleta» da parte della Confederazione dell'iniziativa federale contro l'immigrazione di massa consente ai cantoni di legiferare in materia. Per riuscire, l'iniziativa dovrà riunire 5'527 firme entro il prossimo 15 giugno.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
BERNA
15 min
Sparatoria nel sottopassaggio, una persona in ospedale
Non è chiaro se l'uomo armato sia ancora a piede libero o se sia già stato assicurato alla giustizia
GINEVRA
1 ora
Quelle munizioni in fondo al Lemano che preoccupano
Si parla di centinaia di tonnellate, depositate dalla società Hispano-Suiza negli anni '50 e '60
SVIZZERA
2 ore
Bocciata l'estradizione, ma resterà in cella a Sion
L'uomo, cittadino cinese, è stato arrestato in Svizzera a giugno. È nel mirino del Dipartimento di giustizia americano
SVIZZERA
3 ore
Medicinali, una "fattura" record da 7,8 miliardi nel 2018
Nuovo primato per i medicamenti a carico dell'assicurazione di base. L'aumento dal 2010 è stato pari al 46%
SVIZZERA
4 ore
Morte da amianto, la giustizia dovrà riesaminare il caso
Il Tribunale federale ha parzialmente accolto il ricorso della famiglia di un ferroviere, deceduto nel 2004
BERNA
4 ore
Thule richiama alcuni tendalini da camper
Il rischio? Infortunio o lesioni
SVIZZERA
4 ore
I passeggeri svizzeri non sentono l'effetto Greta
Swiss non ha notato cambiamenti, ma riconosce di percepire alcune «preoccupazioni» da parte della clientela
SVIZZERA
4 ore
«Se Cassis dovesse perdere il seggio non mi aspetto una rivolta in Ticino»
La presidente dei Verdi ha annunciato la propria candidatura per il Consiglio federale. Ecco cosa ne pensa il politologo Nenad Stojanovic
SVIZZERA
7 ore
Uccise il fidanzato "Godzilla", condanna confermata
Inizialmente la donna, che invocava la legittima difesa, era stata assolta. Ma aveva sparato due colpi anche quando lui era a terra inerme
ZURIGO
7 ore
Alle porte il Black Friday, fra successo e qualche critica
In controtendenza è stato ideato il Fair Friday, un modo di fare acquisti più ragionato
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile