Depositphotos (lightsource)
La Banca nazionale svizzera sta monitorando con attenzione l'andamento del mercato immobiliare.
SVIZZERA
10.03.21 - 07:400

La Banca nazionale svizzera monitora con attenzione l'andamento del mercato immobiliare

L'istituto giudica positivamente il recente indebolimento del franco svizzero

BERNA - La Banca nazionale svizzera (BNS) tiene d'occhio il continuo aumento dei prezzi degli immobili, afferma il vicepresidente della banca centrale Fritz Zurbrügg. Il bisogno della popolazione di più spazio vitale è aumentato ulteriormente con il coronavirus.

Anche i prezzi delle case unifamiliari sono in aumento, ha detto in un'intervista al Blick. «Stiamo seguendo la cosa molto da vicino», poiché il mercato immobiliare può rappresentare una minaccia alla stabilità finanziaria. Anche se negli ultimi anni si sono accumulate vulnerabilità nei mercati ipotecari e immobiliari, la BNS non ha finora preso alcuna misura correttiva, ha sottolineato Zurbrügg.

I tassi di interesse a lungo termine sono aumentati leggermente. Una delle ragioni è il miglioramento delle prospettive economiche, ha aggiunto. Tuttavia, poiché l'incertezza sullo sviluppo dell'economia rimane molto alta, è prematuro parlare di una svolta nei tassi di interesse.

Indebolimento del franco

La BNS è convinta, continua il suo vicepresidente, che una politica monetaria espansiva con un tasso d'interesse negativo dello 0,75% e interventi sul mercato dei cambi siano necessari per mantenere le condizioni dell'economia svizzera a un livello adeguato.

La banca centrale è pronta ad andare oltre con entrambi gli strumenti se la situazione lo richiede, avverte Zurbrügg. «L'anno scorso siamo intervenuti sui mercati dei cambi per un importo di 100 miliardi di franchi». Le riserve valutarie totali della BNS ammontano ora a 914 miliardi di franchi.

Il recente indebolimento del franco svizzero è giudicato positivamente. La domanda di valuta svizzera è diminuita a causa delle prospettive economiche più favorevoli, ha spiegato. Per quanto riguarda l'inflazione, la BNS si aspetta un leggero aumento. Tuttavia, Zurbrügg ha respinto le preoccupazioni sulla dinamica incontrollabile degli aumenti dei prezzi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
GINEVRA
31 min
Tagli all'aeroporto di Ginevra
Salta una ventina di posti di lavoro a causa delle difficoltà finanziarie dovute alla pandemia
SVIZZERA
1 ora
La pandemia fa salire i prezzi dei ristoranti
Prima i lockdown, poi il certificato Covid: in Svizzera il calo del fatturato si fa sentire sul costo di un pasto fuori
ZURIGO
2 ore
Irruzione al raduno di bolidi
La polizia ha controllato 160 auto di grossa cilindrata a Dübendorf questa notte, 12 persone denunciate
ZURIGO
4 ore
Due accoltellamenti, fermati otto giovani
È il bilancio di due episodi avvenuti sabato sera nel Canton Zurigo
TURGOVIA
6 ore
Perde il controllo del quad: un ferito grave
Un ventiduenne è stato portato in ospedale a seguito di un incidente a Frauenfeld
SVIZZERA
6 ore
Terza dose? «Swissmedic non è lenta»
L'istituto dipende dalle case farmaceutiche, si difende il direttore Raimund Bruhin
SVIZZERA
6 ore
Il coronavirus pesa sugli ospedali
Nel 2020 bilancio in rosso per la maggior parte delle strutture sanitarie elvetiche
SVIZZERA
7 ore
Engelberger si sbilancia: «La pandemia finirà in primavera»
Il presidente della Conferenza dei direttori della sanità è ottimista, ma a due condizioni
SAN GALLO
7 ore
Un ladro in casa, trovato nascosto nell'armadio
Si era intrufolato in un appartamento. All'arrivo della polizia anziché scappare si è rifugiato nel guardaroba
SVIZZERA
8 ore
«Potremmo dover tornare al lavoro ridotto»
Guy Parmelin si dice preoccupato. Non per il Covid, ma per la crisi delle materie prime
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile