BERNA
23.04.13 - 16:540
Aggiornamento : 30.08.18 - 09:04

FFS: multati 439'000 passeggeri senza biglietto nel 2012

BERNA - Lo scorso anno le Ferrovie federali svizzere hanno multato 439'000 passeggeri sprovvisti di biglietto valido. Da quando i viaggiatori non possono più acquistare titoli di trasporto neanche sui treni a lunga percorrenza le ammende emesse sono circa 350 in più ogni giorno.

Il portavoce delle FFS Christian Ginsig ha confermato all'ats una notizia in questo senso pubblicata oggi dal "Tages-Anzeiger" e dal "Bund".

Mediamente lo scorso anno è stato trasportato quasi un milione di persone al giorno, di cui 1'200 sorprese senza biglietto valido. Secondo Ginsig, prima del cambiamento (avvenuto a fine 2011), le FFS contavano in media 850 "clandestini" al giorno.

Viaggiano senza titolo di trasporto soprattutto giovani, persone socialmente deboli e richiedenti l'asilo. Le Ferrovie federali sottolineano però che la maggioranza dei passeggeri che rientrano in queste categorie si comporta in modo corretto e paga per ogni spostamento.

Chi è sprovvisto di biglietto deve pagare un supplemento di 90 franchi la prima volta che viene pizzicato, 130 la seconda volta e 160 la terza. Le FFS non indicano quanto costino i controlli e a quanto ammontino le entrate derivanti dalle multe. Ginsig si limita a spiegare che le spese superano i ricavi.



ATS
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
1 ora
Gli averi a vista della BNS continuano a salire, ed è record storico
Ed è la 19esima volta di fila per il valore più elevato mai raggiunto, e non è detto che sia una cosa positiva
VAUD
1 ora
Crediti Covid trasferiti all'estero: sospetti di una frode milionaria
Il Ministero pubblico vodese ha avviato un'inchiesta. Una persona si trova in detenzione preventiva
SVIZZERA
1 ora
«Con l'auto il rischio di morte è 59 volte maggiore»
L'Ufficio federale dei trasporti ha pubblicato il suo ultimo rapporto sulla sicurezza dei trasporti pubblici
SVIZZERA
3 ore
Settore secondario: produzione ancora in crescita, cifre d’affari in calo
La pandemia ha avuto ripercussioni sui risultati di febbraio e marzo
ZURIGO
4 ore
Coronavirus e rimborsi, il direttore di Hotelplan critica Swiss
«Ha preso soldi dai clienti e poi ha bloccato unilateralmente il rimborso nei suoi sistemi»
BERNA
4 ore
«Servono più scorte mediche»
Jürg Schlup, presidente FMH, ritiene il materiale sanitario debba tornare ad essere prodotto in Svizzera ed Europa
BERNA
5 ore
Coronavirus: togliere alla lotta all'alcolismo per dare ai bar?
A Berna si pensa alla sospensione della tassa sugli alcolici. L'idea non piace alle associazioni contro le dipendenze.
SVIZZERA
17 ore
Turismo: la situazione è tesa, urgono meno restrizioni
Si è tenuto oggi il secondo vertice sul turismo dall'inizio dell'emergenza coronavirus.
GINEVRA
19 ore
Altra partitella "selvaggia", allontanate 300 persone
La polizia cantonale è intervenuta oggi al centro sportivo di Vessy.
SVIZZERA
21 ore
L'ufficio di casa te lo paga il datore di lavoro
Una recente decisione del Tribunale federale potrebbe fare scuola.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile