Deposit
SVIZZERA
18.09.20 - 11:240

Aumento di stipendio? Chiederlo ora è pericoloso

È quanto sostiene l'esperto Urs Klinger. «Il capo potrebbe cercare personale all'estero»

ZURIGO - Non è un buon momento per andare dal capo a chiedere soldi in più in busta paga, perché lui potrebbe essere tentato di cercare il personale all'estero: ne è convinto Urs Klingler, della società di consulenza Klingler Consultants.

Se si lavora per un'azienda che non è sotto pressione a causa della crisi del coronavirus e si ha un ottimo rapporto con il datore di lavoro si può considerare la possibilità di negoziare il salario, spiega l'esperto in materia di retribuzioni in dichiarazioni rilasciate a 20 Minuten. «Nel 90% dei casi è tuttavia molto pericoloso sollevare ora la questione dello stipendio».

Questo perché a suo avviso molte imprese si troverebbero sotto pressione e prenderebbero in considerazione la possibilità di sostituire i costosi lavoratori svizzeri con quelli più economici provenienti dall'estero. Secondo Klingler le richieste di salario potrebbero proprio essere un fattore scatenante.

Lo specialista stima che complessivamente le retribuzioni nominali 2021 saliranno dello 0,1% rispetto a quelle di quest'anno, cioè che rimarranno praticamente immutate. «Non si accorge nessuno dello 0,1%».

Più ottimista è invece l'Unione sindacale svizzera (USS), che come noto all'inizio di questa settimana ha chiesto aumenti salariali fino a 100 franchi al mese o fino al 2%. Questo nei rami economici e nelle imprese che ne hanno i mezzi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
SVIZZERA
5 ore
Mascherina al chiuso «anche con la distanza»
La raccomandazione arriva dalla task force della Confederazione
BERNA
5 ore
Quarantena per i viaggiatori, tutto ciò che c'è da sapere
Adeguato il valore soglia che regola gli Stati per i quali c'è l'obbligo di quarantena.
VAUD
8 ore
Prilly, spara alla moglie e poi si suicida
La donna è stata ricoverata al CHUV. Le sue condizioni sono tali da metterne in pericolo la vita
SVIZZERA
11 ore
I cybercriminali hanno approfittato parecchio della pandemia
Nel primo semestre dell'anno al Centro nazionale per la cybersicurezza sono giunte oltre 5'000 segnalazioni.
SVIZZERA
12 ore
Coronavirus: Roche vuole produrre centinaia di milioni di test rapidi al mese
Analizzano un campione di saliva e non richiedono personale specializzato per la somministrazione.
SVIZZERA
12 ore
«Dobbiamo fare tutti la nostra parte contro il coronavirus»
Il consigliere federale risponde alle domande dei colleghi di 20 Minuten e dei lettori
SVIZZERA
14 ore
«È adesso il momento cruciale»
Isabelle Moret lancia un appello a tutti: «Solo con la solidarietà potremo superare la crisi».
SVIZZERA
15 ore
In Svizzera altri 287 ricoveri e 31 morti
Il virus continua a circolare molto: ben il 26.6% dei 35'230 tamponi effettuati nelle ultime 24 ore è risultato positivo
SVIZZERA
15 ore
Contro i blocchi del 5G Swisscom è pronta ad andare in tribunale
La società giudica illegali le moratorie contro la nuova rete: «Sono inaccettabili».
SVIZZERA
16 ore
Uccidono i germi ma «sono potenzialmente pericolosi per occhi e pelle»
Alcuni sanificatori UV dell'azienda svizzera Pearl sono stati richiamati, la nota della Confederazione
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile