Keystone
SVIZZERA
15.10.20 - 07:490

Il calo delle vendite dei farmaci colpisce il bilancio di Roche

Tuttavia, le vendite per il test per il Covid-19 stanno procedendo alla grande per il colosso della farmaceutica

BASILEA - La pandemia di Covid-19 getta luci e ombre sul bilancio del colosso farmaceutico Roche dopo i primi nove mesi dell'anno.

La divisione Pharma ha sofferto per il fatto che i pazienti evitano le visite ai loro medici a causa del coronavirus e assumono meno farmaci. Parallelamente, le vendite di test per il Covid-19 vanno a gonfie vele.

Complessivamente, il fatturato dei primi nove mesi è stato inferiore del 5% rispetto all'anno precedente, a 43,98 miliardi di franchi, ha annunciato oggi il gruppo basilese. Il calo è anche legato a effetti di cambio: a tassi costanti, il giro d'affari risulta essere aumentato dell'1%, ciò che lo pone all'interno dell'obiettivo fissato dalla direzione.

Come detto, la divisione Diagnostics ha tratto beneficio dalla pandemia e ha aumentato suoi ricavi, su base annua, del 2% (+9% a tassi di cambio costanti) a 9,66 miliardi. In calo invece del 6% (1%) le vendite di medicinali, a 34,32 miliardi di franchi.

Roche tradizionalmente non presenta i dati sugli utili dopo nove mesi. Il gruppo conferma le previsioni per l'intero anno: crescita delle vendite tra l'1% e il 5% a tassi di cambio costanti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Corri 4 mesi fa su tio
Strano, da un documentario la famiglia ha guadagnato + del 25% quest’anno uno dei più ricchi della Svizzera con 39 miliardi. Magari con un prodotto che non ha fatto molte vendite, con il resto ha compensato.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
ZURIGO
1 ora
Legge anti-burqa, ecco perché ha vinto il sì
Oltre all'elettorato dell'UDC, anche la maggioranza del PLR ha approvato l'iniziativa.
SVIZZERA
3 ore
«Non è stato un voto contro i musulmani»
Sconfessato in due temi su tre, il Consiglio federale ha commentato i risultati di questa domenica di voto.
SVIZZERA
3 ore
Le votazioni cantonali in un colpo d'occhio
Non solo federali: i cittadini di sei cantoni si sono recati alle urne anche per esprimersi su temi locali.
SVIZZERA
4 ore
Sì all'iniziativa anti-burqa e all'accordo con l'Indonesia, no all'E-ID
Gli svizzeri hanno approvato entrambi gli oggetti federali "di misura". Nettamente respinta l'identità elettronica
BERNA
4 ore
Burqa: arriva la denuncia di Amnesty
Per l'ong si tratta di discriminazione dei musulmani
ZURIGO
8 ore
Verso il sì ai "detective sociali" e alla nazionalità di autori e vittime di reati
La maggioranza a sostegno dei due temi cari all'UDC è solida
SVIZZERA
10 ore
È fatta: l'iniziativa contro burqa e niqab passa “per un pelo”
"Sì" anche all'accordo con l'Indonesia (51,6%). Bocciata l'identità elettronica (64,4%).
VALLESE
11 ore
Un bimbo di otto anni muore a Saas-Fee
Il piccolo si trovava fuori dalle piste del comprensorio sciistico vallesano quando è caduto da una parete rocciosa.
SVIZZERA
13 ore
I cittadini svizzeri al voto
Presto i verdetti su dissimulazione del volto, identità elettronica e accordo con l'Indonesia
SVIZZERA
14 ore
Un freno alle infrazioni senza multe né radar?
Un progetto di ricerca avviato dall'USTRA valuta delle misure alternative
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile