Tamedia
SVIZZERA
28.02.21 - 08:560
Aggiornamento : 10:43

La Posta A continuerà a esistere

Il CEO della Posta: «Perché dovremmo tagliare un servizio apprezzato?»

BERNA - La posta A è molto apprezzata: eliminarla, come suggerito dall'Ufficio federale della comunicazione (UFCOM), sarebbe un errore. Lo sostiene il direttore generale Roberto Cirillo in un'intervista pubblicata oggi dal settimanale Le Matin Dimanche. Gli invii prioritari costituiscono il 30% delle lettere inviate, la posta B ha una quota del 20%, mentre il resto è costituito dalle spedizioni in grandi quantità.

«Perché dovremmo tagliare un servizio che è apprezzato dalla popolazione e per il quale c'è molta richiesta?" si interroga Cirillo, sottolineando che la Posta non riceve sovvenzioni e finanzia i suoi servizi in modo indipendente.

Se l'anno scorso La Posta ha trasportato ben 1,7 miliardi di lettere, 1,4 miliardi di annunci pubblicitari e circa un miliardo di giornali, è perché la qualità dell'offerta è alta, spiega il CEO del Gigante giallo. «Riducendo la frequenza delle consegne, la qualità dell'offerta si riduce e la domanda diminuisce».

Cirillo concede tuttavia che La Posta deve evolvere «costantemente» e adattare la sua strategia. «Sappiamo che il volume delle lettere diminuirà ogni anno dal 3 al 5%. La nostra strategia mira a mantenere la qualità nello smistamento e nella distribuzione per rallentare questa curva discendente». Per «compensare questa perdita», l'ex regia federale sta sviluppando in parallelo le sue attività nei settori della logistica dei pacchi e dell'e-commerce.

In quest'ottica, la Posta ha riunito le sue unità Postmail e Poslogistics, «una delle più grandi fusioni della recente storia svizzera», che interessa 20'000 dipendenti. «L'idea è di spostare significativamente il baricentro della Posta», conclude Cirillo.

TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
La polizia sgombera un party privato con 40 invitati
L'operazione nel cuore della notte a Zurigo. Tutti multati, e denunciati gli organizzatori
SVIZZERA
2 ore
«Bisogna vietare ai circhi di tenere animali selvatici in gabbia»
La richiesta di diverse associazioni animaliste in occasione della giornata nazionale del circo
ZURIGO
3 ore
Decolla per Johannesburg ma dopo due ore riatterra a Zurigo
Problemi tecnici ieri notte per un Airbus che ha volato in tondo sopra alla città prima di tornare sulla pista
SAN GALLO
4 ore
Svolta, ma non vede un ragazzino sui pattini
È successo ieri sera a Grabs (SG), l'11enne è rimasto ferito ed è stato portato via in ambulanza
GRIGIONI
13 ore
Festeggiamenti senza distanze in una scuola grigionese
L'evento con 200-300 allievi ha avuto luogo venerdì mattina nell'aula magna di un istituto di Coira
SVIZZERA
13 ore
Cassis ha messo gli occhi sul vertice Biden-Putin
Il ministro vorrebbe organizzare in Svizzera il possibile incontro tra il presidente americano e quello russo
SVIZZERA
15 ore
Ecco perché all'improvviso il Canada è un paese a rischio
La decisione è stata comunicata dall'UFSP mezz'ora prima che entrasse in vigore
VALLESE
16 ore
Il Barry avrà il suo parco a tema
Uno spazio di 20'000 metri quadri che sarà un luogo per conoscere i cani San Bernardo
SVIZZERA
17 ore
I test fai da te potrebbero salvare gli eventi estivi
Nonostante i previsti allentamenti, il settore chiede una maggior sicurezza per pianificare il proprio futuro.
SVIZZERA
18 ore
Moderna conferma la “versione Lonza” di Berset
ll vicepresidente della società: «Vendiamo dosi di vaccino, non linee di produzione»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile