Keystone
Un edificio danneggiato dallo scoppio
SVIZZERA / LIBANO
08.09.20 - 15:570

Swiss Re: ci vorranno mesi per quantificare i danni dell'esplosione di Beirut

Gli specialisti dell'assicuratore sono sul posto. Munich Re, diretto concorrente, stima 108 milioni di franchi di spesa.

ZURIGO / BEIRUT - La valutazione dei costi della gigantesca esplosione che ha devastato una parte di Beirut all'inizio di agosto richiederà diversi mesi: lo ha affermato oggi Moses Ojeisekhoba, direttore generale del comparto riassicurazione preso Swiss Re.

Gli specialisti stanno valutando i danni sul posto e ci vorranno diversi mesi prima di poter stimare l'esposizione della compagnia, ha spiegato Ojeisekhoba in una teleconferenza.

Il colosso tedesco della riassicurazione Munich Re - diretto concorrente di Swiss Re - ha stimato in almeno 100 milioni di euro (108 milioni di franchi) il costo dei rimborsi legati all'esplosione nel porto della capitale libanese. A fine agosto la Banca Mondiale aveva avanzato una prima valutazione dei danni complessivi e delle perdite economiche causate dalla catastrofe, che oscillava tra 6,7 e 8,1 miliardi di dollari (tra 6,1 e 7,4 miliardi di franchi).

L'esplosione del 4 agosto scorso ha causato la morte di 192 persone (un ferito è morto nelle ultime ore), ha interessato 351'000 abitanti e devastato il centro storico della capitale libanese. Nel porto, dove i danni e le perdite sono stimati a 1,6 miliardi di dollari, sono stati distrutti un silos da 120'000 tonnellate, 157'000 metri quadrati di magazzini e 373 container pieni.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile