Depositphotos (wolterke)
Nestlé ha venduto un marchio cinese noto per i suoi prodotti a base di riso.
SVIZZERA
25.11.20 - 10:510
Aggiornamento : 26.11.20 - 09:51

Nestlé cede importanti attività in Cina

Venduto un marchio noto per prodotti a base di riso e per il latte di arachidi

VEVEY - Importante cessione di attività in Cina per Nestlé: la multinazionale alimentare vende Yinlu, un marchio noto per il suo latte di arachidi e per i prodotti a base di riso, alla società cinese Food Wise, che è controllata dal fondatore di Yinlu.

L'operazione concerne tutto il comparto, comprese cinque fabbriche nel Paese, per un'entità che l'anno scorso ha realizzato ricavi per circa 700 milioni di franchi, ha indicato oggi Nestlé. Non vengono per contro resi noti i dettagli sul prezzo di vendita dell'azienda. Yinlu continuerà peraltro a produrre per il colosso elvetico articoli quali Nescafé e Nestea.

«La transazione permette a Nestlé di concentrarsi su segmenti chiave in Cina quali nutrizione infantile, dolciumi, caffè, prodotti salati, articoli caseari e prodotti per animali domestici», si legge in un comunicato.

Come noto il Ceo Mark Schneider sta perseguendo una strategia di riposizionamento del gruppo, che a livello globale l'anno scorso ha realizzato un fatturato di quasi 93 miliardi di franchi. L'obiettivo è di concentrare maggiormente l'attenzione su prodotti di tendenza come ad esempio gli hamburger vegani e il cibo sano, comparti che vengono ampliati con acquisti anche miliardari. A tal fine l'impresa cede le divisioni che considera più deboli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ITALIA / SVIZZERA
16 min
Un ex manager di UBS per Unicredit?
Il nome di Andrea Orcel ha fatto salire le quotazioni del titolo alla borsa di Milano
SVIZZERA
59 min
Col telelavoro, la mobilità è crollata
La costante diminuzione degli spostamenti è stata registrata a partire dallo scorso ottobre
GINEVRA 
2 ore
Oms: finita la quarantena gli esperti inizieranno i lavori a Wuhan
«Tra poco cambieremo scenario... se tutto va bene», ha scritto su Twitter una scienziata della squadra.
SVIZZERA
3 ore
Picnic su treni e bus, si valutano regole (e multe)
L'UFSP è in contatto con FFS e AutoPostale per trovare soluzioni a una questione che suscita malumori.
SVIZZERA
3 ore
«È inevitabile: il virus mutato sarà presto quello principale»
Così Martin Ackermann, che ha parlato nell'ambito del consueto punto informativo sulla pandemia
SVIZZERA
3 ore
Meno di 2'000 contagi in 24 ore: sono 1'884
Era da inizio ottobre (weekend e festivi esclusi) che non si registravano così pochi casi in un giorno.
CANTONE / SVIZZERA
5 ore
In Svizzera quasi 200'000 persone vaccinate
Nel nostro cantone le dosi sono state sinora somministrate a 11'815 persone
SVIZZERA
7 ore
Il turismo contro il divieto: «Sarebbe dannoso»
L'industria svizzera del turismo è preoccupata di un'eventuale approvazione dell'iniziativa il prossimo 7 marzo.
SVIZZERA
7 ore
L'approccio di Raiffeisen sugli interessi negativi sta cambiando
Sì a chi vuole depositare in tempi brevi grandi quantità di denaro, no ai clienti di lungo corso
SVIZZERA
7 ore
UBS, Hamers è convinto: l'indagine nei Paesi Bassi «finirà bene»
«Ho sempre agito in buona fede» ha dichiarato il presidente della direzione del colosso bancario
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile